Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Spica e i seminari dello IAPS - Roma

Spica e i seminari dello IAPS - Roma

Doppio appunamento per l'INAF - IAPS di Roma. Il 25 gennaio il primo di una serie di seminari organizzati dall'istituto romano. E sempre dello IAPS Roma il convegno dedicato al progetto SPICA che si svolgerà nella sede centrale INAF di Monte Mario i prossimi 7 e 8 febbraio

Seminario Prof. Jessica Sunshine Astronomy dep. Maryland Univ. “Comets as Viewed by the Deep Impact Spacecraft: Tempel 1, Hartley 2, Garrard, and Beyond” 25 Gennaio 2013, ore 11,00 Aula IB09 Area di Ricerca Tor Vergata Via Fosso del Cavaliere 100- Roma Abstract Since the spectacular impact experiment at comet Tempel 1, the Deep Impact (DI) spacecraft has observed several comets and continues to do so. Once thought to be relatively simple bodies, DI has revealed surprising diversity and unexpected behavior among comets.

Per info sul convegno SPICA clicca qui

archiviato sotto: , ,

Eclissi di Luna: iniziative dell’Inaf per il pubblico

20/07/2018

Il 27 luglio prossimo, su una volta celeste ricca di pianeti visibili a occhio nudo, andrà in scena l’eclissi di Luna più lunga del secolo, con oltre 100 minuti di totalità. Ecco le iniziative per l’evento promosse dall’Istituto nazionale di astrofisica

Si sente l’effetto della primavera su Marte

20/07/2018

«L’aver individuato un chiaro collegamento tra gli strati superiore e inferiore della ionosfera di Marte è un risultato molto importante per la missione del radar Marsis», commentano Marco Cartacci, Andrea Cicchetti e Raffaella Noschese dell’Inaf di Roma, tra gli autori di un nuovo studio sulle dinamiche atmosferiche marziane basato su dati dello strumento a bordo della sonda europea Mars Express

Giardini chimici nello spazio

20/07/2018

Gli astronauti della Expedition 56 a bordo della Iss stanno coltivando un giardino chimico per comprendere meglio l’impatto della gravità sulla crescita dei nanotubi. Mentre sulla Terra i colorati giardini chimici nei quali i cristalli crescono liberamente in ogni forma e colore, tendono a svilupparsi verso l’alto, ci si aspetta che a bordo della Stazione spaziale, in condizioni di microgravità, la crescita sia completamente diversa