Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Congresso Nazionale SAIt 2023

Congresso Nazionale SAIt 2023

L'Università degli Studi di Camerino ospiterà il Congresso Nazionale della Società Astronomica Italiana dal 15 al 19 maggio prossimi
Congresso Nazionale SAIt 2023

Rocca di Varano, presso Camerino. Fotografia di Lorenzo Cappella

Si terrà presso l’Università degli Studi di Camerino (UNICAM), dal 15 al 19 maggio 2023, il prossimo congresso nazionale della Società Astronomica Italiana (SAIt), occasione di presentazione, approfondimento e discussione di temi e risultati scientifici, progetti e attività di grande impatto sociale, attualità o prospettiva per l’intera comunità di settore. Il Congresso, storicamente, costituisce una occasione per far incontrare il mondo della ricerca professionale, quello amatoriale, quello didattico e formativo e quello della comunicazione e della divulgazione della scienza in campo astronomico.

Il presente congresso ha una duplice valenza e importanza: è il primo congresso della SAIt che si tiene in presenza dopo il periodo pandemico appena trascorso e sottolinea l’importanza che UNICAM (una delle più antiche del mondo essendo stata fondata nel lontano 1336) attribuisce al campo dell’astrofisica e della planetologia, dopo che la stessa Università è recentemente diventata la prima sede INAF universitaria nelle Marche, regione che ha dato i natali ad eminenti personalità di settore, quali Eustachio Divini, Francesco De Vico e Giuseppe “Beppo” Occhialini, giusto per citarne alcuni.

Il tema scientifico scelto per il congresso sarà:

Le nuove frontiere dell'astrofisica moderna e il ruolo nazionale

Informazioni e dettagli sono reperibili al link https://indico.ict.inaf.it/event/2131/

 

Locandina del Congresso (cliccare per ingrandire)

archiviato sotto: ,

La camera Janus apre gli occhi

26/05/2023

Conclusa a pieni voti la cosiddetta fase di commissioning - cioè di collaudo - dello strumento ottico realizzato da Leonardo sotto la responsabilità dell’Asi e con il contributo e la guida scientifica dell’Università Parthenope di Napoli e dell’Inaf. Lo strumento, che vola a bordo della sonda Juice verso il pianeta Giove, è stato progettato per studiare la morfologia ed i processi globali regionali e locali sulle lune e per eseguire la mappatura delle nubi del gigante gassoso

Tanto tempo fa, in una galassia debole e minuscola

26/05/2023

Scoperta con Jwst una galassia estremamente distante, debole e minuscola, la cui luce è partita appena 480 milioni di anni dopo il Big bang. Attiva nella formazione di stelle giovani, secondo gli esperti – un team internazionale guidato dalla statunitense Ucla a cui partecipano ricercatori e ricercatrici dell'Istituto nazionale di astrofisica – sarebbe l'esempio perfetto delle galassie che hanno reionizzato l'universo

Nelle grotte dello Yorkshire come fosse Marte

26/05/2023

Per abitare su Marte o sulla Luna, forse basta spingersi sottoterra. Un tentativo che sulla Terra stanno sperimentando gli scienziati del progetto Bio-Sphere, costruendo dei simulatori a oltre 1 km di profondità in cui cercano di effettuare operazioni scientifiche e mediche