Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Lavora con noi Assegni di ricerca Assegno di ricerca nell'ambito del progetto EDS

Assegno di ricerca nell'ambito del progetto EDS

OA Roma
Tipologia Assegni di ricerca
Data di pubblicazione 23/02/2012
Scadenza termini partecipazione 15/03/2012

Selezione per il conferimento di un assegno di ricerca dal titolo “Survey di galassie in preparazione della Euclid Deep Survey”


Bando assegno

Le trecentomila e più di Messier 92

01/05/2015

L'ammasso stellare globulare Messier 92 ripreso dal telescopio spaziale Hubble. Crediti Nasa-ESA and the Hubble Heritage TeamUno degli oggetti celesti che caratterizzano il cielo serale di questo mese è l'ammasso stellare denominato Messier 92, o M92. I consigli per osservarlo insieme agli altri fenomeni visibili a maggio

La corona solare svelata

01/05/2015

L'immagine mostra l'enorme struttura a ventaglio associata ai bordi della regione attiva 12209 osservata da PROBA2 il 12 novembre scorso. I dati di PROBA2 sono stati combinati con immagini centrate del Sole per produrre un mosaico a campo largo. Le linee punteggiate indicano il campo di vista standard di SWAP, dello strumento AIA a bordo di SDO, mentre la linea tratteggiata indica una distanza di due raggi solari, mostrando le dimensioni della struttura a ventaglio. Crediti: Royal Observatory of BelgiumLo strumento SWAP a bordo della missione PROBA2 dell'ESA cattura immagini inedite della corona solare esterna. I risultati potrebbero spiegare l'insolita attività del ciclo solare 24

Io e i suoi vulcani mai visti così

30/04/2015

Un'immagine non elaborata di Io che mette in evidenza la patera del vulcano Loki (la zona più brillante) e le altre aree vulcaniche più deboli sulla superficie del satellite di Giove. Crediti: LBTOLe osservazioni in modalità interferometrica ottenute grazie al Large Binocular Telescope hanno permesso di individuare i vulcani della luna di Giove - scoprendone anche due nuovi - e studiare la loro attività. Nel team che ha condotto le indagini anche Carmelo Arcidiacono dell'INAF e ricercatori dell'Università di Genova