Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Ipotesi di codice di comportamento

Ipotesi di codice di comportamento

Si pubblica l’Avviso di attivazione della procedura aperta per l’approvazione definitiva del Codice di comportamento dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 54, comma 5, del d.lgs n. 165/2001 e nel rispetto delle Linee guida emanate dall’A.N.A.C. con delibera n. 75/2013.

Come previsto nel testo dell’Avviso pubblico, che illustra la procedura aperta alla partecipazione per l’adozione del Codice di Comportamento dei dipendenti INAF, in questa pagina vengono messi a disposizione:

•lo Schema di Codice di comportamento dei dipendenti dell’Ente;

•il Modulo mediante il quale i dipendenti, i collaboratori, le OO.SS. rappresentative presenti all’interno dell’Istituto, e più in generale, tutti i soggetti operanti a qualsiasi titolo con l’Istituto, possono far pervenire eventuali proposte e osservazioni in merito alla bozza di Codice di comportamento.

Il Modulo con le proposte e osservazioni sullo Schema di Codice di comportamento va inviato all’indirizzo: Codice.Comportamento@inaf.it

archiviato sotto:

Detriti meteorici come semi delle nubi marziane

18/06/2019

La polvere creata dai detriti di meteore che si disintegrano nell'atmosfera di Marte sarebbe alla base della formazione delle nubi nello strato intermedio dell'atmosfera del pianeta. È quanto riporta un nuovo studio condotto da un team di ricercatori della University of Colorado Boulder pubblicato su Nature Geoscience

L’onda anomala di Andromeda

18/06/2019

Un nuovo studio, frutto di una collaborazione internazionale guidata dalla Università Sapienza di Roma, ha evidenziato un'emissione anomala nelle microonde proveniente dalla galassia di Andromeda attraverso osservazioni astrofisiche effettuate con il Sardinia Radio Telescope. Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista The Astrophysical Journal Letters

Origine degli elementi pesanti, nuova teoria

18/06/2019

Uno studio su Nature sostiene che la nucleosintesi degli elementi più pesanti del ferro presenti nell’universo si dovrebbe non tanto ai processi legati alla fusione di stelle di neutroni (kilonove) quanto al collasso di stelle massicce (collapsar) che danno origine a particolari esplosioni di supernova. Il commento di Elena Pian e Paolo D’Avanzo dell’Inaf