Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il Consiglio di Amministrazione del 15 settembre 2021

Il Consiglio di Amministrazione del 15 settembre 2021

Disponibile il resoconto informale della seduta, comprensivo delle comunicazioni rese dal Direttore Generale nel corso della riunione e del Report "Advice on INAF Future Engagements in Computational Astrophysics"

E' disponibile il resoconto informale della riunione del Consiglio di Amministrazione del 15 settembre u.s., contenente la descrizione sintetica della trattazione dei singoli argomenti all'ordine del giorno e l'elencazione delle deliberazioni assunte dall'Organo di indirizzo.

In allegato al documento sono presenti le comunicazioni rese dal Direttore Generale nel corso della riunione e il Report "Advice on INAF Future Engagements in Computational Astrophysics".

archiviato sotto: ,

Buchi neri come vulcani, fanno pure “anelli di fumo“

18/10/2021

Bolle, anelli e filamenti di “fumo intergalattico”: osservate per la prima volta con grande dettaglio, queste spettacolari strutture di gas caldo tracciano l’attività ciclica dei buchi neri supermassivi indietro nel tempo fino a 200 milioni di anni fa e rivelano il loro grande impatto sull'evoluzione del mezzo intergalattico

Galassia grande mangia galassia piccola

18/10/2021

L’inesorabile legge di natura vale anche per le galassie satellite, che crescono “mangiando” galassie più piccole. Lo dimostra uno studio su Nature Astronomy, realizzato da ricercatori dell’Università di Bologna e dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf), che ha individuato per la prima volta, all’interno della Grande Nube di Magellano, un ammasso stellare che ha avuto origine in una galassia diversa

Un quarto d’ora da neutroni

18/10/2021

L'esperimento UCNtau ha rivelato che il neutrone libero vive 14,629 minuti con un’incertezza di 0,005 minuti: una stima che è un fattore due più precisa rispetto alle misurazioni precedenti. Sebbene questo non risolva il mistero dei 9 secondi di differenza tra i due metodi solitamente impiegati per calcolare il tempo di vita del neutrone, rappresenta un altro passo verso la comprensione dell’incongruenza. Tutti i dettagli su Physical Review Letters