Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF CTA Industry Day

CTA Industry Day

Si terrà il 16 luglio p.v. a Roma, presso la Sala Cimino della Sede Centrale INAF, il convegno di presentazione e approfondimento per la comunità industriale nazionale della infrastruttura di ricerca Cherekov Telescope Array - CTA.

In vista del prossimo avvio della fase di costruzione della infrastruttura internazionale CTA – Cherenkov Telescope Array, si terrà il 16 luglio prossimo a Roma, presso la Sala Cimino della Sede Centrale dell'INAF, un convegno per la comunità industriale nazionale di presentazione e di approfondimento del progetto, dei suoi obiettivi scientifici e tecnologici e delle opportunità industriali che esso presenta.

 

Programma

 

10:00      INDIRIZZI DI SALUTO

Giovanni F. Bignami, Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica

 

10:10      IL PROGETTO INTERNAZIONALE CTA

Giampaolo Vettolani, Direttore Scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica

 

10:30      IL PROGETTO CTA E LA SCIENZA ASSOCIATA

Patrizia Caraveo, Direttore INAF/IASF-MI

 

10:50      L’OSSERVATORIO CTA: UN ARRAY DI TELESCOPI MULTISIZE

Giovanni Pareschi, Direttore INAF/Osservatorio Astronomico di Brera

 

11:10      LE INFRASTRUTTURE DI CTA: TELESCOPI E SITO

Rodolfo Canestrari, INAF/Osservatorio Astronomico di Brera

 

11:30      GLI SPECCHI DEI TELESCOPI CTA

Enrico Giro, INAF/ Osservatorio Astronomico di Padova

 

11:50      LE CAMERE DEI TELESCOPI CTA

Osvaldo Catalano, INAF/IASF-PA

 

12:10      QUESTION TIME

 

13:15*     CLOSING REMARKS

Mathieu de Naurois, Centre National de la Recherche Scientifique

 

Modera: Corrado Perna

Responsabile delle Politiche Industriali, Innovazione e Trasferimento Tecnologico dell’INAF

 

*Alla fine dei lavori sarà servito un light lunch.

archiviato sotto: ,

Stesse stelle, stesso ciclo?

22/09/2017

Ben poco si sa sulla periodicità dell’attività coronale delle stelle, osservabile ai raggi X: mancano infatti osservazioni di stelle a lungo termine in banda X. Ma c'è un'eccezione: il monitoraggio, lungo ben 15 anni, della stella HD 81809, realizzato con XMM/Newton

Eruzione solare “fotobomba” la cometa

22/09/2017

La “fotografia” che vale una vita… e proprio in quel momento qualcuno si mette in mezzo: tre anni fa, una bolla di plasma solare ha disturbato l’irripetibile osservazione del passaggio di una cometa vicinissima a Marte. Ma c’è qualcosa da imparare anche da questo, come dimostra un nuovo studio presentato al Congresso europeo di scienze planetarie, in corso a Riga

L’Esa punta in alto: l’obiettivo è la Luna

22/09/2017

Il futuro è il nostro satellite naturale, che dopo anni di esplorazioni nasconde ancora molti misteri. La Luna potrebbe essere usata come un trampolino di lancio verso il futuro dell'esplorazione dello spazio profondo, magari con equipaggi umani