Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Le vincitrici dell’XI Edizione del Premio Tacchini

Le vincitrici dell’XI Edizione del Premio Tacchini

Flavia Dell’Agli dell’Università di Roma “La Sapienza” e Bianca Salmaso dell’Università dell’Insubria e INAF-Osservatorio Astromomico di Brera si sono aggiudicate il premio promosso dalla SAIt

Con la designazione dei vincitori e la premiazione, avvenuta presso la Sala Convegni del CNR a Roma durante la cerimonia d’inaugurazione del LX Congresso della Società Astronomica Italiana (SAIt), si è conclusa l’XI Edizione del Premio “P. Tacchini”, promosso dalla SAIt e dedicato alle tesi di dottorato di ricerca a carattere astrofisico.

La commissione esaminatrice, composta dal prof. Salvatore Sciortino, dalla prof.ssa Monica Tosi, dalla dott.ssa Marcella Marconi, dal dott. Luciano Burderi e dalla prof.ssa Alessandra Rotundi ha proclamato vincitori, per l’Area generale, la  Dott.ssa Flavia Dell’Agli dell’Università di Roma “La Sapienza” con una tesi di dottorato incentrata sullo studio della produzione di polvere nei venti di stelle durante la fase di ramo asintotico delle giganti (AGB) e, per l’Area tecnologica, la Dott.ssa Bianca Salmaso dell’Università dell’Insubria e INAF-Osservatorio Astromomico di Brera, con una tesi sullo sviluppo di specchi radenti per futuri telescopi in raggi X, in grado di combinare grandi aree efficaci e ottime caratteristiche di imaging.

Flavia Dell'Agli                            Bianca Salmaso

Maggiori informazioni sul Premio Tacchini e sulle tesi vincitrici sono disponibili sul sito web della Società Astronomica Italiana.

archiviato sotto: ,

L’eredità di Planck

17/07/2018

Spettacolari conferme e un nuovo enigma. I risultati definitivi della missione Esa ratificano, con una precisione senza precedenti, la validità del modello standard della cosmologia. Con un’importante eccezione: l’esatto valore della costante di Hubble. È attorno a quel numero che osservazioni e modelli dovranno ora cimentarsi, ed è lì che potrebbe annidarsi la necessità di una nuova fisica

Tutte le stelle dell’Aquila

17/07/2018

Pubblicato sul sito del satellite Chandra della Nasa un articolo interamente dedicato agli studi condotti all’Inaf di Palermo sulla regione di formazione stellare nota come Nebulosa dell’Aquila, o M16, contenente l’ammasso stellare Ngc 6611

Scoperte dodici nuove lune di Giove

17/07/2018

Undici normali lune esterne e una stravagante, contromano in mezzo a un bel gruppo di lune retrograde. Con le nuove arrivate, Giove arriva a contare 79 lune: un numero altissimo rispetto agli altri pianeti del nostro Sistema solare. Le 12 nuove lune sono state individuate nella primavera del 2017 e un processo durato un anno ha portato ora alla conferma