Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 10 gennaio

Il CdA del 10 gennaio

Il 10 gennaio si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’INAF. Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

Il 10 gennaio si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’INAF.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

 

Queste le principali decisioni prese:

 

1) sono stati ratificati tre decreti del Presidente (nn. 32/11, 51/11 e 52/11);

 

 

Decreto 51/11

Conferimento al  dott. Andrea Possenti, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari,

della delega alla sottoscrizione della Convenzione con la Regione Autonoma Sardegna per

l'organizzazione di due  Summer School in  astrofisica e per il supporto ad alcuni meeting

scientifici che si svolgeranno in Sardegna nell’anno 2012.

Decreto 52/11

Conferimento al  dott. Andrea Possenti, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari,

della delega alla sottoscrizione della Convenzione con la Regione Autonoma Sardegna  per

l’ammissione al finanziamento del Progetto “Tender 7: Radioastronomia e Tecnologie

relative - Astrofisica: radioastronomia e sviluppo delle tecnologie relative”, presentato in

risposta all’invito di cui alla  Legge Regionale 7 Agosto 2007, n.7 : "Promozione della

Ricerca Scientifica e dell’Innovazione tecnologica in Sardegna”.

Decreto 32/11

Conferimento al dott. Andrea Possenti, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Cagliari,

della delega alla sottoscrizione della Convenzione con la Regione Autonoma Sardegna per

l’ammissione al finanziamento del Progetto “Sviluppo di tecnologie avanzate nel radio e nelle

microonde”, presentato nell’ambito dell’Accordo di collaborazione in materia di Ricerca

Scientifica ed Innovazione Tecnologica tra Regione Autonoma della Sardegna e Regione

Lombardia del 16 gennaio 2010.

 

2) sono state apportate modifiche al Disciplinare per il conferimento di assegni per lo svolgimento di attività di ricerca, in particolare agli artt. 2, comma 4, e 8, comma 2;

Art. 2

Destinatari degli assegni e requisiti minimi di accesso

Comma 4 (Nuova formulazione, sostituisce il precedente comma 4)

Gli assegni di ricerca possono essere, altresì, conferiti a cittadini italiani o stranieri risultati

idonei alle selezioni per l'ammissione senza borsa di studio ai corsi di dottorato di ricerca. In tal caso, il vincitore, prima della stipula del contratto, dovrà esibire una dichiarazione, resa  dal Coordinatore del Corso di Dottorato, di compatibilità delle attività previste dall’assegno di ricerca conferito dall’INAF con quelle del Dottorato.

Art. 8

Procedure di attivazione

Comma 2 (Nuova formulazione, sostituisce il precedente comma 2)

I bandi delle selezioni pubbliche per il conferimento degli assegni di ricerca di cui all'art. 2,

commi 2 e 4, sono emanati con decreto del:

-       Direttore Generale, di concerto con il Direttore Scientifico, se i bandi hanno carattere

nazionale o se si riferiscono alla Sede Centrale;

-       Direttore della Struttura nella quale viene principalmente svolta l'attività di ricerca, su

richiesta del responsabile scientifico, se i bandi hanno carattere locale.

 

3) sono stati discussi ed analizzati i progetti premiali di seguito riportati, da presentare al MIUR entro il 16 gennaio p.v.:

VLT: Very Large Telescope – Coordinatore dott. Giampaolo Vettolani;

LBT: Large Binocular Telescope – Coordinatore dott. Adriano Fontana;

VST: VLT Survey Telescope – Coordinatore dott. Massimo Capaccioli;

E-ELT: European Extremely Large Telescope – Coordinatrice dott.ssa Monica Tosi;

 

4) è stato approvato il Codice di autoregolamentazione del Consiglio di Amministrazione.

Perseverance porterà 11 milioni di nomi su Marte

27/03/2020

Per ora l’agenda della missione non ha subito rallentamenti a causa della pandemia in corso. Il lancio è ancora previsto per questa estate. Come è già accaduto con InSight, la missione Mars 2020 dà molta importanza agli appassionati di Marte e porterà con sé 3 microchip con ben 10,9 milioni di nomi

Variabili cataclismiche come farfalle nello spazio

27/03/2020

Un nuovo studio basato su massicce simulazioni al computer supporta le previsioni di 35 anni fa sulle binarie cataclismiche, proponendo una teoria unificata per queste stelle e mostrando che le nove osservabili sono solo la punta dell'iceberg. Tutti i dettagli su Nature Astronomy

Fuga dal pianeta rovesciato

27/03/2020

In un recente studio pubblicato su Geophysical Research Letters i ricercatori hanno scoperto che, al momento del flyby del Voyager 2 avvenuto il 24 gennaio 1986, nella coda della magnetosfera di Urano c'era un plasmoide – formato in gran parte da idrogeno ionizzato – in fuga dal pianeta. Si tratta della prima rilevazione di un plasmoide nella magnetosfera di un gigante ghiacciato e rappresenta, per Urano, un importante meccanismo per la perdita dell'atmosfera