Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Stellar evolution along the HR diagram with Gaia

Stellar evolution along the HR diagram with Gaia

Il congresso internazionale in svolgimento presso l’Auditorium Nazionale “Ernesto Capocci” dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte dal 20 al 23 settembre

Il 20 settembre  si è aperto a Napoli, nell’Auditorium Nazionale “Ernesto Capocci” dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte  il congresso internazionale  “Stellar evolution along the HR diagram with Gaia”.

Il meeting, dedicato all'impatto che Gaia ha avuto e avrà sullo studio dell'evoluzione stellare nel diagramma HR. è parte del progetto “Revealing the Milky Way with Gaia” (MW-Gaia) ",finanziato da un'iniziativa  COST (European Cooperation in Science and Technology).

L'evento è organizzato in 3.5 giorni di lavori:  dopo una giornata introduttiva su Gaia da parte di membri del Gaia Data Processing and Analysis Consortium (DPAC) con la presentazione dei principali risultati pubblicati con i dati della terza release (Gaia DR3)  e le loro interessanti implicazioni, il meeting si concentrerà su varie problematiche di evoluzione stellare per le quali Gaia ha avuto o avrà un impatto dirompente e sulle sinergie tra Gaia e le survey spettroscopiche attuali e future.

La comunità INAF è fortemente coinvolta sia in Gaia che nelle survey complementari e ha una storica e riconosciuta  conoscenza dell'evoluzione stellare in tutte le sue fasi.

Questo meeting offre quindi un unico connubio di competenze teoriche e osservative nell’ambito della fisica stellare e dello studio delle proprietà della Via Lattea e delle sue popolazioni stellari, in grado di stimolare nuove collaborazioni e importanti progetti futuri su un fronte che vede INAF in primo piano.

archiviato sotto: ,

Un antipasto per Lucy

26/01/2023

L’annuncio arriva dalla Nasa: in attesa di raggiungere gli otto asteroidi che costituiscono i suoi obiettivi primari, grazie a una lieve correzione di rotta la sonda Lucy potrà incontrarne un nono già il prossimo novembre: appena 700 metri di diametro, 1999 VD57 sarà il più piccolo asteroide della fascia principale mai visitato da un veicolo spaziale, e consentirà di condurre un importante test su uno dei sistemi di bordo

Nelle meteoriti, l’origine della Terra

26/01/2023

Qual è l'origine del potassio e dello zinco presenti oggi sulla Terra? Provengono dal Sistema solare esterno, o sono elementi a chilometro zero prodotti nel Sistema solare interno. Due differenti gruppi di ricerca hanno provato a dare una risposta comparando le abbondanze isotopiche di questi elementi sulla Terra con quelle nelle condriti carbonacee e nelle condriti non carbonacee, due classi di meteoriti provenienti rispettivamente dal Sistema solare esterno e dal Sistema solare interno

Webb svela il lato oscuro della chimica dei ghiacci

26/01/2023

Recenti osservazioni di Jwst hanno permesso di acquisire spettri nella direzione di osservazione di alcune sorgenti che illuminano la nube molecolare Chamaeleon I, dove è stata identificata un'ampia gamma di molecole, dal solfuro di carbonile, ammoniaca e metano, alla più semplice molecola organica complessa, il metanolo. Con un commento di Maria Elisabetta Palumbo dell’Inaf, coautrice dello studio