Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Giornata contro la violenza sulle donne

Giornata contro la violenza sulle donne

ll 25 novembre è la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne. I Comitati Unici di garanzia della PA sono in prima linea a difesa delle lavoratrici e dei lavoratori.

La giornata del 25 novembre, a favore dell’eliminazione della violenza sulle donne, è l’occasione per riflettere su fatti e vicende sempre più spesso al centro delle cronache mediatiche oltre che su tutte quelle violenze, fisiche e psicologiche, che restano chiuse tra le mura domestiche, nella vita quotidiana e purtroppo anche negli ambienti di lavoro. Il Forum dei Comitati Unici di garanzia (CUG) in questa occasione rinnova il proprio impegno per la prevenzione e rimozione di qualsiasi forma di violenza e/o di discriminazione negli ambienti di lavoro in danno delle donne.

Potete leggere il comunicato del Comitato dei CUG della PA dalla pagina del Comitato Unico di Garanzia dell’INAF.

archiviato sotto:

Ecco la foto della prima cometa interstellare

16/09/2019

Nella notte tra il 9 e il 10 settembre, il Gemini North Telescope a Maunakea ha immortalato la prima cometa interstellare che sta entrando nel Sistema solare interno, C/2019 Q4 (Borisov). Attualmente, data la sua posizione in cielo, è di difficile osservazione, ma il suo percorso iperbolico la porterà a condizioni di osservazione più favorevoli nei prossimi mesi

Corona lunare per Giorgia Hofer

16/09/2019

A due settimane esatte dalla sua “Congiunzione ad alta quota”, un’altra opera dell’astrofotografa di Valle di Cadore viene scelta dalla Nasa come immagine astronomica del giorno: una particolarissima immagine della Luna sulla città della Mole, scattata in occasione di una visita all’Osservatorio astrofisico dell’Inaf di Torino

Pesata la madre di tutte le pulsar

16/09/2019

Utilizzando come “bilancia” un fenomeno relativistico detto “ritardo di Shapiro”, un team di astronomi guidato da H. Thankful Cromartie della University of Virginia ha individuato la stella di neutroni più massiccia a oggi conosciuta: è pari a circa 2.14 masse solari