Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 16 e 17 gennaio 2014

Il CdA del 16 e 17 gennaio 2014

Sintetico resoconto informale della seduta

Nei giorni 16 e 17 gennaio 2014 si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’INAF.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati:

1) il Presidente ha informato i Consiglieri degli esiti dell’incontro avuto il giorno 15 gennaio u.s. con il Ministro Carrozza; successivamente, ha dato lettura delle comunicazioni pervenute dai dott.ri Tavani e Piotto, nelle quali i PI’s hanno segnalato alcune criticità relativamente ai progetti scientifici di rispettiva competenza (“AGILE” e “The Hubble Space Telescope Legacy Survey of Galactic Globular Clusters: Shedding UV Light on Their Populations and Formation”). Il prof. Bignami ha altresì comunicato di non aver avuto alcun aggiornamento in merito alle assegnazioni dei Progetti Premiali; viceversa, per quanto riguarda la nomina del quinto membro del CdA INAF da parte del MIUR, le procedure sono in dirittura d’arrivo e, pertanto, l’Istituto dovrebbe ricevere, a breve, comunicazioni dal dicastero di viale di Trastevere;

2) il Direttore Generale ha riferito al CdA di aver emesso due circolari contenenti, rispettivamente: a) istruzioni operative in merito all’obbligo di trasmissione all’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, sancito dall’art. 1, comma 32, della Legge n. 190/2012, delle informazioni relative alla scelta del contraente per l'affidamento di lavori, forniture e servizi, anche con riferimento alla modalità di selezione  prescelta ai sensi del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n.163; b) disciplina fiscale dei rimborsi spese per le prestazioni gratuite di lavoro autonomo occasionale, in conformità a quanto stabilito dalla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 49 dell’11 luglio 2013. Il dott. Sacerdote ha altresì comunicato che sono state portate a termine le procedure per l’individuazione dei membri del Comitato Unico di Garanzia.

3) approvazione di undici variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, tra le quali:

  • variazione per maggiore entrata di € 149.989,00, richiesta dall’IAPS di Roma,  a seguito dell’esito positivo della seconda riunione  di avanzamento dell’addendum all’accordo ASI/INAF I/028/12/0 “AGILE Attività Scientifiche – Estensione fase operativa e post operativa”;
  • variazione per maggiore entrata di € 294.544,00, richiesta dall’Osservatorio di Bologna, relativa al finanziamento del progetto FIRB “Aspide - Fotometria stellare accurata in regioni dense”;
  • variazione per maggiore entrata di € 153.252, 66, richiesta dall’Osservatorio di Catania, relativa al progetto “PON ENERGETIC”;
  • variazione per maggiore entrata di € 400.000, richiesta dall’Osservatorio di Torino, a seguito dell’esito positivo della riunione di avanzamento n. 7 dell’addendum all’accordo ASI/INAF I/058/10/0 “Missione GAIA- Partecipazione Italiana al DPAC”;

4) ratifica dei decreti del Presidente nn. 89/2013 del 20.12.2013 e 03/2014 del 15.01.2014, con i quali sono state conferite alla  Direttrice dell’Osservatorio Astrofisico di Catania le deleghe alla sottoscrizione di due convenzioni, l’una con l’Ente Parco Etna per la realizzazione di obiettivi di monitoraggio ambientale e di divulgazione scientifica nel campo dell'Astronomia e per l'organizzazione di congressi scientifici, e, l’altra, con l’Università degli Studi di Catania per la concessione in comodato d'uso ventennale dell'Edificio n. 12 della Città Universitaria di Catania adibito a sede dell'Osservatorio Astrofisico etneo;

5) discussione in merito al Piano Triennale della Performance 2014-2016: la questione è stata approfonditamente affrontata anche con il Presidente dell’Anvur – contattato telefonicamente dal prof. Bignami – cui, a partire da quest’anno, spetta la valutazione delle attività amministrative delle università e degli enti di ricerca di cui al Capo I del D. Lgs. n. 213/2009, in virtù del trasferimento delle competenze dalla CiVIT, operato con il D.L. 21 giugno 2013. n. 69 convertito con la Legge 9 agosto 2013, n. 98;

6) il dott. Mario Lattanzi, Responsabile Scientifico INAF della Missione GAIA, ha riferito sullo stato delle attività della Missione: il satellite è stato lanciato in orbita lo scorso 19 dicembre e, dai primi dati raccolti, pare che l'inserzione in orbita L2 sia brillantemente riuscita. Il dott. Lattanzi ha anche sottolineato le diverse criticità del progetto, che si sostanziano, prevalentemente, nella seria insufficienza del finanziamento dell’Agenzia Spaziale Italiana in questa fase della missione nonché la necessità che l’Osservatorio Astrofisico di Torino, struttura capofila del progetto, venga dotata di due unità di personale con profilo di Tecnologo – III livello, affinché l’Istituto possa  conservare il ruolo di leadership nella fase operativa della missione;

7) sono stati analizzati i bandi per il conferimento dei cc.dd. “Premi INAF” (Premio INAF/SAIt “Lucia Padrielli”, Premio INAF/SAIt “Vittorio Castellani” e Premio INAF/SAIt “Sidereus Nuncius”) e, contestualmente, conferito mandato al Presidente all’emissione dei suddetti bandi;

8) è proseguita la discussione sul Programma Nazionale della Ricerca e sul Piano Triennale di Attività dell’Istituto per il 2014-2016, avviata in occasione della scorsa seduta di dicembre; si è stabilito che, per la prossima riunione di febbraio, prevista per i giorni 19 e 20, la prima parte del PTA dovrà essere approntata e discussa in seduta;

9) è stato approvato il Disciplinare dell’INAF per i lavori e per l’acquisizione di beni e servizi in economia;

10) il Consiglio di Amministrazione ha, infine, stabilito di tenere la seduta di febbraio, prevista per i giorni 19 e 20, presso l’Osservatorio Astronomico di Padova; la riunione di marzo, in calendario per i giorni 13 e 14, verrà, presumibilmente, celebrata a Firenze.

Alle ore 15 del giorno 17 gennaio il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, On.le Prof.ssa Maria Chiara Carrozza, su invito del Presidente Bignami, è stato ospite dell’Istituto e ha assistito ad una presentazione sulle principali attività dell’INAF; ha quindi visitato il Museo Astronomico Copernicano e la Biblioteca storica, esprimendo grande apprezzamento per l’ottimo stato di conservazione del patrimonio museale e bibliografico dell’Ente.

archiviato sotto: ,

L’intrigante atmosfera di Titano

18/02/2020

Grazie ad Alma, un gruppo di planetologi dell'Università di Tokyo ha trovato un'impronta chimica nell'atmosfera della luna più grande di Saturno che indica come i raggi cosmici provenienti dall'esterno del Sistema solare influenzino le reazioni chimiche coinvolte nella formazione di molecole organiche contenenti azoto. Si tratta della prima conferma osservativa di tali processi e ha implicazioni per la comprensione dell'ambiente di Titano. Tutti i dettagli su ApJ

Aurore extrasolari in onde radio

17/02/2020

Emissioni in banda radio da interazioni fra una stella e un suo pianeta: un tipo di “trasmissioni” che gli astronomi attendevano di ascoltare da almeno trent’anni. Ora, grazie alle antenne a bassa frequenza dell’array LoFar, ci sono riusciti. Il segnale arriva dalla nana rossa Gj 1151 e dal pianeta che le orbita attorno. Il risultato è pubblicato oggi su Nature Astronomy e apre le porte a una nuova tecnica per scoprire pianeti extrasolari

Eravamo Io, Venere e Tritone

14/02/2020

Alla fine ne resterà una sola, o al massimo due: sono le quattro nuove piccole missioni messe al vaglio dalla Nasa nell’ambito del programma Discovery. Due contemplerebbero le grazie bollenti di Venere, una studierebbe come la luna Io venga sommossa dalla passione gravitazionale di Giove, mentre l’ultima cercherebbe di cogliere un anelito di vita nell’algida Tritone, satellite di Nettuno