Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Lavora con noi Progressioni di carriera Procedura di selezione riservata mediante "progressione interna" di tre Funzionari di Amministrazione, Quinto Livello Professionale

Procedura di selezione riservata mediante "progressione interna" di tre Funzionari di Amministrazione, Quinto Livello Professionale

Tipologia Altro
Data di pubblicazione 17/12/2019

Indizione, ai sensi dell'articolo 22, comma 15, del Decreto Legislativo 25 maggio 2017, numero 75, e in attuazione della Delibera del Consiglio di Amministrazione del 31 maggio 2019, numero 39, con la quale è stato approvato il "Piano di Attività dello Istituto Nazionale di Astrofisica per il Triennio 2019-2021", di una procedura di selezione riservata, per titoli e colloquio, per la copertura, mediante "progressione interna", di TRE posti di personale tecnico ed amministrativ da inquadrare nel Profilo di Funzionario di Amministrazione, Quinto Livello Professionale, per le esigenze dello "Osservatorio Astronomico di Trieste", dello "Istituto di Radioastronomia di Bologna" e dello "Osservatorio Astronomico di Brera", con sede a Milano.

TABELLA RIASSUNTIVA FINALE DEI PUNTEGGI

COLLEGAMENTO alla stanza virtuale GOOGLE MEET da utilizzare per gli ORALI

Commissione esaminatrice
BANDO
Allegati
Fac-Simile Allegato A e B


Fosfina su Venere? BepiColombo darà un’occhiata

23/09/2020

Durante il flyby a Venere del prossimo 15 ottobre, BepiColombo arriverà a una distanza di poco più di 10mila chilometri dal pianeta. Lo spettrometro Mertis opera in un intervallo di lunghezze d’onda entro cui ricadono alcune righe della fosfina. La sua sensibilità è al limite della possibilità di misura, ma è una coincidenza troppo importante per non tentare. Ne parliamo con Valeria Mangano, dell’Inaf Iaps di Roma

Una Via Lattea tutta da ascoltare

23/09/2020

Convertire in musica le immagini astronomiche del centro galattico, di Cassiopeia A e dei Pilastri della Creazione “suonati” nel visibile, nell’infrarosso e in X rispettivamente da Hubble, Spitzer e Chandra: è quello hanno fatto gli scienziati del progetto Systems Sound utilizzando la tecnica della sonificazione. Il risultato è un universo in musica: un nuovo modo per esplorare gli oggetti astronomici

Quel quarto di secondo tra fusione e buco nero

23/09/2020

Un articolo pubblicato su ApJL offre per la prima volta una descrizione completa del meccanismo di espulsione di materia guidata dal campo magnetico nella fase tra il merging e il collasso a buco nero dell’oggetto risultante. Ottenuta grazie a una simulazione di durata record, la descrizione è in grado di spiegare la cosiddetta “componente blu” della kilonova poi osservata. Media Inaf ha intervistato il primo autore dello studio, Riccardo Ciolfi dell’Inaf di Padova