Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Premio per tesi di Laurea magistrale “Stefano Magini”

Premio per tesi di Laurea magistrale “Stefano Magini”

L'INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri bandisce un premio per tesi di laurea magistrale con argomento di astrofisica o di tecnologie per l’astrofisica. Le domande di ammissione dovranno essere inviate entro il 9 dicembre 2018

Il Premio di Laurea magistrale “Stefano Magini” bandito dall'INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri intende premiare gli studenti delle Università italiane che abbiano presentato le migliori tesi di laurea magistrale con argomento di astrofisica o di tecnologie per l’astrofisica discussa in una università italiana tra il 1 Aprile 2017 e il 30 Novembre 2018. Il premio consiste in un importo di 1.250 € al lordo delle imposte, un attestato, e l’invito a tenere un breve seminario presso INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri (OAA) in occasione della cerimonia di premiazione.

La domanda di ammissione deve essere inviata per posta elettronica entro il 9 dicembre 2018.

Per maggiori informazioni: il bando integrale del Premio Magini e l'Allegato A

archiviato sotto: ,

La fugace bellezza della clessidra celeste

27/02/2020

Situata a circa 6500 anni luce di distanza, Cvmp 1 è una nebulosa planetaria formatasi durante gli ultimi spasmi di una vecchia gigante rossa che, al termine della sua vita, ha soffiato via i suoi strati più esterni sotto forma di un violento vento stellare. Il caldo nucleo della stella progenitrice, irradiando i gas espulsi, li ha fatti brillare in una particolare forma a clessidra, catturata in questa immagine dall'Osservatorio Gemini

Balene accecate dalle macchie solari

27/02/2020

Uno studio su Current Biology mostra come le balene grigie abbiano maggiori probabilità di arenarsi nei giorni in cui sono presenti più macchie solari. È un aspetto ancora da approfondire, ma il “sesto senso“ basato sui campi geomagnetici adottato da questi cetacei per farsi strada nell'oceano sembrerebbe andare temporaneamente in tilt nei periodi di più intensa attività solare

Un potenziale pianeta oceanico adatto alla vita

27/02/2020

Una nuova analisi dei dati a oggi disponibili sul pianeta K2-18b, in orbita attorno a una nana rossa posta a 124 anni luce dalla Terra, apre alla possibilità che si tratti di un pianeta in grado di ospitare forme di vita aliene nei suoi oceani. Tuttavia si tratta dei risultati di modelli matematici, che andranno affinati conducendo nuove osservazioni sulla composizione chimica dell’atmosfera del pianeta