Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Progetto MAORY, valutazione comparativa per il ruolo di project manager

Progetto MAORY, valutazione comparativa per il ruolo di project manager

Avviso per l'individuazione di candidati per la copertura della posizione di “Project manager” del progetto MAORY, posizione di dirigente tecnologo da reclutare ai sensi dell’articolo 11, comma 1, lettera c), del Regolamento del personale dell'INAF. Data di scadenza per la presentazione delle candidature: 31 marzo 2019

È indetta una procedura di valutazione comparativa per il reclutamento di una unità di personale, con rapporto di lavoro subordinato a tempo pieno e determinato, da inquadrare nel profilo di Dirigente Tecnologo di Primo Livello, per svolgere il ruolo di “Project Manager” per le attività connesse alla costruzione, assemblaggio e controllo dello strumento scientifico MAORY e le seguenti principali attività:

  • Monitoraggio e controllo delle attività tecniche e contrattuali;
  • Controllo del processo di approvazione della documentazione;
  • Supervisione e coordinamento della fornitura di tutti i documenti previsti con l’European Southern Observatory (ESO), incluso la revisione finale e l’approvazione con le eventuali “changes”;
  • Supportare il “Principal Investigator”, nel monitoraggio e nella valutazione dei compiti di carattere tecnologico, economico, di pianificazione ed organizzativo;
  • Mantenere e aggiornare il “project management plan”;
  • Partecipare alle riunioni “milestones” previste negli accordi con l’ESO, assicurando le forniture previste negli accordi”.

Il contratto di lavoro a tempo determinato, a copertura della posizione, sarà secondo la qualifica di Dirigente Tecnologo degli Enti di Ricerca, stipulato ai sensi dell’art. 11 comma 1 Lettera c) del Regolamento del Personale dell’INAF, avrà la durata di due anni e potrà eventualmente essere prorogato, alla scadenza, per un ulteriore anno, in considerazione delle esigenze del programma di attività tecnico-scientifiche oggetto del medesimo contratto e tenuto conto di eventuali rinnovi, estensioni e rifinanziamento delle attività oggetto del contratto di lavoro subordinato a tempo determinato, nonché in presenza della necessaria disponibilità finanziaria.

La sede presso la quale il candidato risultato idoneo dovrà prestare servizio è l’Osservatorio di Astrofisica Spaziale di Bologna.

Cliccare qui per scaricare il bando »

archiviato sotto: ,

Altra misura della costante di Hubble

18/09/2019

Un gruppo internazionale guidato dall’Istituto Max Planck per l'astrofisica di Garching ha utilizzato due potenti sistemi di lenti gravitazionali per riuscire a stimare, grazie a 740 supernove, un valore della costante di Hubble pari a 82 +/- 8 chilometri al secondo per megaparsec, superiore a quella dedotta dal fondo cosmico a microonde. Tutti i dettagli su Science

Archi coronali da capo a piedi

18/09/2019

Un team di ricercatori guidato da Fabio Reale dell’Università e dell’Inaf di Palermo ha identificato alcune piccole regioni della cromosfera che brillano nella banda ultravioletta con i piedi di archi coronali, riscaldati a temperature fino a quasi 10 milioni di gradi e luminosi per qualche decina di minuti. Lo studio è pubblicato su ApJ

Le turbolente nubi del Serpente Cosmico

17/09/2019

Per la prima volta, un team internazionale guidato dall'Università di Ginevra è stato in grado di rilevare nubi molecolari in un progenitore della Via Lattea a circa 8 miliardi di anni luce, grazie a una risoluzione spaziale senza precedenti di 90 anni luce. Queste osservazioni mostrano che le nubi hanno una massa, una densità e una turbolenza interna superiori rispetto alle nubi ospitate nelle galassie vicine ed inoltre producono molte più stelle.