Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 19 e 20 febbraio 2014

Il CdA del 19 e 20 febbraio 2014

Sintetico resoconto informale della seduta

Nei giorni 19 e 20 febbraio si è riunito, presso l’Osservatorio Astronomico di Padova, il Consiglio di Amministrazione dell’INAF.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

 

Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati:

 

1) il Presidente ha informato il Consiglio di non aver ancora avuto alcun aggiornamento dal MIUR in merito alle assegnazioni dei Progetti Premiali né alcuna novità sulle chiamate dirette per chiara fama di cui al DM 828 del 17 ottobre 2013. Inoltre, ha comunicato che la prossima settimana avrà un incontro con il Commissario Straordinario dell’ASI, prof. Aldo Sandulli, con il quale verranno affrontate diverse questioni particolarmente rilevanti per l’Istituto, e che mercoledì 26 febbraio p.v. sarà in Senato per un’audizione;

2) il Direttore Generale informa il CdA di avere emesso la determinazione di nomina del Comitato Unico di Garanzia. Comunica, inoltre, che sono state emesse due circolari, indirizzate ai Direttori delle Strutture territoriali, contenenti direttive ed indicazioni in materia di lavoro straordinario. Il Direttore Generale fornisce aggiornamenti in merito alla finalizzazione del “Regolamento conto terzi” dell’INAF: le OO.SS. dovranno esprimere le loro osservazioni anche al fine di implementare il testo che è stato nuovamente trasmesso loro, nel corso dell’ultimo tavolo di contrattazione. Inoltre, il dott. Sacerdote comunica l’intenzione di avviare prossimamente dei tavoli tecnici con le OO.SS. in materia di turni di servizio del personale. Infine, il DG rappresenta al CdA la necessità di provvedere ad un’anticipazione dei fondi per l’edilizia a beneficio delle Strutture, naturalmente si cercherà di limitare l’intervento ai casi in cui ciò sia strettamente necessario ed urgente: il Consiglio, condividendo in pieno quanto espresso dal dott. Sacerdote, gli ha conferito mandato a procedere in tal senso;

3) è stato ratificato il decreto del Presidente n. 07/2014 del 30 gennaio u.s., ad oggetto “Approvazione del Piano Triennale per la trasparenza e l’integerità 2014-2016” ed è stato approvato il Piano Triennale della Performance 2014-2016;

4) nell’ambito della discussione sul Piano Triennale di Attività 2014-2016, è stato dettagliatamente analizzato e discusso il piano di fabbisogno di personale nonché  la stima previsionale delle risorse disponibili nel triennio, così come certificate dal DG e dal DS (fatte salve, ovviamente, eventuali variazioni che potranno esserci nel momento in cui i dati sul turnover 2014 e 2015 diverranno definitivi). Inoltre, il Consiglio ha sin d’ora stabilito che i concorsi per il reclutamento di Ricercatori – III livello verranno svolti su base nazionale, con indicazione delle relative sedi di afferenza e che nell’ambito delle procedure concorsuali, per le quali l’Istituto è in attesa di autorizzazione ministeriale, per il reclutamento di n. 3 Dirigenti di ricerca e n. 4 Ricercatori, si procederà, ove possibile, allo scorrimento delle graduatorie degli idonei;

5) sono state apportate modifiche ed integrazioni al Disciplinare di organizzazione e funzionamento, resesi necessarie al fine di rendere pienamente operativo il nuovo assetto della Direzione Scientifica e di riorganizzare l’Ufficio di Presidenza;

6) approvazione di variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014:

  • variazione per maggiore entrata per € 104.568,00,  relativa al contratto FP7-Space-2013-1 Grant Agreement number 607177 – CROSS DRIVE, in seguito al pagamento della prima tranche del pre-finanziamento;
  • variazione per maggiore entrata per € 240.020,00 relativa all’importo che sarà trasferito all’INAF nell’ambito dell’Accordo di collaborazione per lo svolgimento di attività relative al progetto Speciale Multiasse “Sistema Sapere e Crescita”, stipulato tra l’INFN e l’INAF;
  • variazione per maggiore entrata per € 78.400,00 relativa alla seconda tranche delle erogazioni liberali per la ristrutturazione della cupola “Urania Carsica” di Basovizza (TS), (importo già arrivato in banca, sospeso n. 3152014-5736464 del 31/01/2014);

7) il Consiglio ha altresì stabilito che l’INAF bandirà 15 borse di dottorato per il XXX ciclo. Tale numero include anche quelle legate ai progetti premiali e quelle destinate agli Atenei con cui l’Istituto firmerà apposite convenzioni. Per l’assegnazione delle suddette borse verrà emesso un bando, con scadenza 21 marzo, e la selezione delle candidature verrà effettuata da una commissione espressamente nominata dal CdA, di concerto con la Direzione Scientifica. La Commissione in questione trasmetterà quindi i risultati delle proprie valutazioni al Consiglio per la definitiva approvazione, che dovrà avvenire entro e non oltre il giorno 11 aprile p.v.. Il Consiglio ha anche individuato i temi scientifici delle borse. Inoltre, sono state analizzate le bozze delle Convenzioni tra l’INAF e le Università di Padova e Bologna per l’istituzione di borse di dottorato in astrofisica ed astronomia per il XXX ciclo e sono stati selezionati i membri INAF che andranno ad integrare la composizione dei Collegi dei docenti dei due Atenei convenzionati;

8) il Consiglio, infine, ha fissato i criteri generali per l’attribuzione dell’indennità di cui all’art. 22 del D.P.R. n. 171/1991, stabilendo che questa non verrà riconosciuta al personale ricercatore e tecnologo già percettore di altre indennità a qualsiasi titolo erogate. Il CdA ha altresì confermato quanto stabilito in occasione della seduta di gennaio 2013, ovvero che la ricognizione sui soggetti potenzialmente titolati all’attribuzione dell’indennità in questione venga svolta ed aggiornata con periodicità annuale.

archiviato sotto: ,

Stesse stelle, stesso ciclo?

22/09/2017

Ben poco si sa sulla periodicità dell’attività coronale delle stelle, osservabile ai raggi X: mancano infatti osservazioni di stelle a lungo termine in banda X. Ma c'è un'eccezione: il monitoraggio, lungo ben 15 anni, della stella HD 81809, realizzato con XMM/Newton

Eruzione solare “fotobomba” la cometa

22/09/2017

La “fotografia” che vale una vita… e proprio in quel momento qualcuno si mette in mezzo: tre anni fa, una bolla di plasma solare ha disturbato l’irripetibile osservazione del passaggio di una cometa vicinissima a Marte. Ma c’è qualcosa da imparare anche da questo, come dimostra un nuovo studio presentato al Congresso europeo di scienze planetarie, in corso a Riga

L’Esa punta in alto: l’obiettivo è la Luna

22/09/2017

Il futuro è il nostro satellite naturale, che dopo anni di esplorazioni nasconde ancora molti misteri. La Luna potrebbe essere usata come un trampolino di lancio verso il futuro dell'esplorazione dello spazio profondo, magari con equipaggi umani