Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 22 e 23 maggio 2014

Il CdA del 22 e 23 maggio 2014

Breve resoconto informale della seduta

Nei giorni 22 e 23 maggio 2014 si è riunito, presso la Sede Centrale, il Consiglio di Amministrazione dell’INAF.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della riunione.

Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati:

1) il Prof. Bignami ha informato i Consiglieri degli esiti dell’ultima riunione della Consulta dei Presidenti degli Enti di Ricerca, in occasione della quale è stato anche affrontato - ed ampiamente dibattuto - il tema dei ventilati accorpamenti degli EE.PP.R.. Successivamente, ha riferito al Consiglio che, in base alle informazioni ricevute dal Capo di Gabinetto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il decreto “premialità 2013” è stato sottoscritto dal Ministro Giannini: ulteriori approfondimenti saranno forniti nella prossima seduta del CdA di giugno. Il Presidente ha infine comunicato che, con decreto n. 23/2014 del 20 maggio u.s., debitamente pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente e reperibile al seguente link www.inaf.it/it/notizie-inaf/copy_of_decreto2314.pdf ha indetto le procedure di selezione dei Direttori di alcune strutture territoriali.

2) Il Direttore Generale ha informato che il giorno 19 giugno p.v. sarà celebrata, presso la Sede centrale dell’Istituto, la Giornata della Trasparenza dell’INAF: gli inviti saranno a breve recapitati a tutti i Consiglieri. Il dott. Sacerdote ha altresì riferito al Consiglio che, con determinazioni direttoriali nn. 161/14 e 162/14 del 23 aprile u.s., sono state approvate le graduatorie relative alle procedure per le progressioni economiche e di livello di cui, rispettivamente, agli artt. 53 e 54 CCNL 1998/2001, con decorrenza 1 gennaio 2010; tutta la documentazione è stata debitamente pubblicata sul sito istituzionale dell’Ente. Il Direttore Generale ha infine fornito alcuni aggiornamenti in merito allo stato di approvazione del Piano Triennale di Attività dell’Istituto da parte del MIUR, riferendo che, a causa dei numerosi avvicendamenti al dicastero di viale di Trastevere, le relative procedure subiranno un inevitabile rallentamento.

3) Approvazione di quattro variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014:

a. variazione per maggiore entrata di € 78.652,17, richiesta dall’IRA di Bologna, relativa alla distribuzione finale dei fondi UE, del progetto FP7 n. 227290 RadioNet;

b. variazione di € 75.000,00, richiesta dall’Osservatorio di Trieste, per una nuova entrata relativa al pagamento finale del Grant Agreement n. 202781 StGDeLucia 2007 “Galaxies Through the cosmic ages: the role of primordial conditions and environmental effects”, stipulato fra l’INAF e la Commissione Europea in data 29 luglio 2008;

c. prelievo dal fondo di riserva di € 2.809.978,45 per una richiesta di variazione di bilancio pervenuta dall’Osservatorio di Palermo riguardante l’assegnazione dei fondi relativi ai Progetti Premiali 2012 (nota MIUR prot. 7213 del 28 marzo 2014);

d. prelievo dal fondo di riserva di € 3.005.772,55, riguardante l’assegnazione dei fondi relativi ai Progetti Premiali 2012 (nota MIUR prot. 7213 del 28 marzo 2014), per il Progetto “iALMA”.

4) Sono stati approvati il riaccertamento dei residui per l’esercizio finanziario 2013, il Conto Consuntivo per il medesimo esercizio finanziario e l’allegata relazione predisposta dal Collegio dei Revisori dei Conti nonché l’ipotesi di distribuzione dell’avanzo non vincolato.

5) E’ stata svolta un’analisi preliminare del Documento di Visione Strategica elaborato dal Consiglio Scientifico; il CdA, nel ringraziare il CS per l’ottimo lavoro svolto, ha ritenuto però imprescindibile che il DVS venga approfondito e raccordato con il Piano Triennale di Attività e, a tal fine, ha chiesto che, in concomitanza con la prossima seduta di giugno, il Presidente ed il Direttore Scientifico abbiano un incontro con i membri del Consiglio Scientifico.

6) E’ stato approvato un accordo con l’Instituto de Tecnica Aerospacial “Esteban Terradas” di Madrid avente ad oggetto la gestione congiunta di un brevetto e la ripartizione degli oneri ad essa connessi e una Convenzione con l’Università degli Studi di Catania per il finanziamento di una borsa di dottorato per il XXX ciclo connessa al Progetto “iALMA” nell’ambito del Corso di Dottorato di Ricerca in Scienze dei Materiali e Nanotecnologie ai sensi del DM n. 45/2013.

7) E’ stato inoltre conferito mandato al Presidente per la costituzione di un Visiting Committee di tre esperti internazionali, presieduto dal prof. Andrea Ferrara, cui conferire l’incarico di studiare una possibile riorganizzazione della radioastronomia italiana. Il Presidente sonderà, pertanto, la disponibilità degli otto candidati, indicati dal Direttore Scientifico, a far parte del suddetto organismo.

8) Sono stati ratificati i decreti del Presidente n. 19/2014 del 29 aprile u.s., con il quale è stata conferita al Direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Bologna la delega alla sottoscrizione di un accordo di collaborazione scientifica con l’Università di Alcalà de Henares per l’acquisizione e l’utilizzo di una board elettronica destinata allo sviluppo di software di volo per impiego su satelliti scientifici e n. 24/2014 del 20 maggio u.s., ad oggetto “conferimento al Direttore dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma della delega alla sottoscrizione della convenzione con il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi “Roma Tre” per la gestione dell’Osservatorio S.V.I.R.CO. (Studio Variazioni Intensità Raggi Cosmici)”.

 

E’ stata, infine, ampiamente dibattuta la questione dell’improprio utilizzo di loghi INAF da parte di alcune strutture territoriali. Il Consiglio, infatti, avendo riscontrato l’apposizione di un logo dell’Osservatorio/Istituto, anziché del logo istituzionale ed ufficiale dell’INAF all’atto della pubblicazione di documenti o in occasione di manifestazioni organizzate o patrocinate dalle strutture stesse o persino in siti autonomi, ha conferito mandato al Presidente per l’emissione di un decreto con il quale verranno fornite istruzioni operative sull’uniforme utilizzo del logo dell’Ente.

archiviato sotto: ,

Girovita da urlo per le stelle di neutroni

23/11/2017

Questi oggetti unici nel nostro Universo racchiudono una massa pari a poco più di quella del Sole in una regione molto piccola, per questo hanno una densità enorme. Un gruppo di scienziati finlandesi è riuscito a definire con estrema precisione il raggio di una stella di neutroni

Tempesta, con possibili rovesci di antimateria

23/11/2017

Il fulmine è un fenomeno atmosferico tanto usuale quanto ancora misterioso, sotto diversi aspetti. Una rete giapponese di rivelatori per raggi gamma ha ora svelato come i fulmini possano produrre radioisotopi e antimateria. Con il commento di Martino Marisaldi dell’Università di Bergen

Inquinamento luminoso: i led sono sempre utili?

22/11/2017

Assodato che i led contribuiscono a non sprecare energia elettrica, gli esperti hanno dimostrato che, in alcuni casi, la ”luce del futuro” potrebbe incrementare l’inquinamento luminoso che invece si cerca di debellare. Un incremento che rischia di passare inosservato ai sensori di Viirs