Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Programma nazionale di ricerche in Antartide

Programma nazionale di ricerche in Antartide

Pubblicato dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, il nuovo Bando PNRA che mette a disposizione 2,2 milioni di euro per progetti di ricerca da svolgersi in Antartide. Tra i temi proposti: Relazioni Sole-Terra e space weather, l'Universo sopra l'Antartide. Termine per le presentazioni delle domande: ore 12 del 23 marzo 2015

Dinamica dell'atmosfera e processi climatici, dinamica della calotta polare, dinamica della Terra solida ed evoluzione della criosfera, dinamica degli oceani polari. Relazioni Sole-Terra e space weather, l'Universo sopra l'Antartide, Evoluzione - adattamento e biodiversità, l'Uomo in ambienti estremi, contaminazione ambientale, paleoclima, problematiche e rischi ambientali, tecnologia: innovazione e sperimentazione.

Sono le materie alle quali dovranno essere dedicati i progetti di ricerca e raccolta dati che vorranno concorrere per l’assegnazione dei 2,2 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, attraverso il Bando PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide).

Una valutazione premiale sarà assicurata alle proposte coordinate da giovani ricercatori, anche con l’obiettivo di favorire il necessario ricambio generazionale all'interno del sistema nazionale della ricerca.

Le domande dovranno essere trasmesse entro e non oltre le ore 12.00 del 23 marzo 2015 utilizzando il servizio telematico SIRIO.

Maggiori informazioni e il bando completo sono disponibili a questo indirizzo.

archiviato sotto: ,

Vita a zonzo sulla polvere di stelle

21/11/2017

In viaggio tra un pianeta e l’altro a bordo di polvere spaziale: così potrebbe diffondersi la vita, suggerisce uno studio dell’Università di Edimburgo. E microrganismi terrestri potenzialmente in grado di sopravvivere a lunghi viaggi verso nuovi mondi non ne mancano: per esempio, i tardigradi

Con il grafene, nello spazio a vele spiegate

21/11/2017

Dispiegare impalpabili vele solari o raffreddare circuiti di satelliti sono due tra le possibili applicazioni del grafene alle attività aerospaziali, che sono state messe ora alla prova in condizioni di assenza di peso: un passo in più verso la loro realizzazione pratica

Viaggi interstellari: dove sono i freni?

21/11/2017

Come si rallenta una sonda spaziale che viaggia nello spazio a un quarto della velocità luce? Con una grande e affidabile vela magnetica. La proposta di un fisico della Goethe Universität di Francoforte strizza l’occhio all’ambizioso progetto di Stephen Hawking Breakthrough Starshot