Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF 22 posti con il nuovo bando di servizio civile presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica

22 posti con il nuovo bando di servizio civile presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica

Pubblicato il Bando Nazionale di SCN 2017 per la selezione di 26.304 volontari, da avviare nell’anno 2017 nei progetti di Servizio Civile Nazionale in Italia e all’estero. 22 i posti disponibili presso varie sedi Inaf sul territorio italiano

E' stato pubblicato il 24 maggio, il Bando Nazionale di SCN 2017 per la selezione di n. 26.304 volontari, da avviare nell’anno 2017 nei progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero, presentati dagli enti di cui all’Allegato 1, approvati dal Dipartimento ai sensi dell’art. 6, comma 4, del decreto legislativo 5 aprile 2002, n. 77 ed inseriti nelle graduatorie.

L’impiego dei volontari nei progetti decorre dalla data che verrà comunicata dal Dipartimento agli enti e ai volontari - tenendo conto, compatibilmente con la data di arrivo delle graduatorie e con l’entità delle richieste, delle date proposte dagli enti - secondo le procedure e le modalità indicate al successivo art. 6, a seguito dell’esame delle graduatorie.

La durata del servizio è di dodici mesi. Ai volontari in servizio civile nazionale spetta un assegno mensile di 433,80 euro.

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale per tutti i progetti è il 26 giugno 2017 ore 14:00.

 

22 posti sono disponibili per i giovani volontari all’Istituto Nazionale di Astrofisica; entro le ore 14:00 del 26 giugno 2017 è necessario presentare la domanda di partecipazione al progetto I GIOVANI E LE NUOVE TECNOLOGIE: LA DIVULGAZIONE DELL’ASTRONOMIA PER LA CRESCITA PERSONALE E CULTURALE per 22 posti per i giovani volontari all’Istituto Nazionale di Astrofisica.

I 22 posti nelle sedi INAF sono così distribuiti:

Istituto di Astrofisica Spaziale – Bologna 2 posti

Istituto di RadioAstronomia Bologna 2 posti

Osservatorio Astrofisico di Torino 2 posti

Osservatorio Astronomico di Bologna 2 posti

Osservatorio Astronomico di Palermo 5 posti

Osservatorio Astronomico di Roma 5 posti

Osservatorio Astronomico di Padova 4 posti

 

La domanda va fatta pervenire esclusivamente:

  • per raccomandata A/R o consegnata a mano all'indirizzo:

INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo

Piazza del Parlamento 1

c.a.p 90134   Palermo

 

oppure

 


Scarica il bando e gli allegati per fare domanda:

Bando 2017
Allegato 2
Allegato 3

Allegato 6

Criteri di selezione

 

Di seguito i requisiti per fare domanda e le modalità di partecipazione e selezione.

REQUISITI PER FARE DOMANDA:

Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari e alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

- essere cittadini italiani;

- essere cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea;

- essere cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia;

- non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. Non possono presentare domanda i giovani che:

a) abbiano già prestato servizio civile nazionale, oppure abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, o che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero per l’attuazione del Programma europeo Garanzia Giovani;

b) abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l’aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani” e nell’ambito del progetto sperimentale europeo IVO4ALL o aver interrotto il servizio civile nazionale a conclusione di un procedimento sanzionatorio a carico dell’ente originato da segnalazione dei volontari.

 

Presentazione delle domande

La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente a

INAF – Osservatorio Astronomico di Palermo

Piazza del Parlamento 1

c.a.p 90134   Palermo

deve pervenire allo stesso entro e non oltre le ore 14.00 del 26 giugno 2017.

Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione. La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

- redatta secondo il modello riportato nell’Allegato 2 al presente bando, attenendosi scrupolosamente alle istruzioni riportate in calce al modello stesso e avendo cura di indicare la sede per la quale si intende concorrere;

- firmata dal richiedente;

- accompagnata da fotocopia di valido documento di identità personale;

- corredata dalla scheda di cui all’Allegato 3, contenente i dati relativi ai titoli.

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

1) con Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 - di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;

2) a mezzo “raccomandata A/R”;

3) consegnate a mano.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel presente bando e tra quelli inseriti nei bandi regionali e delle Province autonome contestualmente pubblicati.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni.

La mancata indicazione della sede per la quale si intende concorrere non è motivo di esclusione.

La mancata sottoscrizione e/o la presentazione della domanda fuori termine è causa di esclusione dalla selezione. E’ sanabile da parte dell’ente destinatario della domanda il mancato invio della fotocopia del documento di identità, ovvero la presentazione di una fotocopia di un documento di identità scaduto.

Gli aspiranti volontari sono tenuti ad informarsi su modalità, tempi e luoghi di selezione presso l'ente che realizza il progetto prescelto.

archiviato sotto: ,

Spicole solari senza segreti

22/06/2017

Un'accurata simulazione al calcolatore è riuscita a ricostruire in modo realistico la formazione e l'evoluzione dei getti intermittenti di plasma che si propagano sul Sole dalla cromosfera fino alla base della corona. Marco Stangalini ricercatore Inaf: «un passo importante nella comprensione della natura di questi getti, ma anche un bellissimo esempio di come il Sole ci offra la possibilità di studiare processi di fisica fondamentale in condizioni difficilmente riproducibili in laboratorio»

Così esplose Cassiopea A

22/06/2017

Le particelle fantasma sono ovunque nell'Universo e sarebbero da annoverare tra le cause delle esplosioni delle supernove. A questa teoria stanno lavorando dei ricercatori del Max Plank e del Riken, studiando nello specifico i resti giovani e non troppo lontani di Cas A. Con il commento di Enrico Cappellaro (Inaf)

Come ti studio Marte con l’intelligenza artificiale

22/06/2017

L’intelligenza artificiale, usata grazie al software installato sul rover Nasa Curiosity, si è dimostrata tanto utile che lo stesso software sarà impiegato anche nel corso della prossima missione Mars 2020. AEGIS ha infatti aiutato il rover a colpire decine di obiettivi laser nei momenti di buio dei contatti da Terra incrementando enormemente il numero e la qualità dei dati raccolti dalla CheCam in dotazione al rover