Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF The AGB-Supernovae Mass Transition

The AGB-Supernovae Mass Transition

L'INAF-Osservatorio Astronomico di Roma ospiterà dal 27 al 31 marzo prossimi una conferenza internazionale sulle ultime scoperte riguardanti le fasi finali delle stelle, in particolare quelle in fase di ramo asintotico di gigante

E’ tutto pronto per la conferenza internazionale dal titolo ''The AGB-Supernovae Mass Transition'' che sarà ospitata nei locali dell’Osservatorio Astronomico di Roma, a Monte Porzio Catone, per tutta la prossima settimana. Il convegno riunirà alcuni tra i massimi esperti mondiali nel campo dell'evoluzione stellare.

Nella amena cornice dei Castelli Romani, scienziati di varie nazioni si confronteranno sulle ultime scoperte riguardanti le fasi finali delle stelle, in particolare le stelle in fase di ramo asintotico di gigante (brevemente AGB, dalla terminologia inglese) e le supernovae, che rivestono un ruolo di estrema importanza in numerosi ambiti astrofisici. Durante il convegno verranno assegnati due premi (sponsorizzati dall'Osservatorio Vaticano) ad altrettanti ricercatori selezionati sulla base del loro merito scientifico e sull’importanza delle loro pubblicazioni rispetto all’argomento stesso del meeting.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale del congresso (in inglese)

archiviato sotto: ,

Coppia di buchi neri a un anno luce dalla fusione

20/09/2017

Si tratta della coppia di buchi neri supermassicci più stretta finora osservata. La ridotta distanza orbitale e la grande massa dei due oggetti (in totale, quaranta milioni di volte la massa del Sole) preannuncia una coalescenza imminente e - magari - una nuova rilevazione di onde gravitazionali.

Raggi cosmici: Cas A non schiaccia l’acceleratore

20/09/2017

Gli scienziati hanno sostenuto per decenni che i raggi cosmici sono accelerati, fino alle energie più alte osservate, in quel che rimane dopo l’esplosione di una supernova. Tuttavia i telescopi Magic hanno osservato che quello che finora era considerato uno dei migliori candidati, il residuo della supernova Cassiopeia A, non dispone in realtà dell’energia richiesta

Le miniere spaziali del futuro

20/09/2017

Presentato ieri all'European Planetary Science Congress un white paper che illustra le sfide da superare dalla nascente industria mineraria spaziale. Uno scambio tra comunità scientifica e imprese per rendere questa nuova corsa all'oro una realtà.