Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il CdA del 4 aprile

Il CdA del 4 aprile

Il 4 aprile si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’INAF. Quanto segue è un sintetico resoconto informale della seduta. Queste le principali decisioni assunte e gli argomenti affrontati

1) approvazione della bozza definitiva del Disciplinare sul trattamento di missione;

2) discussione della bozza del Disciplinare di Organizzazione e Funzionamento (DOF). Il Consiglio ha concentrato il dibattito sui primi 16 articoli del Disciplinare, rinviando alla prossima seduta la trattazione e l’analisi dei restanti articoli;

3) discussione in merito all’istituzione di eventuali Laboratori Nazionali INAF e alle modalità di presentazione delle proposte. Si è convenuto sull’opportunità che sia la struttura centrale INAF a preparare una bozza di bando/call for ideas da sottoporre poi al Consiglio di Amministrazione

4) riflessione sulla possibilità di introdurre una procedura nazionale di idoneità per il personale scientifico e tecnologico, in analogia a quanto adottato dalle Università. La struttura centrale INAF e la Commissione, composta da Massimo Capaccioli, Monica Tosi, Umberto Sacerdote e Renata Schirru, verificherà le procedure e valuterà la fattibilità e le implicazioni del progetto

5) autorizzazione ad indire procedure concorsuali per l’assunzione, a tempo pieno e determinato, di varie unità di personale presso l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma, presso l’Osservatorio Astrofisico di Torino e presso l’Osservatorio di Roma

6) incarico al DG di esplorare, con il suo omologo dello INGV, la possibilità di un accordo, di interesse per entrambi gli Enti, relativo alla richiesta avanzata da due ricercatori dell’IRA BO.

Su questo argomento il CdA ha anche acquisito il parere del CS.

Luce verde per il misura-fotoni di Athena

21/05/2019

Si chiama “X-ray Integral Field Unit” e sarà posta sul piano focale del telescopio spaziale Athena dell’Esa. Luigi Piro (Inaf): «Permetterà di misurare accuratamente energia dei fotoni osservati, grazie a un sensore innovativo basato sui microcalorimetri»

Blazar colto sul fatto: cronaca di un’osservazione

21/05/2019

Noemi Iacolina, ricercatrice dell’Asi di stanza al Sardinia Radio Telescope (Srt), racconta a Media Inaf lo studio di follow up – condotto con i radiotelescopi di Medicina e Srt – di un brillamento del blazar Pks 1830-211 osservato da Agile alla fine di marzo

Oceano su Plutone, sotto una “coperta” di gas

20/05/2019

Secondo uno studio pubblicato su Nature Geoscience, al di sotto della superficie ghiacciata del bacino Sputnik Planitia di Plutone potrebbe trovarsi un oceano allo stato liquido. Questo sembra possibile grazie alla presenza di uno strato di gas idrati che, in base alle simulazioni presentate nello studio, potrebbe impedirne il congelamento