Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF 2° edizione Premio Paolo Farinella

2° edizione Premio Paolo Farinella

Un premio destinato a quanti si siano distinti nei campi di interesse che gli erano propri: scienze planetarie, geodesia spaziale, fisica fondamentale, divulgazione scientifica, sicurezza nello spazio, controllo degli armamenti e disarmo. Tema di quest'anno "formazione e prima fase evolutiva del sistema solare".

Per onorare la memoria e la figura di Paolo Farinella (1953-2000), uno straordinario scienziato oltre che eccezionale persona, è stato istituito, in occasione dell' "International Workshop on Paolo Farinella the scientist and the man" che si è svolto a Pisa nel 2010, un premio destinato a quanti si siano distinti nei campi di interesse che gli erano propri: scienze planetarie, geodesia spaziale, fisica fondamentale, divulgazione scientifica, sicurezza nello spazio, controllo degli armamenti e disarmo.

Lo scorso anno il premio è stato vinto da William Bottke per il suo contributo nel campo della “fisica e dinamica dei piccoli corpi del nostro sistema solare”. Quest'anno il premio è dedicato alla planetologia e in particolare agli studi sulla formazione e la prima evoluzione del sistema solare.

I termini per la presentazione delle domande scadono il 30 maggio, in allegato il bando e i moduli. Il premio sarà consegnato durante il congresso EPSC previsto in Spagna a Madrid dal 23 al 28 settembre.

Il Premio dedicato a Paolo Farinella è realizzato con il sostegno dell'Università di Pisa e dello IAPS-INAF di Roma.

Il bando

Il modulo di partecipazione

archiviato sotto:

Mondi abitabili attorno a stelle morte? Lo dirà Jwst

18/09/2020

Pianeti di seconda generazione in orbita attorno a una nana bianca – il prodotto finale della vita di una stella come il Sole – rappresentano una promettente opportunità per determinare se la vita possa sopravvivere o generarsi in seguito alla morte della loro stella. Simulazioni condotte presso la Cornell University stabiliscono la fattibilità di identificare tracce biologiche nelle atmosfere di questi pianeti usando il telescopio spaziale James Webb

Origine vulcanica per le antiche rocce di Venere

18/09/2020

Un team internazionale di ricercatori ha scoperto che le famose tessere di Venere presentano una stratificazione che sembra coerente con un’origine vulcanica. La scoperta potrebbe fornire approfondimenti sulla storia geologica dell’enigmatico pianeta. Tutti i dettagli su Geology

Giove ed Europa in un ritratto mitico

18/09/2020

Il telescopio spaziale Hubble ha immortalato una scena che rievoca il mito narrato da Ovidio nelle Metamorfosi: Giove e la sua luna Europa. La visione nitida di Hubble fornisce ai ricercatori un bollettino meteorologico aggiornato sull’atmosfera turbolenta del pianeta