Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Le vincitrici dell’XI Edizione del Premio Tacchini

Le vincitrici dell’XI Edizione del Premio Tacchini

Flavia Dell’Agli dell’Università di Roma “La Sapienza” e Bianca Salmaso dell’Università dell’Insubria e INAF-Osservatorio Astromomico di Brera si sono aggiudicate il premio promosso dalla SAIt

Con la designazione dei vincitori e la premiazione, avvenuta presso la Sala Convegni del CNR a Roma durante la cerimonia d’inaugurazione del LX Congresso della Società Astronomica Italiana (SAIt), si è conclusa l’XI Edizione del Premio “P. Tacchini”, promosso dalla SAIt e dedicato alle tesi di dottorato di ricerca a carattere astrofisico.

La commissione esaminatrice, composta dal prof. Salvatore Sciortino, dalla prof.ssa Monica Tosi, dalla dott.ssa Marcella Marconi, dal dott. Luciano Burderi e dalla prof.ssa Alessandra Rotundi ha proclamato vincitori, per l’Area generale, la  Dott.ssa Flavia Dell’Agli dell’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi di dottorato incentrata sullo studio della produzione di polvere nei venti di stelle durante la fase di ramo asintotico delle giganti (AGB) e, per l’Area tecnologica, la Dott.ssa Bianca Salmaso dell’Università dell’Insubria e INAF-Osservatorio Astromomico di Brera, con una tesi sullo sviluppo di specchi radenti per futuri telescopi in raggi X, in grado di combinare grandi aree efficaci e ottime caratteristiche di imaging.

Flavia Dell'Agli                            Bianca Salmaso

Maggiori informazioni sul Premio Tacchini e sulle tesi vincitrici sono disponibili sul sito web della Società Astronomica Italiana.

archiviato sotto: ,

Braccia rubate alla materia oscura

22/01/2018

Per spiegare come possano le braccia delle galassie a spirale Infrangere la terza legge di Keplero si ipotizzano la dark matter o una correzione della seconda legge di Newton. Un team internazionale composto da ricercatori dell'Isc-Cnr e del Laboratoire de Physique Nucleaire et de Hautes Energies di Parigi apre la strada a ipotesi diverse

Quei venti che affamano il buco nero

22/01/2018

Uno studio uscito oggi su Nature, basato sull’analisi di un campione di 12 sistemi binari X di piccola massa, indaga i meccanismi e l’impatto delle emissioni di materia dai buchi neri stellari

Fermi vince per la quarta volta il premio Rossi

22/01/2018

Il satellite della Nasa dal cuore italiano conquista nuovamente il prestigioso premio dell’American astronomical society grazie 'alla scoperta di emissione di raggi Gamma coincidenti con le onde gravitazionali prodotte dalla coalescenza di stelle di neutroni'