Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF NEOROCKS: il primo numero della newsletter è online

NEOROCKS: il primo numero della newsletter è online

Il progetto europeo NEOROCKS (Near-Earth Object Rapid Observation, Characterization and Key Simulations) è finanziato dal programma della UE Horizon 2020. La prima edizione della newsletter del progetto è un magazine online dedicato alle novità nel campo dei NEO

Per accrescere la conoscenza delle caratteristiche fisiche dei piccoli corpi che orbitano nelle vicinanze del nostro pianeta (noti con l’acronimo NEO: Near Earth Objects), e che occasionalmente possono essere a rischio di collisione con la Terra, è attivo il progetto europeo NEOROCKS (Near-Earth Object Rapid Observation, Characterization and Key Simulations), finanziato dal programma della UE Horizon 2020.

La prima edizione della newsletter del progetto è da poco disponibile sul sito https://www.neorocks.eu/: un magazine online dedicato alle novità nel campo dei NEO, con approfondimenti, articoli scientifici alla portata di studiosi e di semplici appassionati, interviste e curiosità.

In questo primo numero, l’editoriale della coordinatrice del progetto, Elisabetta Dotto dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Roma, illustra gli scopi della newsletter e più in generale del progetto NEOROCKS: “Ogni edizione riporterà aggiornamenti sul nostro lavoro e condividerà con il pubblico importanti scoperte”, scrive Dotto. “Gli articoli selezionati presenteranno il mondo di NEOROCKS e permetteranno di conoscere meglio gli asteroidi. La sfida per la caratterizzazione fisica di questi corpi va di pari passo con il continuo aumento del loro tasso di scoperta, in un contesto in cui la “planetary defense” assume sempre più un’impronta globale”.

Tra gli articoli di questa prima edizione, troviamo una discussione dei principali metodi utilizzati dagli astronomi dell’INAF e dell’intero consorzio NEOROCKS per la scoperta e la classificazione degli asteroidi tramite lo studio delle loro proprietà superficiali con i telescopi da terra, e un’interessante digressione sulle origini storiche dello studio dei NEO, con il racconto della scoperta del primo membro di questa famiglia avvenuta più di 250 anni fa, nella notte tra il 14 e 15 Giugno del 1770. C’è anche una sezione dedicata ai più piccoli, con l’iniziativa “Neorocks4Kids”, in cui si racconta ai bambini, con un linguaggio semplice ma efficace e con disegni accattivanti, la magica “favola” della formazione del nostro Sistema solare e dell’evoluzione dei NEO fino ai giorni nostri.

archiviato sotto: ,

Ricostruzione di una morte disordinata con Jwst

09/12/2022

Dalle immagini del telescopio spaziale James Webb della nebulosa Anello del sud, un gruppo internazionale di astronomi è riuscito a ricostruire le ultime fasi della vita della stella al centro della nebulosa, che sembrano aver coinvolto anche altre stelle compagne che probabilmente ne hanno accelerato la morte. Tutti i dettagli su Nature Astronomy

Tributo a Margherita Hack

08/12/2022

Martedì 13 dicembre, dalle 18, al teatro Miela di Trieste, una serata dedicata al ricordo della figura della grande scienziata, nel centenario della nascita, attraverso un dialogo tra Telmo Pievani e la stretta collaboratrice della Hack Francesca Matteucci. Modera Caterina Boccato. Ingresso gratuito

A caccia di materia oscura con due orologi

07/12/2022

Mentre l’accuratezza e la portabilità degli orologi atomici continuano a migliorare, tre scienziati hanno pensato di inviare due di questi orologi di precisione nelle zone più interne del Sistema solare, alla ricerca di materia oscura ultraleggera che ha proprietà ondulatorie che potrebbero influenzarne il funzionamento, e in particolare la differenza nel ticchettio degli stessi