Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Al via la selezione per la nomina dei Direttori di 12 Strutture di Ricerca

Al via la selezione per la nomina dei Direttori di 12 Strutture di Ricerca

La presentazione delle candidature entro il 1° settembre 2017

Con decreto del Presidente n. 55/2017 del 7 luglio 2017, è stata indetta la procedura di selezione per la nomina dei Direttori delle Strutture di Ricerca dell'INAF di seguito elencate:

  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Bologna;
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Milano;
  • Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Palermo;
  • Osservatorio Astrofisico di Arcetri;
  • Osservatorio Astrofisico di Torino;
  • Osservatorio Astronomico di Bologna;
  • Osservatorio Astronomico di Brera (Milano);
  • Osservatorio Astronomico di Capodimonte (Napoli);
  • Osservatorio Astronomico di Padova;
  • Osservatorio Astronomico di Palermo;
  • Osservatorio Astronomico di Roma;
  • Osservatorio Astronomico di Trieste.

Le candidature dovranno essere presentate entro il 1° settembre 2017 secondo le modalità indicate nell'avviso di selezione allegato al Decreto Presidenziale.

Per maggiori informazioni, consultate il decreto n. 55/2017.

archiviato sotto: ,

Due estati addosso su Kelt-9b

01/07/2020

Cosa succede a un esopianeta che gira su un'orbita polare attorno a una stella in rapidissima rotazione? Che attraversi due estati e due inverni all'anno, ad esempio. Questo è quanto ha determinato un team internazionale di astronomi analizzando i dati del satellite Tess della Nasa sulla stella Kelt-9 e sul suo pianeta, Kelt-9b: il più caldo dei gioviani ultra-caldi conosciuto. Tutti i dettagli su ApJ

Prima misura di allineamento per Beta Pictoris

01/07/2020

Gli astronomi hanno effettuato la prima misurazione dell'allineamento spin-orbita per l'esopianeta Beta Pictoris b, situato a 63 anni luce dalla Terra, dimostrando la validità di una tecnica innovativa che potrebbe consentire nuove scoperte nel campo della ricerca sulla formazione ed evoluzione dei sistemi esoplanetari. Tutti i dettagli su ApJ Letters

Quell’ammasso nel cuore dello Scorpione

01/07/2020

Lo splendido ammasso stellare Messier 80 è solo uno degli oggetti celesti che caratterizzano il cielo serale di questo mese. I consigli per osservarlo, insieme alle costellazioni, pianeti ed eventi previsti a luglio