Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Amministrazione trasparente Personale OIV OIV

OIV

OIV

Delibera del Consiglio di Amministrazione 47/2020 del 5 giugno 2020, ad oggetto "Nomina del nuovo Organismo Indipendente di Valutazione della Performance dell’Istituto Nazionale di Astrofisica"

 

Componenti OIV

Dott.ssa  Adelia Mazzi - Presidente (Curriculum vitae)

Dott. Alessandro Preti - Componente (Curriculum vitae)

Avv. Alessio Ubaldi - Componente (Curriculum vitae)

 

Compensi OIV

Tabella aggiornata

 

Struttura tecnica permanente per la misurazione della performance

Determinazione del Direttore Generale del 30 gennaio 2019, numero 20 "Costituzione della Struttura Tecnica permanente per la misurazione della Performance ai sensi dell'articolo 14, comma 9, del Decreto legislativo 27 ottobre 2009, numero 150"

 

 

OIV - Archivio (2016-2019)

OIV - Archivio (2010-2016)

 

 

Contatti (oiv@inaf.itsupporto-OIV@ced.inaf.it)

Solar Orbiter: il Sole è sempre più vicino

18/05/2022

Le spettacolari immagini della sonda ci mostrano l’atmosfera del Sole con un dettaglio senza precedenti, grazie al contributo del coronografo Metis dell’Agenzia spaziale italiana, che vede la collaborazione e progettazione di un team composto da Inaf, Università di Firenze, Padova e del Cnr-Inf

Da Brera a Marte con i diari di Schiaparelli

18/05/2022

Si è concluso il restauro dei diari di Giovanni Schiaparelli, un patrimonio storico e scientifico racchiuso in undici grossi quaderni nei quali l’astronomo piemontese, direttore fino al 1900 dell’Osservatorio astronomico di Brera, tenne nota delle osservazioni compiute dal 14 agosto 1875 al 29 ottobre 1900. Ce ne parla Agnese Mandrino, responsabile dell’archivio dell’Inaf di Brera

Da Calabria e Puglia allo spazio, passando per l’Esa

17/05/2022

L'edizione 2022 della selezione Research Fellowships in Space Science dell’Agenzia spaziale europea vede, fra i nove vincitori, due giovani ricercatori italiani – Chiara Circosta di Gioiosa Ionica e Nicola Pietro Gentile Fusillo di Noci – che condurranno ricerche sull’evoluzione dei nuclei galattici attivi e sulle nane bianche. Come sfrutteranno questa opportunità? Lo abbiamo chiesto direttamente a loro