Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Premio “Giuseppe Lorenzoni” - IV Edizione

Premio “Giuseppe Lorenzoni” - IV Edizione

Il riconoscimento è volto a premiare il miglior articolo di carattere scientifico/tecnologico pubblicato nell’ultimo triennio avente come primo autore/autrice un/una giovane. Termine per l'invio della segnalazione e relativa documentazione: ore 15:00 del 06/03/2020

Per ricordare l’opera di Giuseppe Lorenzoni la Società Astronomica Italiana (SAIt), in collaborazione con L’Osservatorio Astronomico di Padova dell'INAF, ha istituito dal 2017 un premio a lui dedicato. Lorenzoni fu il quarto Direttore della Specola di Padova, ed il primo astronomo padovano a compiere ricerche astrofisiche. Costante sostenitore dell’importanza dell’insegnamento universitario dell’Astronomia, fu maestro di personaggi quali Antonio e Giorgio Abetti, Emilio Bianchi e Giuseppe Ciscato.

A partire dal 2018 si è deciso di focalizzare il premio ad un particolare Raggruppamento Scientifico Nazionale. Questa quarta edizione del premio è quindi indetta per il Raggruppamento Scientifico Nazionale: “Tecnologie avanzate e strumentazione.

Il premio è volto pertanto a premiare il miglior articolo di carattere scientifico/tecnologico pubblicato nell’ultimo triennio (1/1/2017 – 31/12/19) avente come primo autore/autrice un/una giovane.

Il lavoro proposto dal candidato/a deve essere apparso su una rivista referata o su una pubblicazione a tema prettamente tecnologico/strumentale (ad es. SPIE od OSA), entro il 31 Dicembre del terzo anno successivo alla difesa della tesi di Dottorato di Ricerca (per es. se la tesi è stata difesa a febbraio 2014, l’articolo deve apparire entro il 31/12/2017) e comunque non oltre il compimento del 37° anno di età del primo autore/autrice.

La segnalazione e la relativa documentazione devono essere inserite nella apposita form alla pagina:

https://goo.gl/forms/ZYspjVDzlD8muw8M2 entro le ore 15:00 del  06/03/ 2020.

Il bando integrale e il link diretto alla pagina sono disponibili anche sul sito www.sait.it

archiviato sotto: ,

C/2014 OG392, il centauro che diventò cometa

29/10/2020

Un team di astronomi americani ha condotto uno studio sul centauro 2014 OG392 – un planetoide trovato per la prima volta nel 2014 – che ha portato a una riclassificazione dell’oggetto stesso da parte del Minor Planet Center in cometa. D’ora in poi l’oggetto sarà noto come C/2014 OG392 (Panstarrs). Tutti i dettagli su ApJ Letters

Piccolo pianeta errante senza stella

29/10/2020

Un team internazionale di ricercatori, guidato dagli astrofisici del progetto Ogle dell’Osservatorio astronomico dell'Università di Varsavia, ha individuato il più piccolo pianeta solitario finora scoperto avvalendosi del microlensing gravitazionale.

Così il Sole “influenza” la Terra

29/10/2020

Perché gran parte delle malattie virali che si diffondono nel mondo si sviluppano ciclicamente in autunno e inverno nelle regioni temperate del globo? Secondo un gruppo multidisciplinare di ricercatori coordinato dall’Inaf, la risposta è legata al Sole: il loro modello teorico infatti mostra la forte correlazione dell’andamento di queste epidemie con le stagioni sul nostro pianeta, in particolar modo con la quantità di irraggiamento solare che arriva a terra durante il giorno