Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Bando competitivo per il supporto allo sviluppo dei principali main-streams dell'INAF

Bando competitivo per il supporto allo sviluppo dei principali main-streams dell'INAF

Le domande di partecipazione alla Call entro il 15 settembre 2018

Si rende noto che, con Decreto del Presidente del 31 luglio 2018, numero 43, è stato emesso il "Bando competitivo per il supporto allo sviluppo dei principali main-streams dell'Istituto Nazionale di Astrofisica" denominato "Call per interventi aggiuntivi a sostegno della ricerca di main stream di INAF".

L'importo complessivo a disposizione dell'iniziativa è di 1 milione di euro e la dimensione massima di ciascun intervento è fissata in euro 75 mila.

Le domande di partecipazione, da redigersi secondo il modello di cui all'Allegato B al predetto Decreto Presidenziale n. 43/2018, dovranno essere inviate entro e non oltre il 15 settembre 2018.

Per maggiori informazioni, consultate il Decreto del Presidente n. 43/2018.

archiviato sotto: ,

Ecco Ippocampo, la nuova luna di Nettuno

20/02/2019

Già individuata nei dati raccolti da Hubble fra il 2003 e il 2009, e inizialmente battezzata S/2004 N 1, i risultati ottenuti dall’analisi della nuova luna di Nettuno suggeriscono che sia probabilmente un antico frammento di un’altra luna, Proteo. E rafforzano l’ipotesi secondo la quale il sistema interno di Nettuno è stato modellato da numerosi impatti

Stazione meteo su Marte aperta al pubblico

20/02/2019

Sul sito della Nasa, a partire da oggi è possibile per chiunque consultare un bollettino meteorologico giornaliero, gentilmente offerto dal lander InSight, direttamente da Elysium Planitia. Questo strumento pubblico include statistiche di temperatura, velocità del vento e pressione atmosferica: dati fondamentali per riuscire ad utilizzare al meglio gli strumenti scientifici a bordo del lander.

Trovata la massa mancante. Di nuovo

19/02/2019

Un nuovo studio per una scoperta non così nuova: l’individuazione della materia barionica “mancante”. Trovata ora da un team guidato da Orsolya Kovacs del CfA di Harvard, ma in realtà già individuata da Fabrizio Nicastro dell’Inaf di Roma e colleghi l’anno scorso