Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Ciao Nichi

Ciao Nichi

Nei giorni scorsi colleghe e colleghi dell’Inaf e di altre istituzioni, dall’Italia e dall’estero, ci hanno inviato numerosissimi messaggi in ricordo di Nichi D’Amico, presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica, venuto improvvisamente a mancare la sera del 14 settembre all’età di 67 anni. Messaggi che abbiamo raccolto e che condividiamo qui di seguito con voi

Mercoledì scorso abbiamo pubblicato su Media Inaf le parole che ci avevano inviato Andrea Possenti e le colleghe e i colleghi dell’Osservatorio astronomico di Cagliari. Nel frattempo sono giunti moltissimi altri messaggi in ricordo di Nichi D’Amico. Abbiamo cercato di raccoglierli tutti su questa pagina.

A questo link invece sono consultabili i telegrammi giunti alla Sede Centrale INAF di Roma.

 


Abbiamo appreso con grande dolore e immenso sconcerto della scomparsa prematura di Nichi (come tutti noi eravamo abituati a chiamarlo).

Adesso tornano in mente tantissimi episodi scientifici, politici e personali che abbiamo condiviso in questi anni: immagini, parole, progetti.

Oltre ai ricordi - che ci terremo cari - e all’affetto, vorremmo rendere onore a una persona che ha mostrato una dedizione sconfinata all'astrofisica e all’INAF e porgere un abbraccio ai suoi cari e familiari.

Maria Teresa Capria, Monica Colpi, Stefano Cristiani, Alberto Franceschini, Demetrio Magrin, Marcella Marconi, Sandro Mereghetti, Alessandro Sozzetti

 


Con sgomento e dolore abbiamo appreso della prematura scomparsa di Nichi.

Abbiamo avuto il privilegio e la gioia di averlo conosciuto e avere lavorato con lui su importanti progetti di sviluppo del Dipartimento di Fisica dell'Università della Calabria.

Lo ricordiamo con grande affetto, ci mancherà un grande amico e uomo di scienza.


Vincenzo Carbone
a nome della sezione di INAF di Cosenza

 


Il Comitato Unico di Garanzia e la Consigliera di Fiducia di INAF si stringono con grande affetto attorno ai familiari del nostro Presidente.

Non abbiamo nulla da aggiungere a quanto tutti le colleghe e i colleghi in INAF (e non solo) conoscono della sua statura scientifica.

Avendolo conosciuto come persona, sentiamo di doverlo ringraziare per la sua considerazione e precisa attenzione nei confronti di tutti i temi di cui come CUG e CdF ci occupiamo.

Il suo attento ascolto è stato sempre presente e a disposizione ogni volta in cui abbiamo avuto occasione e opportunità di interagire.

Sentiamo di esprimere un sentimento largamente condiviso dicendo che il personale INAF sentirà molto e a lungo la mancanza di Nichi D'Amico.

Il CUG e la CdF INAF

 


Sono profondamente colpito ed addolorato e sono rimasto incredulo a guardare lo schermo per parecchio tempo, ma sento il dovere di dire qualcosa per onorarne la memoria.

Conoscevo Nichi da oltre 40 anni quando entrambi studiavamo Fisica a Palermo, lui un anno avanti a me.

Lo ricordo come probabilmente lo studente più brillante del suo anno, lui scelse di laurearsi con L. Scarsi io con G. Vaiana (entrambi ricercatori di grande rilievo dell'astrofisica degli anni '80).

L'ho rincontrato dopo un paio di decenni prima come direttore del nascente Osservatorio di Cagliari (che tanto gli deve) quando in riunione spesso difficili si discuteva fino allo stremo della divisione di risorse e poi come Presidente, ruolo che ha svolto con grande impegno e risultati importanti che sono sotto gli occhi di tutti in tempi difficilissimi, e durante i quali ho avuto l'onore ed il piacere di dare un qualche contributo.

L'astrofisica perde un valente attore sia come ricercatore che come manager. Sono certo che in INAF lo ricorderemo a lungo per il suo lucido, e rigoroso, impegno.

Abbiamo perso tutti un grande Presidente, ed io ho perso un amico con cui avevo avuto il piacere di stare assieme e discutere fino a pochi giorni addietro. Volgo un pensiero affettuoso a tutti  i suoi cari. Un pensiero speciale per l'amata figlia e la nipote che non potrà conoscere personalmente il nonno che la stava attendendo.

Salvo Sciortino

 


La notizia mi ha lasciato sgomento.

È stato un grande ricercatore, un grande presidente e soprattutto una grande persona.

Giovanni Valsecchi

 


Sono molto colpito dalla scomparsa di Nichi che ho conosciuto da vicino nei suoi ruoli istituzionali. Ho avuto modo di ammirarne l'impegno, la determinazione e la concretezza nel sostenere l'INAF e più in generale l'astrofisica italiana. Ricorderò sempre con piacere le nostre discussioni, anche quando non ci siamo trovati d'accordo.

Le mie sentite condoglianze ai familiari ed amici.

Enrico Cappellaro

 


Increduli, abbiamo provato una fitta di dolore nel leggere dell’improvvisa scomparsa del Presidente  Nichi D'Amico. Fortemente legato alle attività della Fundacion Galileo Galilei-INAF, non ci aveva negato il suo sostegno e il suo incoraggiamento anche in tempi cosi' difficili.

Ci stringiamo intorno ai  suoi familiari, consapevoli della  grande perdita.

Ennio Poretti, a nome di tutti i dipendenti del Telescopio Nazionale Galileo

 


Insieme ai colleghi di Cagliari, che con Nichi hanno visto crescere l'Osservatorio, rimaniamo sgomenti davanti al vuoto che ha lasciato.

Molti di noi hanno infatti condiviso con Nichi le gioie e i dolori degli ultimi decenni, per arrivare oggi a partecipare al grande progetto di cui era stato visionario.

Ci mancherà, ci mancherà la sua presenza, il suo sostegno, la sua cocciutaggine.

E continueremo a studiare e lavorare per portarlo avanti, quel progetto.

Emilio Molinari, direttore INAF Osservatorio Astronomico di Cagliari & REM

 


Carissimi Colleghi,

come tutti voi, anche io sono rimasto sconvolto ed addolorato dalla notizia dell'improvvisa ed inaspettata scomparsa di Nichi. È un giorno tristissimo per tutti noi.  Abbiamo perso un grande scienziato ed un grande Presidente.

A nome di tutto lo IASF Palermo esprimo il dolore di tutti i componenti dell'Istituto e invio alla famiglia di Nichi le nostre più sentite condoglianze ed un caro abbraccio.

Giancarlo Cusumano

 


Nichi era una persona di grande onesta intellettuale, degna della piu' profonda stima e rispetto, ed e' stato per me un onore e un privilegio averlo potuto conoscere.

La sua scomparsa ci lascia privi di un valente collega e di un grande Presidente, che ha fatto moltissimo per INAF, e che avrebbe ancora potuto fare tanto.

A nome di tutto lo IASF Milano esprimo il piu' sentito cordoglio per l'improvvisa scomparsa.

Ciao Nichi, ci mancherai.

Bianca Garilli

 


Ho avuto modo di interagire veramente con Nichi solo dopo che e’ diventato Presidente dell’INAF e nel corso degli anni ho apprezzato sempre più la sua visione delle cose, la determinazione nel perseguire il bene del suo ente, la capacita’ con cui ci ha guidato attraverso situazioni veramente complicate, l’impegno continuo e lo sprone a far si che ci sentissimo tutti parte di un unico ente, cosa che ha perseguito fino all'ultimo. Nonostante i nostri incontri ed interazioni non andassero oltre ai normali rapporti tra un direttore di struttura ed il suo Presidente, nel tempo avevo maturato per lui un profondo rispetto e sincero affetto; mi mancherà moltissimo, sia come Presidente che ancor più come persona.

A nome di tutti i colleghi dell’Osservatorio Astronomico di Brera invio alla famiglia di Nichi le nostre più sentite condoglianze stringendoci a loro con affetto.

Gianpiero Tagliaferri

 


Conoscevo Nichi da almeno 20 anni e c'è sempre stato un rapporto di simpatia e amicizia reciproca.

Tra i grandi meriti di Nichi come presidente INAF vorrei ricordare il suo ruolo nel processo di stabilizzazione dei precari, che è stato fondamentale per il futuro di molti ricercatori.

Roberto Mignani

 


La scomparsa di Nichi ha lasciato tutti noi senza parole. Lo ricorderemo per il suo valore scientifico ma anche per  la sua umanità e capacità di ascoltare, per il suo grande impegno per promuovere l'astrofisica italiana e sviluppare in tutti i noi un nuovo senso di appartenenza all’INAF.

L'Osservatorio Astronomico di Capodimonte si unisce al cordoglio per questa grande perdita e porge sincere condoglianze a familiari e amici.

Con profonda tristezza.

Marcella

Marcella Marconi

 


Nel vivo ricordo dell'entusiasmo che ci metteva nel fare le cose e nell'ammirazione per le sue capacità e le sue qualità umane, non ultima delle quali la capacità di essere sempre tra noi con l'umiltà del collega e dell’amico, anche nelle sue vesti di Presidente. Fra i mille ricordi che mi affollano ora la mente, vorrei esprimere a nome di tutto il personale dell'Osservatorio Astronomico di Palermo "Giuseppe S. Vaiana" le mie più sentite condoglianze alla famiglia per l’improvvisa scomparsa di Nichi, che ci ha lasciato sgomenti e attoniti…

Fabrizio Bocchino, direttore INAF Osservatorio Astronomico di Palermo

 


Con sgomento e dolore il personale dell'Osservatorio Astrofisico di Catania si unisce al dolore dei familiari e dei colleghi che numerosi  piangono la  prematura scomparsa del Presidente Prof. Nichi D'Amico.

L'ho conosciuto sempre pronto ad ascoltare le ragioni, a trovare soluzioni, a non lesinare fatica per raggiungere un obiettivo, a cercare il confronto con il pensiero altrui.

Ciao Nichi, che la terra ti sia lieve.

Isabella Pagano, direttrice INAF Osservatorio Astrofisico di Catania

 


Ho incontrato Nichi la prima volta ormai quasi venti anni fa che si era appena imbarcato nell’impresa di far nascere l’Osservatorio di Cagliari e già allora mi aveva colpito con il suo modo di fare schietto e diretto. Ho avuto in seguito modo di collaborare direttamente con lui quando è diventato Presidente e questo mi ha permesso di conoscerlo molto meglio e di poterne apprezzare le qualità dell’uomo oltre che dello scienziato, cosa che mi ha fatto sviluppare per lui una grande stima e un sincero affetto. Ho visto quanto ha lavorato in questi anni, con quale enorme passione ha fatto crescere l’Osservatorio di Cagliari, fondato SRT e come abbia riversato quella stessa passione su tutta l’Astrofisica italiana in questi anni alla presidenza dell'INAF facendo crescere quel senso di Istituto che ancora latitava nell’Ente. Nichi è stato un bravo scienziato ma soprattutto una persona onesta e retta ed è stato un onore e un privilegio per me poter lavorare con lui.

A nome del personale dell’Osservatorio Astronomico di Roma mi unisco al cordoglio dei suoi cari nel ricordo di una persona davvero speciale.

Angelo Antonelli

 


Care colleghe, cari colleghi,

come tutti voi, sono profondamente addolorata e scossa per l' improvvisa scomparsa del nostro Presidente. Ricorderemo le grandi qualità di equilibrio e di visione, la sua tenacia nel perseguire l'obiettivo di un INAF coeso e competitivo a tutti i livelli, la sua attenzione verso i giovani, e la sua generosa disponibilità.

Nichi lascia un grande vuoto, ma anche un'immensa eredità.

L'Osservatorio Astrofisico di Arcetri partecipa, sgomento, al cordoglio per la grande perdita e si stringe attorno alla famiglia e agli amici.

Sofia Randich

 


Sono rimasto sgomento e fortemente rattristato per la scomparsa di Nichi.

Dopo averne conosciuto e apprezzato le doti di scienziato di grande spessore, nel corso dell’ultimo triennio ho avuto l'opportunità di interagire direttamente con lui in qualità di Presidente del nostro Ente, apprezzando la sua capacità di ascolto, il suo coraggio nell'affrontare difficili sfide e la sua visione strategica.

A nome di tutto il personale dell’Osservatorio Astronomico di Trieste mi unisco alle manifestazioni di sincero cordoglio e di vicinanza al dolore dei familiari.

Riposa in pace, Nichi!

Giovanni Vladilo

 


Ho imparato ad apprezzare l’umanità e l'entusiasmo scientifico di Nichi solo recentemente negli anni della sua presidenza, ci mancherà come scienziato ma resterà con noi il ricordo di Nichi… del suo impegno per l’astrofisica in Italia, della sua disponibilità, della sua determinazione nel farci sentire parte di un unico ente…

A nome delle colleghe e dei colleghi dell’Osservatorio Astronomico d’Abruzzo abbraccio con affetto la famiglia porgendo le nostre sincere condoglianze.

Enzo Brocato

 


Ci uniamo al cordoglio di tutti i colleghi per questa inaspettata e tremenda notizia, e nell'inviare le nostre sentite condoglianze alla famiglia vogliamo anche ricordare con gratitudine la sensibilità dimostrata dal Presidente rispetto al problema del precariato, la sua grande disponibilità in ogni occasione a discutere del futuro dell'Ente con i giovani, e a trovare le soluzioni che hanno portato a concretizzare l'assunzione di tanti ricercatori in questi ultimi anni.

Marco Castellano, Emiliano Merlin, Paola Santini di INAF OAR

 


Nichi è stato un Presidente di grande lungimiranza e visione strategica, di sensibilità e di capacità manageriale fuori dal comune. Ha sempre perseguito con determinazione e passione l’obiettivo di un ente unito, forte ed autorevole.

Il modo migliore di ricordarlo sarà quello di non interrompere questo percorso, ma per ora domina la tristezza per la perdita  improvvisa di una persona sempre pronta ad ascoltare proposte e disponibile ad impegnarsi con determinazione ed energia in nuove sfide.

A nome di tutto il personale dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali mi unisco alle espressioni di sentito e sincero cordoglio e di vicinanza al dolore dei familiari.

Caro Nichi, ci mancherai.

Fabrizio Capaccioni

 


Ho appreso della scomparsa di Nichi con sgomento e costernazione.

Non c’è molto da aggiungere alle tante testimonianze che già sono circolate. Ma non posso fare a meno di ricordare i lunghi anni del progetto SRT.

Sono stati anni appassionati; difficoltà e scontri non sono mancati. Tuttavia mi hanno insegnato molto, sia professionalmente che umanamente. Con il telescopio ho visto crescere una nuova generazione di radioastronomi, e naturalmente sono cresciuta anch’io. Ripenso con un sorriso alle tante riunioni settimanali, all’entusiasmo e all’energia che circolava…

Nichi vedeva lontano, ora SRT è una realtà importante. Gli sono riconoscente per avermi dato l’opportunità di partecipare a quella avventura.

In questo giorno cos’ triste, il mio pensiero va alla famiglia e al suo grande dolore.

Isabella Prandoni

 


Ancora scossi, dopo l'iniziale incredulità, ci uniamo, come Osservatorio Astronomico di Padova, al cordoglio per la famiglia ed all'intera comunità astronomica.

Averci discusso, scherzato, cenato, solo una decina di giorni fa rende questa improvvisa mancanza ancora più indigeribile.

L'iniezione, epocale, di tanta linfa vitale nell'astronomia italiana, nella forma dell'assunzione di un numero mai registrato in precedenza di nuove ricercatrici e ricercatori, rimarrà come segno tangibile della sua influenza in quest'epoca così complicata.

Ciao Nichi.

Roberto Ragazzoni

 


Questa notizia mi ha lasciato esterrefatto.

Ho conosciuto personalmente Nichi, come mi ha chiesto di chiamarlo da subito, solo all'inizio di quest'anno. Una persona di una gentilezza unica e con una predisposizione all'ascolto, cosa non comune per chi ricopre una carica così importante.

Le mie sincere condoglianze alla famiglia.

Romolo Politi

 


Dopo aver letto gli innumerevoli messaggi di affetto e sincera stima dei colleghi, che condivido in pieno, non credo sia necessario aggiungere altro.

Ti ho conosciuto come vice Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Bologna e ho lavorato al tuo fianco da quando sei stato nominato Presidente dell’INAF.

Grazie alla tua determinazione abbiamo concluso l’acquisto della nuova sede e ospitiamo gli Headquarter di CTA in quello che è diventato un grande polo di ricerca in astrofisica in Italia.

Hai fortemente voluto l’accorpamento e la nascita di OAS. Nonostante le difficoltà, che non ti ho mai nascosto, credo che sia stata una scelta lungimirante.

Continuiamo, con la tenacia e la determinazione che ti hanno sempre contraddistinto, sulla strada che hai tracciato.

A nome di tutto il personale dell’Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello Spazio di Bologna, del Rettore dell’Università di Bologna, della Presidenza dell’Area di Ricerca  CNR di Bologna e del Direttore di CTA, mi unisco alle manifestazioni di sincero cordoglio e di vicinanza al dolore dei familiari e dei colleghi.

Ciao Nichi!

Andrea Comastri

 


Faccio ancora molta fatica a realizzare l'accaduto, e ad esprimere pubblicamente un cordoglio.

Nichi ha fatto parte della vita del nostro Istituto, e contribuito grandemente alla rinascita scientifica della Croce del Nord. Ha vissuto gomito a gomito con tutto il personale della stazione radioastronomica di Medicina per tanti anni, ed è stato amico e collega. Io personalmente ho trovato un grande aiuto e sostegno in questi anni di direzione, e la condivisione di progetti per l'Istituto e in generale per la radioastronomia, nazionale e internazionale, è stata un punto fermo importantissimo. Credo anche che i suoi mandati abbiano rappresentato un punto di svolta nella gestione dell'ente, e sento necessario l’impegno a continuare in questa direzione.

Come forse molti di noi, mi sento al momento orfana.

A nome di tutto l'Istituto di Radioastronomia un pensiero per accompagnare Nichi, e un abbraccio a tutti i suoi familiari.

Tiziana Venturi, direttrice INAF Istituto di Radioastronomia

 


Caro Nichi,

Ricordo la prima volta che t'incontrai, erano negli anni 80,  nell’ufficio di Livio Scarsi all'istituto di Fisica a Roma, tu giovane ricercatore, io laureando. Erano gli anni di COS-B e la tua passione per le pulsar e il rigore scientifico che ti guidava, mi rimasero impressi e di esempio.

La stessa fiamma per la scienza ho ritrovato intatta incontrandoti poi come presidente del nostro ente, fiamma che hai riversato con passione nella guida del nostro INAF.

Grazie, Nichi

Luigi Piro

 


Grazie a un grande uomo, a un grande scienziato e a un grande manager di rara umiltà, pazienza, perseveranza. Se l'INAF è finalmente diventato un Ente unito di cui si può essere pienamente orgogliosi di far parte, buona parte del merito è suo.

Grazie Presidente!

Roberto Silvotti

 


La Struttura Tecnica di Supporto esprime il proprio immenso cordoglio per la prematura scomparsa del Prof. Nicolò D'Amico. Sentite condoglianze alla famiglia, all'INAF ed a tutta la comunità astronomica per la grave perdita di un uomo di scienza che, nell'ultima parte della sua sua vita ha dedicato tutto se stesso per lo sviluppo dell'Ente di cui era Presidente.

Filippo, Laura, Monia, Renata, Riccardo, Serena

 


Sono rimasto sconvolto e profondamente rattristato alla notizia dell'improvvisa scomparsa di Nichi.

Ho avuto modo di conoscere Nichi solo recentemente, in questi anni "in trincea", ma ho subito apprezzato la sua "gentilezza fattiva". Ho ammirato la capacità di individuare subito il nocciolo dei problemi e di esplorare le possibili soluzioni coinvolgendo l'interlocutore. Sempre con molto spirito pragmatico ma anche diplomatico, insomma, di "moral-suasion".

Davvero mi mancherà il tuo consiglio, Nichi!

Rivolgo ai suoi familiari il mio cordoglio unitamente a quello del personale dell’Osservatorio Astrofisico di Torino nel ricordo di una persona molto speciale.

Ciao Nichi!

Silvano Fineschi, direttore INAF Osservatorio Astrofisico di Torino

 


Come personale della Stazione di Medicina siamo profondamente addolorati per la prematura ed improvvisa scomparsa di Nichi D’Amico, Presidente dell’INAF, ruolo per il quale si è speso in questi ultimi anni con importanti risultati che tutti hanno avuto modo di apprezzare, ma siamo ancor più sinceramente addolorati per la perdita di un collega ed amico con il quale abbiamo condiviso giorno dopo giorno, prima gli anni del rinnovo della Croce del Nord ed il suo utilizzo per le osservazioni di Pulsar, quindi gli anni della progettazione e costruzione di SRT ed infine l'avventura del progetto SKA. Tutte tappe fondamentali per la nostra crescita professionale, per le quali la sua guida e presenza costante è stata decisiva.

Un caro abbraccio a tutti i suoi famigliari.

Amici e colleghi del radiotelescopio di Medicina.

Jader Monari, IRA

 


Le numerose parole e pensieri espressi da colleghi e amici di Nichi, ai quali mi aggiungo, non bastano ancora per colmare il vuoto. Superato l'attonimento, continuo a chiedermi come potremo mai arrenderci all'ineluttabile evidenza di aver perso prematuramente una persona eccezionale, uno dei migliori Presidenti dell'INAF fino ad oggi. Ricordando la sua notevole attenzione anche per la Terza Missione dell'Istituto, ed in particolare per la comunicazione e la diffusione della cultura scientifica e tecnologica, mi sento di auspicare che Nichi venga ricordato a lungo, intitolando a suo nome una delle grandi infrastrutture che ha contribuito a realizzare.

Grazie Nichi

Antonio Maggio, INAF OAPa

 


Anche io ho appreso della prematura scomparsa di Nichi con  profondo dolore, una gravissima perdita. Sono vicino alla famiglia. Non aggiungo a quello altri hanno detto, ma vorrei ricordarlo con due immagini che ho ritrovato ieri.

Sono dell’Inizio di Ottobre 2003, qualche settimana prima Nichi e collaboratori avevano inviato a Nature lo storico articolo sulla pulsar doppia. Il luogo: il sito e il cantiere di SRT, da pochissimo iniziato. L’occasione: la visita dei partecipanti alla Scuola Nazionale di Astrofisica "Compact Objects and Pulsars" in Costa Rey. Ricordo l’entusiasmo di quei giorni. Le due fotografie, scattate a pochi minuti una dall’altra, sono con giovani futuri ricercatori e SRT, due delle cose a cui Nichi teneva di più.

Luigi Stella, INAF - Osservatorio Astronomico di Roma

 


Dear Luca,

I would like to express my deepest condolences to the family and friends and to INAF for the passing away of Prof. D'amico. We are shocked at IAC and CCI by the terrible news, please transmit our full solidarity  to all his loved people in these very sad circumstances.

Best regards,

Rafael Rebolo López

 


Dear Tiziana,

I express my sincere condolences to INAF, his colleagues and his family. I met Nichi at the dedication of the SRT and at the EVN meeting in Cagliari. Both times he left a strong impression on me with his tremendous dedication and the stunning power of conviction to the goal related to the then ongoing completion of the SRT. He was a formidable character, and I found myself struggling to hold my ground when we later argued about how to best run and organize your entire research field in Italy. I felt inexperienced and he was dedicated, thoughtful and determined. In hindsight, I have nothing but respect to express. It is sad to hear of this loss, another blow to your community, as I think of Gianni Tofani and Nanni Bignami, both of whom I had the privilege to meet in their prime. And I wish you all the very best.

Warm regards,

Anton Zensus


Dear Jader,

Sorry to hear of Nichi d’Amico’s passing. Please accept my condolences.

Best wishes,

Carol Watts, BSc MSc MBA

 


Dear Jader, Steven,

Thank you for the responses.

Jader - yes Nichi’s passing is indeed a great shock. Phil Diamond sent round a brief message earlier this afternoon. My condolences to you and your colleagues.

Best Regards,

Michiel van Haarlem, Head of NL SKA Office

 


Dear all,

We were extremely shocked to hear of Nichi’s passing yesterday. He would have taken part in this week’s SKA Board meeting on Thursday representing Italy. This must be a very difficult time for INAF once more, and so on behalf of the whole SKA comms team, please accept our sincere condolences.

Best,

Isidro, Mathieu

 


Caro Luca,

abbiamo appreso con sgomento e tanta tristezza della scomparsa del Presidente D'Amico.

Un grave lutto che colpisce tutta la comunità scientifica e chi ha avuto il privilegio di conoscerlo.

Anna Maria

Ambasciata d'Italia in Australia, Canberra - Scienza

 


Dear Prof. Zerbi,

It is with great sadness that I write to you just learned bad news that our colleague and friend Professor Nicolo D’Amico has passed away.

Nicolò has been an inspiring initiator of collaboration between INAF and Karazin Kharkiv National University, which pushed up Ukrainian – Italian scientific activities and megaevents in our University.

This is a tremendous loss for the community since Nicolo fulfilled an important role as coordinator of great scientific and educational projects at international level.

I will greatly miss Nicolò. Please, pass my deep regrets and sincere condolences to Nicolo’s family, friends and colleagues.

With deep sorrow,

Prof. Vil Bakirov

 


Dear INAF personnel and Italian colleagues,

On behalf of the Euclid Consortium, the Euclid Consortium Board would like to express our most sincere condolences for the sudden loss of Professor Nichi D’Amico, President in office of the Italian National Institute for Astrophysics.

Euclid has greatly benefited  from the contribution of INAF under his presidency.

We will dearly miss him.

Yours sincerely,

Francisco Castander, Euclid Consortium Board Chair

 


Sono costernato e senza parole.

Partecipo stupito e amareggiato al dolore di familiari ed amici.

Un caro e commosso addio ad una persona competente ed onesta.

Stefano Orsini, INAF, Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario

 


Profondamente colpito, mi unisco nel comune rimpianto e sono vicino a tutti familiari ed amici.

Ing. Alberto Traballesi

 


I Comitati dei Raggruppamenti Scientifici Nazionali sono vicini ai familiari del Presidente.

Ancora attoniti e senza parole, desideriamo esprimere il nostro grazie a Nichi per tutto quello che ha fatto per il nostro Ente. Abbiamo perso un grande scienziato, un grande manager e un ancor più grande uomo. Lo abbiamo stimato e ammirato per la grande disponibilità dimostrata.

Nella collaborazione con i comitati scientifici nazionali, Nichi aveva dimostrato tutto il suo entusiasmo e il suo impegno affinché tutti i ricercatori fossero coinvolti e partecipi nel disegnare il futuro dell’INAF.

Gabriella De Lucia, Ilaria Musella, Vito Mennella, Andrea Melandri, Ugo Becciani a nome di tutti i componenti dei CSN

 


Conoscevo Nichi dagli anni di Università. È sempre stato una persona brillante.

La sua scomparsa prematura è una grave perdita per l’Astrofisica, non solo Italiana. È una gravissima perdita per l’INAF.

Io ho perso un amico ed una persona che stimavo immensamente.

Giovanni Peres, Università di Palermo, Dip. Fisica e Chimica

 


Siamo stati compagni di corso e amici.

Sono colpito dalla notizia e partecipo al dolore dei suoi cari.

Era uno di quelli bravi.

Massimo Rapisarda

 


La notizia lascia tutti noi costernati. Qui a Lecce dobbiamo molto al presidente Nichi, come si faceva chiamare nella sua esemplare modestia.

Lo ricordiamo con affetto quando, alla fine dello scorso febbraio, ha voluto essere tra noi in occasione della apertura della sezione INAF presso l'università.

Alla famiglia e a tutti quelli che ne soffrono la mancanza va la nostra vicinanza.

Francesco De Paolis, Gabriele Ingrosso, Achille Nucita, Vincenzo Orofino, Francesco Strafella

 


Apprendo la triste notizia della scomparsa di Nichi con sgomento e dolore.

Non riesco ancora a credere alla scomparsa di un grande uomo.

Ciao Presidente.

Ciao Nichi.

Osvaldo Catalano

 


Tristemente addolorata, partecipo stupita al dolore dei familiari ed amici per la prematura scomparsa del nostro Presidente e amico.

Caro Nichi, sei sempre stato un grande, degno di meritata stima e affetto da parte di tutti, fin dai tempi del nostro periodo universitario.

Ciao amico caro, ciao Nichi.

Cettina Maccarrone

 


Apprendo con sgomento la notizia così tragica e inaspettata... l'astronomia perde un ricercatore di grande valore e rigore intellettuale, ma molti di noi perdono un amico…

La Presidente dell'IAU, Ewine van Dishoeck, mi chiede di esprimere alla comunità INAF e alla famiglia le sincere condoglianze dell'Unione.

Piero Benvenuti

 


È un lutto per tutta l’Astronomia ma soprattutto la perdita improvvisa di un amico sincero mi hanno lasciato sgomento.

Non ho parole per descrivere la immensa tristezza personale.

Sincere condoglianze e vicinanze ai suoi cari.

Nazzareno Mandolesi

 


Ho conosciuto Nichi “sotto le armi”, e da allora ci hanno legato affetto e stima per più di quarant’anni. Mi è difficile credere che non sia più tra noi. È con grande tristezza personale che mi unisco al cordoglio dei colleghi e dei familiari.

Nicola Vittorio UniRoma2

 


Alla tristezza e incredulità mia personale aggiungo il cordoglio del presidente della European Astronomical Society, Roger Davis, a nome della società tutta.

Ginevra Trinchieri

 


Mi associo al cordoglio di tanti. Conoscevo Nichi da quando era studente e in tanti anni siamo sempre ottimi amici. La sua scomparsa improvvisa mi addolora profondamente e mi lascia un senso di sgomento.

Ho sempre stimato non solo la sua capacità scientifica ma soprattutto il suo carattere, la visione pratica e la sua tenacia.

Permettetemi solo un ricordo personale.

Quando fu chiamato a Cagliari io gli chiesi se gli conveniva andare in quella sede e lasciare ambienti più affermati e che offrivano più possibilità di ricerca. Nichi mi rispose che era convinto della scelta e che la Sardegna si sarebbe sviluppata notevolmente con la realizzazione di SRT, un progetto in cui si è grandemente impegnato.

La realtà sarda di oggi dimostra che aveva ragione e questa realizzazione e'  stata essenzialmente un suo successo.

La stessa visione costruttiva e lo stesso impegno li ho apprezzati nella sua presidenza INAF.

La sua amicizia mi mancherà.

Le mie condoglianze a tutti i congiunti.

Enrico Massaro

 


Con immensa tristezza abbiamo appreso la notizia della prematura scomparsa di Nichi. Avevamo da poco iniziato con lui un lungo percorso di lavoro e non riusciamo ancora a credere che si sia interrotto. Porteremo avanti il nostro compito seguendo le sue preziose indicazioni.

Lo ricordiamo con grandissima stima, come persona di grande levatura scientifica e grande rispetto e amore per il suo ente.

Con grande affetto ci uniamo al dolore della sua famiglia a cui porgiamo le più sentite condoglianze.

Marica Branchesi, Tomaso Belloni, Marco Limongi, Sandra Savaglio, Daniele Spadaro, Paolo Tozzi, Andrea Zacchei

 


La scomparsa di Nichi provoca una tempesta di emozioni e lascia senza parole.

Mi piace ricordare in questo momento quel pomeriggio al Nuovo Istituto di Fisica di Roma quando con Nichi inventammo il nome SAX, che il giorno dopo lui propose a Scarsi che approvò. Dopo poco le strade si sono divise e lui si è tuffato definitivamente nella Radioastronomia, ma nei 40 anni successivi abbiamo avuto innumerevoli interazioni tutte improntate all'affetto e alla stima reciproca. Abbiamo perso un amico e un collega di raro valore.

Enrico Costa

 


Ho avuto la fortuna di conoscere il giovane Nichi durante una campagna di lancio a Trapani. Mi aveva colpito la sua onestà e la sua passione nel lavoro dimostrata con fatti e poche incisive parole.

L'ho ritrovato più tardi da Presidente con le stesse passioni e la stessa comprensione per le motivazioni degli altri.

Ciao Nichi.

Alda Rubini

 


In questo momento così inaspettato, è difficile esprimere la tristezza e il senso di smarrimento.

Nichi era il Presidente disponibile con ogni persona (tantissimi avevano il suo numero di cellulare e rispondeva sempre), aperto a discutere con autorevolezza e a dare aiuto e consiglio a tutti, magari anche dopo momenti di confronto. Per questo così tanti avevano imparato a volergli bene.

Era importante potere contare su di lui. Credo di interpretare il sentimento di tanti colleghi di ASTRI e CTA nel ricordarlo con affetto e amicizia per l'energia che ci ha trasmesso, In questi anni ha sostenuto la nostra partecipazione a questi progetti, soprattutto in alcuni momenti un po' complicati, dando continuità a quanto era iniziato con Nanni.

Durante l'emergenza Covid ha chiesto a chi fosse interessato di impegnarsi in attività di ricerca e di trasferimento tecnologico per combattere la pandemia. Molti di noi, con competenze piuttosto diverse (e a volte senza nemmeno conoscersi di persona prima), hanno partecipato e lavorato insieme con entusiasmo, producendo in pochi mesi alcuni risultati scientifici e tecnologici di rilievo. Nichi ci teneva molto, perché era convinto che Inaf potesse dare un importante contributo anche nell'ambito della società civile e dell'innovazione tecnologica.

Molte persone si sono sentite valorizzate da questa esperienza, credo che anche la comunità Inaf sia ora più consapevole di queste potenzialità.

In questo momento di commozione, mi piace ricordare Nichi nelle tante teleconferenze durante il lockdown per questo progetto inusuale, a qualsiasi ora (anche dopo cena), e con colleghi di diverse sedi (anche esterni a Inaf), e sentire il suo incoraggiamento e il piacere di lavorare insieme anche se eravamo lontani. È stata una bellissima avventura che spero continuerà.

Ciao Nichi

Giovanni Pareschi

 


Emozionato e turbato apprendo questa notizia. Abbiamo conosciuto il grande spessore scientifico di Nichi, abbiamo sperimentato la sua capacità manageriale, abbiamo verificato la sua sensibilità alle diverse articolazioni culturali del nostro lavoro ma il sentimento che mi riempie in questo momento è il disorientamento per la perdita di un amico insostituibile.

Ciao Nichi

Roberto Buonanno, Presidente Società Astronomica Italiana

 


Sono profondamente addolorato per questa notizia tremenda e inattesa. Quanto ci mancherà! Con Nichi perdiamo una persona splendida, un grande ricercatore, un tenace costruttore della nostra comunità. E tanti di noi perdono un caro amico.

Marco Bersanelli, Università di Milano

 


Leggo ora della improvvisa scomparsa di Nichi. Sono sinceramente colpito da questa tristissima notizia. Naturalmente conoscevo Nichi da tempo, da quando ha iniziato a collaborare con l’area bolognese, con l’istituto di radioastronomia e l’osservatorio astronomico di Bologna. Ci siamo incontrati in tante occasioni anche se non abbiamo collaborato strettamente in programmi scientifici. Ho incontrato poi Nichi come direttore dell’osservatorio di Cagliari e direttore del progetto del Sardinia Radio Telescope. Non voglio qui ricordare Nichi come scienziato o dirigente di ricerca, ma come presidente per quello che ha fatto per l’inaf e tutti i colleghi. Ne sentiremo enormemente la mancanza.

Le mie più sentite condoglianze ai familiari.

Guido Di Cocco

 


Con grande tristezza, ed a nome di tutti i colleghi della Space Weather Italian Community, mi associo al cordoglio per la scomparsa di Nichi, uomo di scienza, di grande apertura, disponibilità, lungimiranza. Una gravissima perdita per tutti noi.

Umberto Villante

 


Sono molto rattristato dalla improvvisa scomparsa di Nichi, era una persona e un dirigente di grande valore, ho avuto modo durante il mio periodo all'INAF, di conoscerlo, apprezzarlo e considero un privilegio aver lavorato con lui.

Ciao Nichi, riposa in pace.

Gabriele Villa

 


Sono attonito e addolorato.

Quante discussioni e battaglie insieme, Nichi, in questi anni!

Vola ora leggero Nichi tra le pulsar, che hai sempre amato.

Marco Tavani

 


Nichi, sono addolorata e senza parole, abbiamo lavorato insieme per SRT, sei sempre stato una roccia e un punto di riferimento, eri instancabile e determinato, sempre pronto ad affrontare ogni problema e discussione con grande sicurezza.

È difficile accettare che non ci sei più. Hai lasciato un grande vuoto.

Luigina Feretti

 


Carissimi,

conoscevo Nichi da una quarantina d'anni, prima ancora della sua partecipazione alla preparazione della proposta SAX. Si era unito al nostro gruppo di astronomia X di Bologna nel 1981, partecipando anche a una campagna di lanci di pallone a Palestine (TEXAS). Si mosse poi alla radioastronomia, pur conservando e i nostri rapporti di amicizia e stima reciproca.

Ha anche mostrato interesse per l'attività svolta a Ferrara in campo astrofisico, favorendo la costituzione di una sezione INAF ora guidata da Piero Rosati, e, anche quest'anno in tempo di pandemia, aveva accettato e presieduto la Commissione per l'esame finale di dottorato di nostri dottorandi.

È stato un grande Presidente, svolgendo il suo ruolo con impegno, disponibilità all'ascolto e con iniziative di grande rilevanza. Sono certo che verrà ricordato con rimpianto.

Le mie più sentite condoglianze alla famiglia tutta per questa immensa e imprevista perdita.

Filippo Frontera, Università di Ferrara, dip. Fisica e Scienze della Terra

 


Nichi ed io abbiamo iniziato la nostra carriera analizzando i dati COS-B, lui da Palermo, io da Milano.

Abbiamo ricordato i nostri comuni esordi proprio questa estate in un pezzo "storico" scritto da Roberto Della Ceca sul 45esimo anniversario del lancio di COS-B.

Poi Nichi era passato dallo studio dei pulsar gamma alla radioastronomia, ma l'interesse per la alte energie gli era rimasto, tanto da diventare un entusiasta supporter della partecipazione INAF in CTA, anche spingendo per avere gli HQ a Bologna.

Riconoscendo il suo grande contributo, tutta la collaborazione CTA e il CTAO si uniscono nel cordoglio di tutto l’INAF.

Patrizia Caraveo

 


Gent.mo Direttore Dott. Telesio,

profondamente rattristato per la tragica notizia desidero esprimere a Lei e a tutto il personale dell'INAF la mia solidarietà e vicinanza in questo momento di grande difficoltà per la perdita improvvisa del Presidente e stimato collega Prof. Nicolò (Nichi) D'Amico. Le sarei grato se volesse far pervenire alla famiglia del Prof. D'Amico le mie condoglianze e partecipazione al loro lutto.

La ringrazio e porgo cordiali saluti,

Giancarlo Setti, Università di Bologna

 


Intorno alle 20 di venerdì 14 ci siamo parlati due volte, dandoci appuntamento per l'indomani.

Non aggiungo parole.

Nichi è subentrato a me, come Direttore a OA-Cagliari. Abbiamo avuto idee diverse, anche molto, su varie cose, ma convergenti sempre sul cercare di "costruire", e sul "fare il meglio possibile", su tutto e per tutti.

Prendendo lui decisioni, mai disgiunte dalla conoscenza approfondita del tema, responsabilità e correttezza. Anche per questo è stato "un cittadino-scienziato italiano ammirevole e da ricordare".

Flavio Fusi Pecci

 


La Rete Nazionale dei Precari INAF si unisce all’amarezza e al cordoglio per la scomparsa del Presidente.

È stato un dirigente che ha saputo ascoltare le nostre istanze e che ha compreso la nostra situazione, talvolta empatizzando con la nostra condizione.

Nonostante ricoprisse il ruolo al vertice dell’Ente, che porta con sé un gravoso carico di responsabilità, ha mostrato una notevole apertura verso il problema del precariato e una invidiabile capacità di mediazione.

Il calore umano che ha mostrato, pur nella inevitabile distanza dei ruoli, ha generato un sentimento misto di sollievo e speranza che ci ha aiutati a mitigare la condizione di perenne angoscia per il futuro.

Siamo profondamente addolorati per la sua prematura scomparsa che ci toglie un esempio di profonda umanità.

Ciao Presidente, ci mancherai.

 


Cari colleghi,

shocking news indeed. We share your mourning. Nichi d'Amico will be kept in our hearts as a great person. He gave the start to our Italy-Ukraine collaboration: agreements and megaevents.

We pass to you deep regrets and support by the colleagues of the Karazin Kharkiv National University, the Institute of Radio Astronomy of NAS, the Main Astronomical Observatory of NAS, and all the astronomers from Kharkiv and all Ukraine.

With deep sorrow,

Elena Bannikova (Karazin Kharkiv National University, Radio Astronomy Institute of NAS), Vadym Kaydash (Director of the Institute of Astronomy, Karazin Kharkiv National University), Vyacheslav Zakharenko (Director of the Institute of Radio Astronomy of NAS of Ukraine)

 


Oggi ci ha lasciati un uomo di scienza, una mente acutissima, un intellettuale sobrio e profondo e, per chi, come me, ha avuto il privilegio di condividere con lui l'entusiasmante esperienza della ricerca delle leggi di natura, un maestro, un mentore e un compagno di viaggio.

Il professor Nicolò D'Amico, Ordinario di Astronomia presso l'università di Cagliari, riconfermato, alla fine del 2019, per un secondo mandato quadriennale quale presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, Nichi, per chi aveva avuto la fortuna di conoscerlo, se ne è andato all'improvviso, nella sua casa di Selargius, vicino all'Osservatorio Astronomico di Cagliari, nella sua terra di adozione, isola mediterranea come la Sicilia in cui era nato. E qui in Sardegna tanto si era speso per realizzare il Sardinia Radio Telescope, un radiotelescopio all'avanguardia nel panorama mondiale, inaugurato nel 2013, una enorme parabola di 64 metri di diametro, con cui indagare i misteri del cosmo.

Indagare seguendo "virtute e conoscenza", la spinta indomabile che ci rende uomini affrancandosi dal "viver come bruti", per usare le parole del Sommo Poeta, quel lampo vivace ed irresistibile nei suoi occhi che lo ha spinto ad alzare lo sguardo verso le stelle, oltre il colle e la siepe per cogliere "interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete", per usare le parole del vate marchigiano: è impossibile, se lo si sente, sfuggire a questo richiamo che abbiamo condiviso nel praticare l'antichissimo lavoro dell'Astronomo: il mestiere più bello del mondo.

Ricordo il racconto avvincente della scoperta della Doppia Pulsar: la febbrile emozione con cui descrive i precari collegamenti via etere, dalle valli alpine in cui si trovava in vacanza, per redigere, insieme ai suoi collaboratori, la versione finale dell'articolo sulla prestigiosa rivista Nature, che annunciava al mondo la scoperta, nel 2003, di un sistema binario in cui due stelle di neutroni pulsanti nella banda delle onde radio, orbitano l'una intorno all'altra. Un laboratorio naturale che ha permesso, negli anni a venire, di verificare la Teoria della Relatività di Einstein con un grado di precisione mai eguagliato da nessun altra scoperta o esperimento di laboratorio al mondo.

Ecco, Nichi era tutto questo, uomo schivo, dolcemente timido, di poche, misurate, essenziali parole e tantissimi fatti. In grado di entusiasmare con la forza straordinaria delle sue argomentazioni rigorose e razionali: ricordo ancora benissimo quando, più di vent'anni addietro, con puntuali parole, velocemente mi entusiasmò, epigono di Paolo, folgorato sulla via di Damasco, coinvolgendomi scientificamente nella ricerca di Stelle di Neutroni con periodi di pulsazione più brevi di un millesimo di secondo, una ricerca difficile, ancora infruttuosa, ma in grado di rivelare, ove un giorno coronata da successo, un nuovo stato di aggregazione della materia, più legato di quello riscontrato nei nuclei atomici.

Scienziato e compagno fraterno di vita, uomo di multiforme ingegno, come l'Ulisse descritto nel proemio Omerico, che nella triste recente emergenza della pandemia da Covid-19, si era speso con tutto il peso del suo ruolo di Presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, per promuovere importanti lavori di ricerca interdisciplinare intrapresi da Astronomi dell'Ente in collaborazione con Medici e Sanitari, l'effetto sterilizzante delle radiazioni ultraviolette di bassa intensità sulle superfici esposte ai patogeni virali.

All'Università di Cagliari ed all'Osservatorio Astronomico, dove hai certamente fondato una Scuola di Scienza, attirando intorno a te giovani menti brillanti e questo tuo piccolo conterraneo che inconsolabile stasera continua a piangerti, lascerai un grandissimo vuoto umano ed intellettuale... sarebbe bello poter credere che, alla fine, il tuo spirito abbia potuto partecipare del respiro ancestrale e magnifico del cosmo che con tanto ardore hai indagato...

Ciao Nichi.

Luciano Burderi

 


Cari colleghi

siamo tutti sconvolti per la scomparsa del nostro Presidente. Sotto la Presidenza di Nichi la radioastronomia ha fatto importanti passi avanti anche all'interno dei grandi progetti internazionali tra cui naturalmente l'ingresso dell'Italia in LOFAR. E' stato un Presidente sempre al fianco dei ricercatori dell'Ente , sempre "sul pezzo" e con una reattività incredibile. Le sue capacità mancheranno moltissimo a tutta l'INAF ma continueremo a lavorare lungo la via tracciata dall'Ente sotto la sua Presidenza. In queste ore stiamo ricevendo numerosissimi attestati di vicinanza da parte di esponenti della comunità internazionale che orbita intorno a LOFAR. In fondo alleghiamo i mail di cordoglio indirizzate al personale dell'INAF del Direttore di LOFAR e dalla Direttrice di ASTRON. Ci uniamo all'abbraccio di tutti i colleghi, alla famiglia e ai cari del nostro Presidente,

Gianfranco Brunetti, Ugo Becciani, Federica Govoni, Francesco Massaro, Jader Monari, Roberto Scaramella

 


Dear all,

I am writing on behalf of the Dean of the School of Physics and Astronomy of the Sun Yat-sen University, prof. Lin, to express the deep sadness of all our staff for the sudden loss of prof. Nicolo' D'Amico. We have been very honoured by his participation in the SKA meeting last September, organised by our School in Guangzhou, when some of our staff members had the chance to meet him and discuss future collaborations. This is a great loss for all Italian Astronomical communities, and all our support and friendship goes out to all of you and prof. D'Amico family in this difficult moment.

Kind regards,

Nicola R. Napolitano on behalf of prof. Weipeng Lin and the School of Physics and Astronomy of the Sun Yat-sen University, Zhuhai, China

 


Caro Marco,

con questo messaggio vorrei esprimerti il profondo cordoglio da parte di tutta la Fondazione Clément Fillietroz, Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d'Aosta e Planetario di Lignan. Purtroppo non abbiamo mai avuto la possibilità di interagire di persona con Nichi il quale ha comunque sempre saputo supportare le nostre attività di ricerca e disseminazione.

Abbiamo potuto ricordarlo il giorno della presentazione al pubblico della certificazione Starlight Stellar Park, giornata in cui avrei finalmente avuto l'onore di conoscerlo di persona, seppur, per comunione di intenti e visione della ricerca scientifica mi sembra di conoscerlo da sempre. La sua è una grande perdita per tutta la comunità, scientifica e non solo. Porgo a voi e alla sua famiglia le mie più sentite condoglianze.

Un caro saluto

Jean Marc Christille

Director of Fondazione Clément Fillietroz - Onlus Astronomical Observatory of the Autonomous Region of the Aosta Valley (OAVdA)


L'Associazione Astrofili Bolognesi si unisce al cordoglio per la sua scomparsa e siamo vicini a tutt* voi della grande famiglia Inaf.

Lo ricordiamo per la sua grande disponibilità quando è stato vice direttore dell'Inaf di Bologna, negli anni novanta, e si collaborava alle attività di divulgazione delle scienze astronomiche a Bologna città e nella Città metropolitana.

Buon viaggio Prof.

Associazione Astrofili Bolognesi (MPC L19) Osservatorio Astronomico Felsina

 


Meteoriti Italia APS vi è vicina per la perdita del Vs. Presidente e porge le sue sentite condoglianze alla famiglia del Prof. D’Amico.

Umberto Repetti

 


Condoglianze da Tecnosky e dallo staff dell'Astrobioparco

Giuliano Monti, Astrobioparco Oasi di Felizzano (AL)

 


A nome della Associazione Astrofili Urania Vi porgiamo le nostre più sentite condoglianze.

Kristijan Boros, Segretario AAU ODV

 


Il Planetario di Anzi si unisce al cordoglio per la prematura scomparsa del professor D'Amico.

 


Tutto l'IIS "E. Fermi" esprime il proprio cordoglio per la dipartita del Prof. Nicolò D'Amico.

Michele Pavone IIS E.Fermi, Montesarchio (BN)

 


Siamo molto dispiaciuti anche se non lo conoscevamo personalmente.

Ti prego di porgere le condoglianze da parte di tutti gli astrofili di Piombino.

Stefano Meucci, Associazione Astrofili di Piombino

 


Tutto lo staff della Torre del Sole si associa al cordoglio per la scomparsa del Presidente Nicolò D'Amico.

Fausto Affaticati, La Torre del Sole (Brembate di Sopra, BG)

 


Esprimiamo il nostro cordoglio per la scomparsa del presidente dell’INAF Nicolò D’Amico.

Con la nostra associazione di Sassari il prof. D’amico è sempre stato disponibile e cordiale, è stato nostro ospite varie volte quando era direttore dell’OAC.

Serberemo un caro ricordo della sua persona.

Gian Nicola Cabizza

 


Mi associo al cordoglio di tutta la comunità per la tristissima notizia.

Giovanni Ascione, Sky Sentinel

 


Il Gruppo di Astrofisica del Dip. di Fisica “Ettore Pancini” della Federico II di Napoli si unisce ai colleghi dell’INAF nell'esprimere profondo cordoglio per la perdita di Nichi D’Amico, che ha colpito non solo la famiglia ma l'intera comunità astrofisica e scientifica Italiana.

Salvatore Capozziello, Giovanni Covone, Mariafelicia De Laurentis, Giuseppe Longo, Maurizio Paolillo, Ester Piedipalumbo, Daniele Vernieri

 


Leggo soltanto oggi la triste notizia. Sono veramente costernato per la perdita improvvisa di Nichi. Lo ricordo con affetto sin dai tempi lontani di Palermo. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici tutti.

Franco Giovannelli, IAPS

 


FGU Dipartimento Ricerca esprime profonda tristezza per la scomparsa di Nichi D’Amico, presidente dell’INAF e ricercatore di punta dell’astrofisica italiana. Ci mancherà la sua simpatia e disponibilità verso i ricercatori e il personale tutto, sempre associata alla sua grande capacità strategica ed indiscussa onestà.

Luigi Spinoglio, IAPS - FGU Dipartimento ricerca

 


Mi dispiace moltissimo, le nostre condoglianze!

Emanuele Perugini

 


Aveva una dolcezza e una gentilezza rara. Mi dispiace moltissimo. Vi abbraccio forte.

Elena Dusi, Repubblica.it

 


Mi spiace moltissimo, mi viene da piangere. Mando un abbraccio a tutti voi.

Davide Patitucci

 


Caro Marco, mi dispiace moltissimo.

Lo avevo intervistato non molto tempo fa.

Andrea Parlangeli

 


Cari Filippo e Adriano,

Ho appreso con grande sorpresa e dolore della scomparsa di Nichi D’Amico.

Vorrei esprimere il cordoglio dell’Associazione Festival della Scienza, a cui Nichi ha contribuito direttamente sia come scienziato sia come Presidente dell’INAF.

E’ ancora vivo il ricordo della sua partecipazione diretta e personale all’ultima Assemblea dei Soci del Festival nel luglio scorso.

Ci mancherà moltissimo. Certamente organizzeremo un modo adeguato di ricordarlo al prossimo Festival.

Vi prego di portare questo messaggio anche alla sua famiglia, della quale purtroppo non ho contatti.

Marco Pallavicini

 


Carissimo Marco,

Ci eravamo messaggiati ieri sera per una cosa bella e intrigante come la fosfina di Venere e la nostra intervista a Brucato, e stasera invece ci ha colto la terribile notizia della scomparsa di D'Amico.

Ne sono rimasto molto addolorato. Non lo conoscevo come Giovanni Bignami, ma conservo ancora la sua mail di incoraggiamento e di complimenti che ci fece per la Festa del Solstizio Estivo, con l'annuncio del patrocinio che ci ha voluto gentilmente concedere. Lo sentii come un viatico paterno ed autorevole. Mi dispiace tantissimo per questa perdita che nessuno immaginava.

Un abbraccio affettuoso,

Paolo Conte, Progetto Andromeda

 


Caro Daniele,

le nostre più vive espressioni di cordoglio per la prematura dipartita.

Un caloroso abbraccio agli amici e alla famiglia

Emanuela Colombi, Ass. Googol

 


Ciao Daniele,

mi associo al cordoglio di tutta la comunità per la tristissima notizia.

Giovanni Ascione

 


Mi associo al cordoglio per la perdita.

Massimo Kolletzek

 


Caro Daniele,

tutto lo staff della Torre del Sole si associa al cordoglio per la scomparsa del Presidente Nicolò D'Amico.

Fausto Affaticati

 


Gentilissime,

noi di BergamoScienza abbiamo appreso con dispiacere la notizia della morte del presidente Inaf Nicola D'Amico.

Insieme alla presidente Raffaella Ravasio e a tutta l'Associazione, vi porgo le nostre sincere condoglianze.

Susanna Pesenti, Segretario Generale Bergamoscienza

 


Care Sofia e Tiziana,

desidero esprimere a voi e a tutto il personale dell'Osservatorio di Arcetri e dell'Istituto di Radioastronomia, la mia profonda tristezza e costernazione per l'improvvisa e prematura scomparsa di Nicola. Ho avuto il piacere di conoscere Nicola durante le nostre osservazioni dei maser dell'acqua con il 32 metri, mentre lui usava la Croce del Nord per osservare le pulsar.

Desidero ricordare il suo modo, direi familiare, di porsi con cui ci siamo parlati fin dal nostro primo incontro. Parlare con lui è sempre stato un piacere.

Vi prego di estendere le mie condoglianze a chi di dovere presso la direzione dell'Inaf.

Grazie,

Francesco Palagi

 


Profondamente addolorati per l'improvvisa perdita di Nichi, uomo garbato, sincero, affettuoso e di grande talento professionale, esprimo a nome dell'intero Staff GAL Hassin, il nostro cordoglio e la vicinanza a tutti voi e ai familiari.

Giuseppe Mogavero, Presidente Gal Hassin

 


Caro Daniele,

A nome della Associazione Astrofili Urania Vi porgiamo le nostre più sentite condoglianze.

Un caro saluto,

Kristijan Boros, Segretario AAU ODV

 


A nome di tutto lo staff dell'Azienda SpaceDyS che rappresento, con la tristezza nel cuore invio la nostra più sentita partecipazione al Vostro dolore  per la scomparsa del Pregiatissimo Prof. D'Amico.

Mi rivolgo a Lei direttamente quale Vice Presidente ma La prego di portare il nostro sincero cordoglio anche a tutti i Suoi collaboratori e colleghi.

Marina Scatena, President & Chief Executive Officier SpaceDyS

 


Il Presidente, il Consiglio di Amministrazione, il Direttore Generale di Area Science Park partecipano al grande lutto che ha colpito l’Istituto Nazionale di Astrofisica per la perdita del suo Presidente, professor Nicola D’Amico, formulando le più sentite condoglianze ai suoi Colleghi.

Sergio Paoletti, Presidente Area Science Park

Stefano Casaleggi, Direttore Generale Area Science Park

 


Carissimo Marco,

siamo sgomenti e senza parole. Ti mando le nostre personali condoglianze a nome del direttore Jean Marc e di tutto lo staff.

Un grande abbraccio,

Andrea Bernagozzi OAVdA

 


A nome della Commissione Scientifica dell'Edizione Nazionale R.G. Boscovich e della Società Italiana di Archeoastronomia mi unisco al cordoglio per la scomparsa del Presidente Nichi d'Amico.

Elio Antonello



Ho appreso che è venuto a mancare il grande Prof. Nichi D’Amico, vostro presidente.

Vi prego di portare le condoglianze mie personale e del Cineca ai famigliari e agli amici tutti di INAF.

Grande mancanza e grave lutto.

Un saluto,

Sanzio Bassini, Direttore Dipartimento SuperCalcolo, Applicazioni & Innovazione CINECA

 


Dichiarazione del Presidente dell’INFN, Antonio Zoccoli, in ricordo del collega e amico, Presidente dell’INAF, Nichi D’Amico:

Sono profondamente addolorato per la prematura scomparsa del collega e amico Nichi D’Amico, scienziato appassionato, sagace e vivace. La comunità scientifica nazionale e internazionale dell’astrofisica perde con lui un suo punto di riferimento importante. I nostri due Istituti, l’INAF e l’INFN, sono ormai da molti anni stretti collaboratori nelle principali imprese scientifiche a livello mondiale per lo studio del cosmo. Questo mi aveva offerto l’opportunità di conoscere Nichi, con cui è sempre stato molto stimolante e utile confrontarsi, non solo sui temi scientifici sui quali i nostri Istituti erano impegnati, ma anche sul presente e sul futuro della ricerca scientifica italiana. È stato per me un piacere poter condividere con lui idee e programmi, e la soddisfazione per i grandi risultati raggiunti dai progetti condivisi.

Esprimo il più sincero cordoglio da parte mia e di tutta la comunità dell’INFN.

Grazie, Nichi, è stato un piacere e un privilegio collaborare con te.

 


La più sentite condoglianze ai colleghi dell’INAF, anche a nome dei R&T ENEA.

Giovanni Giuliano

 


Sentite condoglianze a nome dei colleghi Inrim.

Marco Genovese

 


Sentite condoglianze ai colleghi dell’INAF da parte del CdA dell’INGV.

Fabio Florindo

 


Sentite condoglianze ai colleghi dell’INAF da parte del CS del CREA.

Ignazio Verde

 


Anche da parte del CS dell'INGV esprimiamo condoglianze e vicinanza ai colleghi dell'INAF.

Lucilla Alfonsi

 


Sentite condoglianze ai colleghi dell’INAF da parte del CdA e CS della Stazione Zoologica Anton Dohrn.

Adrianna e Marina

 


A nome del CS dell'ISS esprimo le più sentite condoglianze alle colleghe e ai colleghi dell'INAF.

Marina

 


Cari Colleghi,

è con immenso dolore che ho appreso ieri la notizia della scomparsa improvvisa e prematura del Prof. Nichi D'Amico, presidente dell'INAF, astrofisico, grande scienziato di fama internazionale. Come molti di voi ho avuto modo di conoscerlo e di apprezzare le sue grandi doti professionali ed umane.

Chiedo ai più stretti collaboratori sulle iniziative comuni INFN-INAF di porgere sentite condoglianze alla sua famiglia a nome di tutti noi.

Anna Di Ciaccio, Direttore Sezione INFN Roma Tor Vergata, Dipartimento di Fisica

 


La improvvisa e prematura scomparsa di Nichi ci ha colpiti profondamente. Molti di noi lo ricordano al tempo in cui , entrato a far parte dell’Osservatorio di Bologna, condusse fondamentali ricerche sulle Pulsar e coltivò eccellenti studenti di Dottorato. Di qui mosse, mantenendo rapporti di amicizia e stima profonda, per l’Università di Cagliari, per poi assumere la Presidenza dell’INAF.

Tra i molti pregi della sua gestione, che tanti hanno messo in evidenza, ci piace ricordare l’attenzione alla crescita dei giovani e al consolidamento dei dottorati di ricerca in Astrofisica.

L’Astrofisica italiana gli deve molto e la sua assenza peserà.

Bruno Marano, a nome dell’intera sezione di Astrofisica del DIFA – Università di Bologna

 


A nome di tutto il Dipartimento di Fisica, dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", esprimo il dolore e lo sgomento per la prematura e improvvisa scomparsa del caro Prof. Nicolò D'Amico.

Lascia un grande vuoto nella comunità astrofisica italiana e internazionale, nel mondo della ricerca e della formazione per i quali Nichi si è sempre significativamente speso.

Pasquale Mazzotta, Direttore del Dipartimento di Fisica, Università degli Studi di Roma Tor Vergata

 


Carissima Sofia,

sgomento anche io e incredulo ti prego di accogliere l'affettuosa vicinanza dell'Ateneo e mia personale e di estenderla a tutto l'INAF.

Un abbraccio,

Luigi Dei, Rettore della Università di Firenze

 


Il Presidente e il Consiglio Direttivo della SISFA, a nome dell'intera Societa' Italiana degli Storici della Fisica e dell'Astronomia, esprimono il loro profondo cordoglio per l'improvvisa scomparsa del Prof. Nichi D'Amico. Alla famiglia, all'INAF e all'intera comunità astronomica, la SISFA esprime tutta la propria vicinanza per la grave perdita e la dolorosa assenza.

Salvatore Esposito, Presidente SISFA

 


ISIN si associa al dolore della famiglia e dell’INAF per l’improvvisa scomparsa del suo presidente, Nichi D’Amico, avvenuta ieri, a Cagliari.

A capo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica dal 2015, D’Amico era stato riconfermato per un secondo quadriennio nel 2019. Professore ordinario di astrofisica all’Università di Cagliari, è stato anche direttore dell’INAF Osservatorio Astronomico di Cagliari e del progetto SRT (Sardinia Radio Telescope).

ISIN - Ispettorato Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione

 


A nome mio personale e di tutti i colleghi degli Enti pubblici di ricerca porgo a Lei e all’Istituto le più sentite condoglianze per l’improvvisa scomparsa del Professor D’Amico, ricordandone le non comuni doti di ricercatore studioso e Presidente.

Stefano Laporta – Presidente ISPRA-CONPER

archiviato sotto: ,

Bennu: Neo-nato 1.75 milioni di anni fa

26/10/2020

Il tempo di vita di un asteroide è determinato dalla sua resistenza agli impatti con altri corpi minori. In uno studio pubblicato oggi su Nature, gli scienziati della missione spaziale Osiris-Rex hanno stimato direttamente – per la prima volta – la resistenza agli impatti di un asteroide, e di conseguenza l’età superficiale assoluta dei massi che lo costituiscono. Lo studio, che parte da un’analisi dettagliata delle dimensioni e della profondità dei crateri osservati sui massi dell'asteroide Bennu, indica che il corpo è a tutti gli effetti un Near Earth Object da circa 1,75 milioni di anni.

I tentacoli magnetici della galassia medusa JO206

26/10/2020

È alla somiglianza con le meduse e i loro lunghi tentacoli che una particolare tipologia di galassie deve il suo nome. Molti dei fenomeni che avvengono nelle caratteristiche code di gas delle “galassie medusa“ sono però ancora poco noti. Ora un team italo-tedesco di ricercatori ha studiato in dettaglio una di queste galassie, scoprendo la presenza di intensi campi magnetici nella sua coda, probabilmente amplificati e modellati dal gas intergalattico circostante che impatta contro di essa

La strana coppia da record

26/10/2020

Un gruppo di ricerca internazionale guidato dal Max Planck Institute for Gravitational Physics ha identificato una misteriosa sorgente di raggi gamma. Si tratta di un sistema binario da record: una pesante stella di neutroni con una compagna di massa molto bassa a solo 1.3 volte la distanza Terra-Luna, che le orbita attorno in 75 minuti, a una velocità di oltre 700 chilometri al secondo. Tutti i dettagli su ApJ Letters