Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il messaggio del Presidente Napolitano per l'Inaugurazione del Sardinia Radio Telescope

Il messaggio del Presidente Napolitano per l'Inaugurazione del Sardinia Radio Telescope

Vi proponiamo il messaggio che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato al Presidente Bignami per la cerimonia di inaugurazione del Sardinia Radio Telescope, che con i 64 metri di diametro della sua parabola rappresenta il radiotelescopio più grande e avanzato in Europa e uno dei più grandi e innovativi al mondo

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione dell'inaugurazione dell'impianto scientifico 'Sardinia Radio Telescope' (SRT), ha inviato al Presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, Giovanni Fabrizio Bignami, un messaggio in cui esprime "apprezzamento per questo successo, frutto dell'eccellenza progettuale espressa dall'Istituto Nazionale di Astrofisica e dall'Agenzia Spaziale Italiana con il prezioso sostegno del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca scientifica e della regione Sardegna.
Questo prestigioso esempio di altissima e qualificata specializzazione scientifica e tecnologica si inserisce a pieno titolo nella lunga ed illustre tradizione del nostro paese nel campo della ricerca astronomica ed astrofisica e potrà promuovere il raggiungimento di nuovi traguardi, impensabili non molto tempo fa, nello studio e conoscenza dell'universo. 
Nel rivolgere a lei, gentile professore, al Ministro Carrozza, al Presidente della regione Cappellacci e a tutti gli intervenuti un cordiale saluto, invio a quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo straordinario strumento astronomico un caloroso augurio di buon lavoro".

Roma, 30 settembre 2013

Vita a zonzo sulla polvere di stelle

21/11/2017

In viaggio tra un pianeta e l’altro a bordo di polvere spaziale: così potrebbe diffondersi la vita, suggerisce uno studio dell’Università di Edimburgo. E microrganismi terrestri potenzialmente in grado di sopravvivere a lunghi viaggi verso nuovi mondi non ne mancano: per esempio, i tardigradi

Con il grafene, nello spazio a vele spiegate

21/11/2017

Dispiegare impalpabili vele solari o raffreddare circuiti di satelliti sono due tra le possibili applicazioni del grafene alle attività aerospaziali, che sono state messe ora alla prova in condizioni di assenza di peso: un passo in più verso la loro realizzazione pratica

Viaggi interstellari: dove sono i freni?

21/11/2017

Come si rallenta una sonda spaziale che viaggia nello spazio a un quarto della velocità luce? Con una grande e affidabile vela magnetica. La proposta di un fisico della Goethe Universität di Francoforte strizza l’occhio all’ambizioso progetto di Stephen Hawking Breakthrough Starshot