Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Intranet

Intranet

Servizi in rete per il personale INAF
Ecco alcuni fra i servizi disponibili in rete di utilizzo più frequente per le persone che lavorano e studiano all'INAF:
Documenti istituzionali Un elenco dei principali documenti istituzionali dell'INAF per orientarsi più facilmente nel sito: normative, regolamenti, decreti, delibere, verbali, modulistica e altro ancora
Centro Elaborazione Dati

Il sito del CED, il Centro Elaborazione Dati di contabilità INAF.

E-Mail: ced-staff@ced.inaf.it

Tel: 051.639.9406 - Fax: 051.639.9439

OA@INAF, il repository istituzionale ad accesso aperto
Anagrafica dipendenti ASTRO-DIP, il database anagrafico dei dipendenti, collaboratori e associati dell'INAF
Cedolini Servizio riservato ai dipendenti (è richiesto l'accesso), ospitato dal CINECA, per visualizzare via web i cedolini stipendiali prodotti mensilmente

Luce dalla fusione di buchi neri? Non è escluso

29/11/2021

Una rappresentazione artistica di due buchi neri che stanno per fondersi vicino a un buco nero supermassiccio: è quella proposta dalla Nasa la scorsa settimana, e fa riferimento a un evento di fusione registrato nel 2019. Quello che succede dopo potrebbero averlo raccontano le immagini della Zwicky Transient Facility all’osservatorio Palomar, in California

Acqua, qual buon vento solare ti porta?

29/11/2021

Gli attuali modelli della formazione della Terra suggeriscono che una parte dell’acqua e di altri composti volatili provenga da fonti esogene. Fra queste potrebbe esserci il vento solare, che avrebbe arricchito del prezioso liquido la superficie degli asteroidi, contribuendo così ad aumentarne la quantità. L’ipotesi è illustrata in uno studio, pubblicato oggi su Nature Astronomy, condotto in laboratorio sui frammenti dell’asteroide Itokawa

Audio Universo: spettacolo inclusivo al planetario

29/11/2021

Suoni oltre alle immagini per permettere anche a non vedenti e ipovedenti di esplorare la volta celeste e il Sistema solare nel nuovo spettacolo presentato in anteprima il 3 dicembre nei planetari di Firenze, Napoli, Palermo e Torino in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, e il 4 dicembre a Cagliari. Lo spettacolo è stato prodotto dalle università inglesi di Newcastle e Portsmouth con la collaborazione di Anita Zanella dell’Inaf