Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Avviso pubblico di disponibilità della posizione di Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari

Avviso pubblico di disponibilità della posizione di Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari

E' disponibile su questo sito web il Decreto del Presidente n. 04/2017 con il quale è stato emanato l'Avviso pubblico di selezione del Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari dell'Istituto Nazionale di Astrofisica. Il termine per trasmettere le manifestazioni di interesse è fissato al 1° marzo 2017

E' disponibile su questo sito web il Decreto del Presidente n. 04/2017 del 19 gennaio 2017 avente in oggetto "indizione della procedura di selezione per la nomina del Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari, ai sensi dell'art. 18 dello Statuto dell'Istituto Nazionale di Astrofisica".

Il termine per trasmettere le manifestazioni di interesse è fissato al 1° marzo 2017.

Per maggiori informazioni, consultare il Decreto n. 04/2017.

Groenlandia: sotto i ghiacci un enorme cratere

15/11/2018

Il cratere misura più di 31 chilometri di diametro e per questo è stato collocato tra i 25 più grandi crateri da impatto sulla Terra. È rimasto sotto il ghiaccio per migliaia di anni

Passaggio in India: nuove opportunità per l’Inaf

15/11/2018

Al vertice di collaborazione scientifica e tecnologica fra i due paesi erano presenti anche il premier indiano, Narendra Modi, e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha citato tra i progetti di grande rilevanza strategica per l’Italia Ska ed Elt. Il resoconto di Luca Valenziano, rappresentante della presidenza Inaf

Cosa è successo alla kilonova Gw170817?

15/11/2018

Che tipo di oggetto celeste è rimasto da quello che è stato il primo evento di fusione di due stelle di neutroni mai rilevato contemporaneamente, nelle onde gravitazionali e in quelle elettromagnetiche? La risposta prova a darla un articolo basato su una nuova analisi dei dati dell’interferometro Ligo