Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 23/24 luglio 2014

Il CdA del 23/24 luglio 2014

Sintetico resoconto informale della seduta

Nei giorni 23 e 24 luglio si è riunito, presso la Sede centrale dell’INAF in Roma, il Consiglio di Amministrazione dell’Ente.

Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta.

Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati:

1) il Presidente ha informato il Consiglio che, sulla Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato il nuovo Regolamento di organizzazione del MIUR; ha altresì riferito che al dicastero di viale di Trastevere non vi è alcuna traccia del presunto progetto di riorganizzazione degli Enti Pubblici di Ricerca.

Il prof. Bignami ha quindi fornito un esaustivo aggiornamento in merito alle cc.dd. “assunzioni chiara fama” di cui al DM 17 ottobre 2013, n. 828: il prof. Piero Madau e la dott.ssa Benedetta Ciardi, nonostante avessero sottoscritto una dichiarazione di impegno al rientro in Italia, hanno manifestato la volontà di non addivenire alla stipula del contratto di assunzione con l’Istituto. Il Consiglio esprime il proprio rincrescimento per la scelta compiuta dal prof. Madau e dalla dott.ssa Ciardi, pur a fronte di puntuali e dettagliate informazioni loro fornite in merito al trattamento economico e ai benefici fiscali di cui avrebbero goduto in caso di accettazione dell’incarico. Lo scorrimento della graduatoria degli idonei stilata dal Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca nominato dal MIUR (nella cui composizione – ha sottolineato il Presidente – non figurava nemmeno un membro dell’INAF) ha condotto alla scelta del dott. Ettore Carretti, il quale ha accettato l’incarico e, in tempi utili, sottoscriverà il contratto di assunzione.

Il Presidente ha infine riferito che la Ministra Giannini ha convocato per il giorno 25 luglio la Consulta dei Presidenti degli EE.PP.R.: in quella sede, verrà anche affrontata la questione dell’approvazione, da parte del dicastero vigilante, dei Piani Triennali di Attività degli enti di ricerca, attualmente all’esame del Dipartimento per la Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

2) Il Direttore Generale ha comunicato che, a seguito dell’autorizzazione rilasciata dallo stesso Consiglio (deliberazione n. 66/2013) all’avvio di una procedura ristretta, da esperirsi ai sensi degli artt. 54 e 55 del D. Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., per l’affidamento del servizio di analisi e progettazione del sistema di programmazione, di bilancio e controllo dell’Istituto, è stata espletata la gara ed è risultata vincitrice la società PricewaterhouseCoopers, che ha presentato un’offerta particolarmente vantaggiosa.

Il dott. Sacerdote ha informato infine che il giorno 24 luglio 2014 si terrà un incontro con i membri dell’Anvur, in occasione del quale – in virtù delle nuove competenze trasferite all’Agenzia Nazionale per la Valutazione dell’Università e della Ricerca dall’art. 60, comma 2, del DL n. 69/2013, convertito con la L. n. 98/2013 – verranno approfondite alcune questioni relative alla performance ed illustrato il Piano triennale 2014-2016.

3) Il CdA ha approvato 7 variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, tra le quali:

  • variazione per maggiore entrata di € 100.073,16 richiesta dall’Osservatorio Astrofisico di Arcetri a seguito del raggiungimento della Milestone n. 10 del contratto n° Y502666 stipulato con l’Università dell’Arizona;
  • variazione di € 500.000,00, richiesta dall’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Bologna per una maggiore entrata relativa alla quarta riunione di avanzamento dell’Accordo ASI/INAF N. I/023/12/0 “Attività relative alla fase B2/C per la missione Euclid”;
  • variazione per maggiore entrata di € 277.638,32 richiesta dall’Osservatorio Astronomico di Roma, relativa alla prima riunione del Grant Agrement n. 312725 – FP7 SPACE – 2012 – 1 ASTRODEEP;
  • variazione per maggiore entrata di € 260.000,00 richiesta dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma a seguito dell’esito positivo della terza riunione di avanzamento del secondo addendum all’accordo ASI/INAF I/028/12/0 “AGILE Attività Scientifiche – Estensione fase operativa e post operativa”, stipulato tra l’Agenzia Spaziale Italiana e l’INAF il 27 settembre 2012.

4) Il CdA ha nuovamente affrontato ed ampiamente discusso la questione relativa ai lavori, attualmente in corso, al quartiere Navile di Bologna e ha anche preso in esame la relazione trasmessa dal Direttore dell’Osservatorio di Trieste, contenente un esaustivo resoconto dello stato delle procedure finalizzate alla possibile alienazione di Castello Basevi e Villa Bazzoni, immobili di proprietà dell’Ente attualmente adibiti a sedi dell’Osservatorio giuliano.

5) Il Consiglio ha approvato una Convenzione quadro tra l’INAF-IASF Bologna e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche Emilia Romagna-Marche, per l’assolvimento, da parte del Provveditorato, delle funzioni di Stazione appaltante in vista della realizzazione dei lavori di adeguamento dei laboratori per la collocazione, presso la sede dell’IASF, dello strumento “MAORY” di E-ELT e una Convenzione con l’Università degli Studi di Torino per il finanziamento di una borsa di studio per il XXX ciclo del corso di dottorato in Fisica e Astrofisica attivo presso l’ateneo piemontese.

6) Il CdA ha attentamente e lungamente affrontato la questione del comodato sugli immobili, occupati da alcune strutture dell’INAF, attualmente ancora di proprietà del CNR: il Direttore Generale, come richiesto dal Presidente, ha sottoposto all’analisi del Consiglio l’ultima bozza del contratto di comodato pervenuta dal Consiglio Nazionale delle Ricerche. In merito, il Magistrato della Corte dei conti - delegato al controllo presso l’Istituto - ed il Collegio dei Revisori dei Conti hanno rappresentato evidenti criticità, anche sul piano della legittimità, del documento. Hanno, tra l’altro, sottolineato che il CNR risulta non abbia ancora provveduto a debitamente trasferire all’Istituto Nazionale di Astrofisica la proprietà – o, laddove esistente, il diritto di superficie - degli immobili in questione, all’atto dell’approvazione del riordino del 2003 (pienamente attuato nel 2004-2005). La bozza di contratto sottoposta all’analisi del CdA è risultata pertanto da modificare in alcune parti ed il Consiglio ha chiesto alla Segreteria del Consiglio stesso di voler apportare tutti gli opportuni emendamenti al testo, così come sollecitato dal Magistrato della Corte dei conti e dal Collegio dei revisori e, successivamente, di ritrasmettere al CNR il documento per quanto di competenza;

7) il Consiglio ha approvato la Relazione sulla performance 2013, che sarà tempestivamente trasmessa all’Organismo Indipendente di Valutazione per la necessaria validazione.

8) Il CdA ha ratificato il decreto del Presidente n.47/2014 del 16 luglio u.s., con il quale è stata conferita al Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte la delega alla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa con il Centro di Ricerca IBN Battuta dell’Università di Marrakech per l’avvio di una collaborazione scientifica consistente nella realizzazione di monitoraggi nel deserto del Marocco;

9) il Presidente ha informato il CdA circa la necessità di procedere alla nomina della Commissione di selezione dei Direttori delle Strutture territoriali: a tal fine, il prof. Bignami ha presentato al Consiglio una rosa di otto nominativi, tra i quali verranno individuati i cinque membri;

10) il Consiglio di Amministrazione ha ampiamente dibattuto la questione MEDIA INAF, anche per chiarire che  le voci circolate nei giorni scorsi – secondo le quali all’Ufficio in questione sarebbero stati assegnati circa 800.000,00 euro – sono destituite del benché minimo fondamento. Infatti, grazie  alle dettagliate informazioni fornite dall’Ufficio Affari Generali e Risorse Economiche della Direzione Generale, è stato possibile confermare che all’Ufficio Relazioni Esterne ed Istituzionali  sono stati assegnati, come da bilancio preventivo, 430.000,00 euro, più risorse derivanti dall’avanzo di amministrazione 2013 vincolato per un assegno di ricerca, per euro 35.000,00. Dopo queste doverose precisazioni, il Consiglio, rispondendo alle sollecitazioni, pervenute da più parti, per l’istituzione di una sorta di controllo preventivo sulle notizie pubblicate sul portale MEDIA dell’Istituto, ha preso in esame alcune proposte, avanzate dal Responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne ed Istituzionali, tese a migliorare la qualità dei contenuti pubblicati sul quotidiano on line MEDIA INAF. E’ stata approvata la proposta di richiedere la partecipazione alla redazione delle notizie di ricercatori addetti alla divulgazione presso le Strutture di ricerca, che si offrano volontari per partecipare a turno alle attività dell’Ufficio Relazioni Esterne ed Istituzionali della sede centrale, recandovisi temporaneamente allo scopo di esservi totalmente inseriti.

Vita a zonzo sulla polvere di stelle

21/11/2017

In viaggio tra un pianeta e l’altro a bordo di polvere spaziale: così potrebbe diffondersi la vita, suggerisce uno studio dell’Università di Edimburgo. E microrganismi terrestri potenzialmente in grado di sopravvivere a lunghi viaggi verso nuovi mondi non ne mancano: per esempio, i tardigradi

Con il grafene, nello spazio a vele spiegate

21/11/2017

Dispiegare impalpabili vele solari o raffreddare circuiti di satelliti sono due tra le possibili applicazioni del grafene alle attività aerospaziali, che sono state messe ora alla prova in condizioni di assenza di peso: un passo in più verso la loro realizzazione pratica

Viaggi interstellari: dove sono i freni?

21/11/2017

Come si rallenta una sonda spaziale che viaggia nello spazio a un quarto della velocità luce? Con una grande e affidabile vela magnetica. La proposta di un fisico della Goethe Universität di Francoforte strizza l’occhio all’ambizioso progetto di Stephen Hawking Breakthrough Starshot