Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Procedura negoziata, previa consultazione, dell'IAPS di Roma

Procedura negoziata, previa consultazione, dell'IAPS di Roma

Le manifestazioni di interesse, finalizzate alla acquisizione di un “Braccio di misura portatile a coordinate (PCMM, Portable Coordinate Measuring Machine) per ispezione, analisi dimensionale e metrologia 3D”, entro le ore 13:00 del giorno 27 ottobre 2017.

Si rende noto che, con Determinazione del Direttore dell'Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma del 10 ottobre 2017, numero 235, è stata avviata una procedura negoziata, previa consultazione ai sensi dell'art. 36, comma 2, lettera b), del decreto legislativo 18 aprile 2016, numero 50, per l'acquisizione di un "Braccio di misura portatile a coordinate (PCMM, Portable Coordinate Measuring Machine) per ispezione, analisi dimensionale e metrologia 3D".

Tutta la documentazione è già disponibile nella sezione "Amministrazione trasparente" (Sotto-sezione "Gare ad evidenza pubblica IAPS attive") del sito web dell'IAPS di Roma ed è consultabile ai link sotto elencati:

archiviato sotto: ,

Aretha Franklin, la Nasa le dedica un asteroide

17/08/2018

Scoperto nel 2010, l’asteroide della fascia principale 2010 CV60 era stato dedicato – dall’astronoma dell'Agenzia spaziale statunitense Amy Mainzer – alla cantautrice scomparsa ieri, giovedì 16 agosto, all’età di 76 anni

Aspettando Oppy

17/08/2018

È dallo scorso 10 giugno che il rover Opportunity della Nasa non dà segni di vita. Ma la tempesta di polvere che lo ha costretto all’isolamento sembra placarsi, e i tecnici della missione si preparano a tentare di ristabilire un collegamento

Ferro e titanio: l’atmosfera infernale di Kelt-9b

15/08/2018

In orbita stetta attorno a una stella a 650 anni luce da noi, il gigante gassoso ha una temperatura elevatissima: oltre 4000 gradi. La rilevazione dei metalli è avvenuta grazie allo strumento Harps-N del Tng. Fra gli autori dello studio, pubblicato oggi su Nature, c’è anche Emilio Molinari, direttore dell’Inaf di Cagliari