Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Via libera alla prima sezione INAF nelle Marche

Via libera alla prima sezione INAF nelle Marche

La decisione è stata ratificata dal Consiglio di Amministrazione INAF del 18 ottobre 2021

Con il CdA del 18 ottobre 2021 l’INAF ha posto le basi per l’apertura della prima sezione INAF nelle Marche, terra del grande fisico Giuseppe Occhialini.  Questo processo è stato sempre accompagnato e sostenuto da INAF che, in varie occasioni, ha offerto la propria disponibilità con la partecipazione dei propri vertici  nelle versioni passate della Settimana dello Spazio di Osimo  ed ora trova il suo approdo realizzando una propria sezione nelle Marche, in particolare in un’area interna in collaborazione con l’Università  degli Studi di Camerino.

A facilitare il  processo l’accompagnamento istituzionale congiunto di Roberto Della Ceca (passato coordinatore nazionale delle Attività Spaziali INAF, attualmente Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Brera) e di Frida Paolella, ideatrice delle edizioni annuali della "Settimana dello Spazio" di Osimo 2019-2020-2021, con il comune obiettivo di valorizzare il territorio marchigiano  attraverso una forte sinergia tra accademia, ricerca ed impresa.

archiviato sotto: ,

Frange nell’erba: la land art approda a Virgo

04/10/2022

Dall'8 al 22 ottobre, il sito dell'Osservatorio gravitazionale europeo offre ai visitatori un'esperienza immersiva all'insegna dell'attesa, dell'immobilità e dell'ascolto. L'opera di land art, creata da Luca Serasini e Massimo Magrini, permette di passeggiare attraverso un paesaggio sonoro interattivo esplorando le frange d'interferenza rivelate dall'esperimento Virgo. Scopriamo di più sull'evento in questa intervista

Giove e le sue cime tempestose in 3D

03/10/2022

Ecco le prime immagini tridimensionali delle nubi di Giove rilevate dalla JunoCam a bordo della missione Juno della Nasa a un'altitudine di 13.536,3 km. I dati scientifici raccolti serviranno a comprendere le altezze relative di queste cime frastagliate all'interno dei vortici del pianeta gassoso. I risultati sono stati presentati allo Europlanet Science Congress

Due super-Mercurio e tre super-Terre per una stella

03/10/2022

I cinque mondi orbitano attorno ad Hd 23472, una piccola stella a 127 anni luce da noi. Individuati tre anni fa da Tess, sono ora stati caratterizzati – stimandone massa, densità e composizione – con lo spettrografo Espresso da un team, guidato dall’università di Porto (Portogallo), del quale fanno parte anche alcuni ricercatori dell’Inaf