Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 19/20 giugno 2014

Il CdA del 19/20 giugno 2014

Breve resoconto della seduta

Nei giorni 19 e 20 giugno si è riunito, presso la Sede centrale dell’INAF in Roma, il Consiglio di Amministrazione dell’Ente.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati:

1) il Presidente ha informato il Consiglio che il MIUR, con nota dell’11 giugno u.s., ha rilasciato il nulla osta per l’assunzione del prof. Piero Madau, ai sensi dell’art. 3 del DM 17 ottobre 2013, n. 828. Ha poi comunicato che, in occasione di un incontro avuto il giorno 18 giugno u.s. con il Ministro Giannini, sono state affrontate diverse questioni  particolarmente rilevanti per l’Istituto, tra cui la ventilata riforma degli Enti Pubblici di Ricerca. In quella sede, il prof. Bignami ha colto l’occasione per sollecitare il MIUR anche in merito all’approvazione del Piano Triennale di Attività, trasmesso già tre mesi fa al Ministero vigilante. Il Presidente ha infine sottoposto al Consiglio la bozza del decreto di costituzione di un Visiting Committee per la Radioastronomia, che sarà presieduto dal prof. Andrea Ferrara e composto di tre esperti internazionali; il Consiglio ha attentamente analizzato e discusso i terms of reference allegati al succitato decreto e, dopo aver richiesto una piccola integrazione formale al testo, ha pregato il Presidente di procedere con l’emissione del provvedimento. Al riguardo, il Prof. Bignami ha sottolineato l’opportunità che la prima riunione dell’organismo in questione sia celebrata a Roma, presso la Sede Centrale dell’Istituto e, a tal fine, ha chiesto alla Direzione Generale e Scientifica di voler contribuire per tutto il supporto necessario ed utile alla partecipazione dei membri al meeting;

2) il Direttore Generale ha riferito al CdA di aver provveduto all’individuazione di un referente per l’importante questione relativa alla prevenzione della corruzione. In merito, il DG ha ricordato che l’INAF è purtroppo ancora in attesa di risposta al delicato ed urgente quesito, formulato – già dallo scorso anno – alla  Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per la Funzione Pubblica, concernente la possibilità che detto Responsabile, considerata la totale assenza in INAF di figure dirigenziali, potesse eccezionalmente non essere un dirigente amministrativo di ruolo in servizio, come invece disposto dal dettato normativo in materia. Il dott. Sacerdote, ritenendo necessario garantire all’Istituto la presenza di tale figura e nelle more della conclusione delle procedure concorsuali finalizzate al reclutamento di due dirigenti di seconda fascia, ha comunque conferito, pur se a carattere provvisorio, un incarico di referente su tale importante attività. L’incarico in questione è stato dato, ratione materiae, all’attuale Responsabile della Trasparenza dell’INAF. Infine, il DG ha anche fornito un aggiornamento in merito alla composizione del Comitato Unico di Garanzia dell’Istituto, in virtù della rinuncia di uno dei rappresentanti designato dalle OO.SS.. Il sindacato CISL ha designato il proprio nuovo rappresentante nella persona della dott.ssa Alessandra Capezzone, Responsabile dell’Area Funzionale II dell’Ufficio I “Risorse Umane” della Direzione Generale;

3) il CdA ha approvato 10 variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, tra le quali:

  • prelievo dal Fondo di riserva per € 2.380.102,85,  riguardante l’assegnazione dei fondi relativi ai Progetti Premiali 2012 (nota MIUR prot. 7213 del 28 marzo 2014), e distribuzione dei fondi alle strutture di ricerca coinvolte nelle attività scientifiche del  progetto premiale T-REX-2, secondo lo schema presentato dal responsabile del progetto stesso, concordato i coordinatori delle Unità Operative;
  • variazione per  € 73.649,00, relativa alla richiesta pervenuta dall’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali (IAPS) di Roma riguardante la quinta riunione di avanzamento dell’Addendum VENUS EXPRESS n. I/050/10/02 all’accordo attuativo I/050/10/0;
  • variazione per maggiore entrata per € 250.020,00 a seguito dell’esito positivo della riunione iniziale dell’accordo “Missione GAIA - Partecipazione Italiana al DPAC - fase operativa-ASI 2014-025-R-0 (ref. M. Lattanzi)”, stipulato tra l’Istituto e l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI);
  • variazione per maggiore entrata per € 179.763,00, richiesta dall’Osservatorio Astronomico di Roma, relativa alla seconda riunione di avanzamento dell’Accordo ASI-INAF n. I/037/12/0 “Attività scientifiche per il programma NuSTAR”;

4) il Consiglio ha altresì approvato, sub condicione del recepimento di alcune integrazioni e modifiche ai testi, la Convenzione Quadro con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e una Convenzione con l’Università degli Studi dell’Insubria per il finanziamento di due borse di dottorato per il XXX ciclo connesse ai Progetti Premiali “TECHE” e “T-REX”;

5) il CdA ha ampiamente discusso la questione relativa ai lavori, attualmente in corso, al Navile di Bologna;

6) il CdA ha ratificato il decreto del Presidente n. 31/2014 del 9 giugno u.s., con il quale è stata conferita al Direttore dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri la delega alla sottoscrizione di una Convenzione con l’Università degli Studi di Firenze per il finanziamento di due borse di dottorato in astrofisica e astronomia per il XXX ciclo;

7) il Consiglio ha adottato il Programma Triennale dei Lavori Pubblici dell’INAF, che sarà quindi debitamente affisso all’Albo dell’Amministrazione per 60 giorni e trasmesso al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e al CIPE per la verifica di compatibilità con i documenti programmatori vigenti, ai sensi dell’art. 128 del D. Lgs. n. 163/2006;

8) il CdA ha avuto un incontro congiunto con il Consiglio Scientifico dedicato all’analisi e all’approfondimento della bozza del Documento di Visione Strategica redatta dal CS;

9) il Consiglio di Amministrazione, infine, rispondendo alla richiesta pervenuta dal MIUR, ha deliberato in merito alla partecipazione dell’Istituto alla Gesellschaft mit beschränkter Haftung (GmbH) per CTA, al fine di fornire al dicastero vigilante elementi integrativi per il rilascio dell’autorizzazione ad aderire alla società di diritto tedesco che curerà la governance del progetto.

archiviato sotto: ,

Vita a zonzo sulla polvere di stelle

21/11/2017

In viaggio tra un pianeta e l’altro a bordo di polvere spaziale: così potrebbe diffondersi la vita, suggerisce uno studio dell’Università di Edimburgo. E microrganismi terrestri potenzialmente in grado di sopravvivere a lunghi viaggi verso nuovi mondi non ne mancano: per esempio, i tardigradi

Con il grafene, nello spazio a vele spiegate

21/11/2017

Dispiegare impalpabili vele solari o raffreddare circuiti di satelliti sono due tra le possibili applicazioni del grafene alle attività aerospaziali, che sono state messe ora alla prova in condizioni di assenza di peso: un passo in più verso la loro realizzazione pratica

Viaggi interstellari: dove sono i freni?

21/11/2017

Come si rallenta una sonda spaziale che viaggia nello spazio a un quarto della velocità luce? Con una grande e affidabile vela magnetica. La proposta di un fisico della Goethe Universität di Francoforte strizza l’occhio all’ambizioso progetto di Stephen Hawking Breakthrough Starshot