Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF SAIT LX 2016 - secondo annuncio

SAIT LX 2016 - secondo annuncio

Il LX Convegno della Società Astronomica Italiana, organizzato dai due istituti INAF di Roma, l’Osservatorio Astronomico e l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali, con la partecipazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, si terrà a Roma presso la sede centrale del CNR dal 2 al 6 Maggio 2016

Il LX Convegno della Società Astronomica Italiana, organizzato dai due istituti INAF di Roma, l’Osservatorio Astronomico e l’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali, con la partecipazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, si terrà a Roma presso la sede centrale del CNR dal 2 al 6 Maggio 2016 e sarà organizzato per workshop
tematici.

Uno degli obiettivi di questo congresso è fare il punto sulla scienza legata ai maggiori progetti tecnologici e infrastrutture osservative in cui la Comunità Astrofisica Italiana e l’INAF in particolare sono coinvolti.

Maggiori informazioni sul Congresso e sulla logistica sono disponibili a partire dalla pagina web dedicata

archiviato sotto: ,

Braccia rubate alla materia oscura

22/01/2018

Per spiegare come possano le braccia delle galassie a spirale Infrangere la terza legge di Keplero si ipotizzano la dark matter o una correzione della seconda legge di Newton. Un team internazionale composto da ricercatori dell'Isc-Cnr e del Laboratoire de Physique Nucleaire et de Hautes Energies di Parigi apre la strada a ipotesi diverse

Quei venti che affamano il buco nero

22/01/2018

Uno studio uscito oggi su Nature, basato sull’analisi di un campione di 12 sistemi binari X di piccola massa, indaga i meccanismi e l’impatto delle emissioni di materia dai buchi neri stellari

Fermi vince per la quarta volta il premio Rossi

22/01/2018

Il satellite della Nasa dal cuore italiano conquista nuovamente il prestigioso premio dell’American astronomical society grazie 'alla scoperta di emissione di raggi Gamma coincidenti con le onde gravitazionali prodotte dalla coalescenza di stelle di neutroni'