Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Adeguamento dello Statuto dell'INAF alle disposizioni del D.lgs. 218/2016

Adeguamento dello Statuto dell'INAF alle disposizioni del D.lgs. 218/2016

Costituito il Gruppo di Lavoro incaricato di redigere la proposta di modifiche ed integrazioni

Con decreto del 28 febbraio 2017, numero 18, il Presidente ha nominato i componenti del Gruppo di Lavoro che avrà il compito di ridigere la proposta di adeguamento dello Statuto dell'Istituto alle disposizioni del Decreto Legislativo 25 novembre 2016, numero 218, di “Semplificazione delle attività degli enti pubblici di ricerca ai sensi dell’articolo 13 della legge 7 agosto 2015, n. 124”.

Il provvedimento è stato emanato a seguito della riunione congiunta tenutasi presso la Sede Centrale dell'INAF il 23 febbraio scorso, alla quale hanno partecipato il Presidente, il Direttore Generale, il Direttore Scientifico, il Consiglio Scientifico, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Direttori di Struttura.

Ai seguenti link sono disponibili il Decreto n. 18/2017, le slide illustrative predisposte dal Presidente, dal Direttore Generale e dal Presidente del Consiglio Scientifico nonchè il video integrale della riunione congiunta del 23 febbraio 2017.

Decreto del Presidente del 28 febbraio 2017, numero 18

Slide illustrative del Presidente

Quadro sinottico delle disposizioni del D.lgs. 213/2009 ante e post D.lgs. 218/2016 - A cura del Direttore Generale

Slide illustrative del Presidente del Consiglio Scientifico

Video integrale della riunione del 23 febbraio 2017

archiviato sotto: ,

Coppia di buchi neri a un anno luce dalla fusione

20/09/2017

Si tratta della coppia di buchi neri supermassicci più stretta finora osservata. La ridotta distanza orbitale e la grande massa dei due oggetti (in totale, quaranta milioni di volte la massa del Sole) preannuncia una coalescenza imminente e - magari - una nuova rilevazione di onde gravitazionali.

Raggi cosmici: Cas A non schiaccia l’acceleratore

20/09/2017

Gli scienziati hanno sostenuto per decenni che i raggi cosmici sono accelerati, fino alle energie più alte osservate, in quel che rimane dopo l’esplosione di una supernova. Tuttavia i telescopi Magic hanno osservato che quello che finora era considerato uno dei migliori candidati, il residuo della supernova Cassiopeia A, non dispone in realtà dell’energia richiesta

Le miniere spaziali del futuro

20/09/2017

Presentato ieri all'European Planetary Science Congress un white paper che illustra le sfide da superare dalla nascente industria mineraria spaziale. Uno scambio tra comunità scientifica e imprese per rendere questa nuova corsa all'oro una realtà.