Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Il premio Gal Hassin a D'Amico e Battiston

Il premio Gal Hassin a D'Amico e Battiston

I presidenti dell'INAF e dell'ASI sono i vincitori dell'edizione 2017 per i loro contributi nel campo della ricerca sulle pulsar e sulle astroparticelle

Sono Nichi D'Amico, Presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Roberto Battiston, Presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) i vincitori del premio Gal Hassin 2017.

A deciderlo la commissione composta da Giovanni Valsecchi, Dirigente di ricerca IAPS-INAF Roma. Francesco Licata di Baucina, Direttore Generale Agenzia per l’Ambiente – A.R.P.A. Sicilia, Giuseppina Micela, INAF – Direttore Osservatorio Astronomico di Palermo, Mario Di Martino, INAF – Osservatorio Astrofisico di Torino e presieduta da Giuseppe Mogavero, attuale Presidente della Fondazione GAL Hassin.

Nichi D'Amico è stato premiato "per i risultati ottenuti nel campo della radioastronomia e in particolare nello studio delle pulsar", Roberto Battiston «per i risultati ottenuti nel campo della fisica fondamentale e delle astroparticelle» .

Il Premio, un ricamo filet in filo d’oro che rappresenta una galassia a spirale, verranno consegnati in occasione dell’evento GAL Hassin 2017, il 26 agosto e, in quella occasione, il Consiglio comunale di Isnello conferirà la cittadinanza onoraria ai premiati.

Istituito dal Comune di Isnello nel 2009 il premio viene assegnato ogni anno a quanti si sono distinti nell’ambito della ricerca o della divulgazione delle scienze astronomiche. Negli anni è stato assegnato ai grandi nomi dell’astronomia nazionale e internazionale, a Mario Di Martino, INAF –Osservatorio Astrofisico di Torino, a Marcello Coradini, Agenzia Spaziale Europea, a Margherita Hack, astrofisica e divulgatrice delle conoscenze astronomiche, a Roberto Ragazzoni, INAF – Osservatorio Astronomico di Padova, a Paolo Spanò, astrofisico, a Giovanni Bignami, Presidente INAF recentemente scomparso, a Romano Serra, astronomo Università di Bologna, a Walter Ferreri, INAF –Osservatorio Astrofisico di Torino, a Corrado Lamberti, astrofisico e divulgatore scientifico, a Giovanni Valsecchi, INAF – IAPS Roma, a Andrea Milani, Università di Pisa, a George Fitzgerald Smooth, premio Nobel per la Fisica 2006.

archiviato sotto: ,

Notte dei ricercatori 2017: tutta l’Inaf che c’è

25/09/2017

Venerdì 29 settembre andrà in scena la Notte Europea dei Ricercatori, appuntamento che chiude la Settimana della Scienza e promosso dalla Commissione Europea, che è giunta alla sua dodicesima edizione. L'Inaf quest'anno ha organizzato da nord a sud dello stivale tantissimi appuntamenti per celebrarla. Scopriteli tutti.

Enormi grotte di lava su Luna e Marte

25/09/2017

Grotte naturali scavate da flussi di lava: un nuovo studio italiano, presentato al Congresso europeo di planetologia, ipotizza che quelle lunari e marziane siano molto più grandi di quelle terrestri, a causa della minore gravità. Un altro studio italiano indica come realizzare uno strumento radar per andare a mappare i tunnel di lava sulla Luna, ipotetico rifugio sicuro per un futuro avamposto umano

Specchi, specchi delle mie brame

25/09/2017

Uno strato riflettente d'argento per gli specchi dei più grandi telescopi della prossima generazione? E' possibile, con le giuste protezioni. Lo studio è stato guidato da un team di scienziati dell’Università della California. Con il commento di Giovanni Pareschi (Inaf)