Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Giornata della trasparenza INAF: materiali on line

Giornata della trasparenza INAF: materiali on line

La registrazione integrale dell'incontro del 19 giugno scorso, le presentazioni e i documenti programmatici presentati sono liberamente disponibili per la consultazione.

Lo scorso giovedì 19 giugno si è svolta presso la Sede Centrale dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, nella cornice dell’Osservatorio Astronomico di Monte Mario, la seconda edizione della “Giornata della trasparenza INAF”.

Per chi non ha potuto seguire in diretta lo streaming dell'incontro, ricordiamo che è disponibile la registrazione integrale sul canale youtube INAF TV, insieme all'intervista al Sottosegretario del Ministero per la semplificazione e la pubblica Amministrazione on. Angelo Rughetti, intervenuto sul tema della riforma della P.A. e degli Enti Pubblici di Ricerca.

E' inoltre disponibile per il download la presentazione (in formato pdf) tenuta dal dott. Giuseppe Malaguti, direttore dell'Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Bologna dell'INAF dal titolo "La valutazione della ricerca. Il caso INAF".

Per completezza, si ricordano qui i link al Piano Triennale INAF 2014-2016 e al Piano della Performance 2014-2016, già pubblicati su questo Sito web.

archiviato sotto: ,

E se le Nubi di Magellano fossero state un trio?

24/09/2018

Una nuova ipotesi, nata dall'osservazione del movimento delle stelle nella Grande Nube di Magellano, fa pensare che in origine la famosa coppia di galassie - visibili a occhio nudo nell'emisfero australe - fosse un terzetto, ma due di loro si sarebbero successivamente fuse tra tre e cinque miliardi di anni fa

Su quell’asteroide qualcosa si muove

23/09/2018

Impresa storica per la missione giapponese Hayabusa-2: i due moduli Rover-1A e Rover-1B sono approdati su Ryugu e funzionano correttamente, saltellando come grilli sull’asteroide e inviando a Terra le immagini. «È la prima volta che l’uomo manda sulla superficie di un piccolo corpo planetario un robot mobile», commenta entusiasta Ernesto Palomba dell’Inaf di Roma

I saltellanti Minerva arrivano su Ryugu

21/09/2018

I tre mini-rover, poco più di un kg ciascuno, hanno il compito di generare immagini stereo della superficie di Ryugu. Non hanno le ruote, quindi per muoversi sull'asteroide dovranno saltellare