Strumenti personali
Fatti riconoscere
Tu sei qui: Home Intranet

Intranet

Servizi in rete per il personale INAF
Ecco alcuni fra i servizi disponibili in rete di utilizzo più frequente per le persone che lavorano e studiano all'INAF:
Documenti istituzionali Un elenco dei principali documenti istituzionali dell'INAF per orientarsi più facilmente nel sito: normative, regolamenti, decreti, delibere, verbali, modulistica e altro ancora
Centro Elaborazione Dati

Il sito del CED, il Centro Elaborazione Dati di contabilità INAF.

E-Mail: ced-staff@ced.inaf.it

Tel: 051.639.9406 - Fax: 051.639.9439

OA@INAF, il repository istituzionale ad accesso aperto
Anagrafica dipendenti ASTRO-DIP, il database anagrafico dei dipendenti, collaboratori e associati dell'INAF
Cedolini Servizio riservato ai dipendenti (è richiesto l'accesso), ospitato dal CINECA, per visualizzare via web i cedolini stipendiali prodotti mensilmente

Hera osserva l’universo al termine dell’era oscura

27/01/2023

L’aspetto è piuttosto spartano, ma per chi è sulle tracce della riga a 21 cm dell’idrogeno neutro la sensibilità delle 350 antenne dello Hydrogen Epoch of Reionization Array (Hera), in Sud Africa, non ha rivali. E seppur ancora non pienamente operativo Hera ha già permesso agli scienziati del team – fra i quali Gianni Bernardi dell’Istituto nazionale di astrofisica – di avvalorare o scartare teorie sulla formazione delle prime stelle e galassie

Razzi a propulsione nucleare per arrivare su Marte

27/01/2023

La Nasa e la Darpa collaboreranno allo sviluppo, e alla successiva fase di test, di un razzo spaziale a propulsione nucleare. L’obiettivo dell’accordo è quello di ampliare le possibilità sia per la futura esplorazione marziana che per le future missioni spaziali di lunga durata. «Gli astronauti potranno viaggiare da e verso lo spazio profondo più veloci che mai», promette l’amministratore della Nasa Bill Nelson

Un antipasto per Lucy

26/01/2023

L’annuncio arriva dalla Nasa: in attesa di raggiungere gli otto asteroidi che costituiscono i suoi obiettivi primari, grazie a una lieve correzione di rotta la sonda Lucy potrà incontrarne un nono già il prossimo novembre: appena 700 metri di diametro, 1999 VD57 sarà il più piccolo asteroide della fascia principale mai visitato da un veicolo spaziale, e consentirà di condurre un importante test su uno dei sistemi di bordo