Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Bando per Chief Communications officer di SKA

Bando per Chief Communications officer di SKA

La SKA Organisation ha aperto un bando per la posizione di Chief Communications Officer relativa al radiotelescopio Square Kilometre Array. Termine presentazione domande: 8 giugno 2012.

La SKA Organisation ha aperto un bando per la posizione di Chief Communications Officer relativa al radiotelescopio Square Kilometre Array.

Per eventuali chiarimenti è possibile contattare Colin Greenwood, Responsabile di Amministrazione della SKA Organisation, che ha sede presso il Jodrel Bank Centre for Astrophysics a Manchester, Regno Unito, via mail (greenwood@skatelescope.org) o al seguente numero di telefono: 0161 275 4063.

Le domande dovranno essere inviate solo per via telematica entro l'8 giugno 2012.

Il bando integrale (in inglese).

archiviato sotto:

BepiColombo è in volo verso Mercurio

20/10/2018

Il lancio è avvenuto alle 03:45:28 dalla base di Kourou. È una missione nippo-europea che svelerà i segreti 
del primo pianeta del Sistema solare. Nichi D’Amico: «È l’inizio di una nuova grande avventura per l’Inaf, che vede diversi principal investigators coinvolti»

La Crab Nebula va di nuovo a mille

19/10/2018

Un telegramma astronomico pubblicato ieri dal team del satellite Agile dà notizia di un improvviso incremento nell’emissione gamma della Nebulosa del Granchio. Ce ne parla Marco Tavani dell’Inaf Iaps di Roma, responsabile scientifico della missione

Alla scoperta dell’esosfera di Mercurio

19/10/2018

Serena è la suite di strumenti dedicata allo studio delle particelle presenti nell'ambiente attorno a Mercurio, pronta per decollare a bordo della missione BepiColombo. A lei il compito di raccogliere informazioni sulla tenue atmosfera del pianeta e su come questa interagisca con l'attività del vicino Sole. L'intervista a Stefano Orsini, dell'Inaf, responsabile scientifico di Serena