Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi IASF Milano

IASF Milano

La più accurata mappa in 3D dell’Universo

15/12/2016

Nel corso di otto anni il team internazionale del progetto VIPERS (VIMOS Public Extragalactic Redshift Survey), coordinato da ricercatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, ha osservato e analizzato 90 mila galassie con lo spettrografo VIMOS installato al Very Large Telescope (VLT) dell’ESO. Risultato? La più estesa ed accurata mappa tridimensionale dell’universo lontano mai realizzata

Effetti quantistici dalla stella di neutroni

30/11/2016

L'analisi della luce emessa da una stella di neutroni fortemente magnetizzata ha permesso a un gruppo internazionale di astronomi guidati da Roberto Mignani, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e dell’Università di Zielona Gora (Polonia) di osservare gli indizi di un effetto quantistico previsto da circa ottant’anni e mai rilevato finora, che prende il nome di birifrangenza del vuoto

SpaceUP Milan: un weekend spaziale

04/11/2016

SpaceUp Milan, convegno non-convenzionale di astronomia, astrofisica, ingegneria aerospaziale e tematiche connesse allo spazio, approda al Politecnico di Milano il 5 e 6 novembre. Organizzato da giovani professionisti da tutt’Europa del settore spazio e della comunicazione scientifica, non ha spettatori ma solo partecipanti

Una pulsar dalla doppia personalità

25/10/2016

Una delle campagne osservative più lunghe e complesse mai effettuate per una singola radiopulsar, che ha visto coinvolti telescopi spaziali e radiotelescopi sulla Terra, ha permesso di studiare in grande dettaglio le proprietà dell'emissione nei raggi X di PSR B0943+10. A guidare il team che ha conbdotto lo studio, appena pubblicato sulla rivista The Astrophysical Journal, Sandro Mereghetti, ricercatore dell'INAF

Pulsar “bradipo” è una giovane magnetar

08/09/2016

Quando le presero per la prima volta il polso non potevano crederci: un battito ogni sei ore e mezzo. Cosa poteva mai pulsare con tale flemma? Lo hanno scoperto, con una doppia indagine degna d’un poliziesco e grazie a tre telescopi spaziali della NASA, due team entrambi a guida italiana

Un telescopio solare al Polo Sud

23/01/2017

Da un paio di settimane due ricercatori italiani dell’Università di Roma Tor Vergata si trovano in Antartide, presso la Stazione Polare Amundsen-Scott, per installare e rendere operativo un telescopio solare di ultima generazione. Si chiama MOTH II e permetterà di effettuare ricerca astrofisica nel campo delle onde di gravità nell’amosfera solare e della meteorologia spaziale. Le interviste a Francesco Berrilli e Stefano Scardigli

Dalla NASA alla vita quotidiana

23/01/2017

Dal cemento che ricicla la cenere al fertilizzante a lento rilascio, passando per gli occhiali da sci che filtrano la fastidiosa luce blu. Il catalogo 2017 presenta una cinquantina di brevetti finanziati dalla NASA che negli ultimi mesi hanno avuto, o stanno avendo, successo commerciale in tutto il mondo

Quei gruppi asociali di galassie nane

23/01/2017

Uno studio sulla scoperta di sette gruppi di galassie nane, pubblicato su Nature Astronomy, mostra come le osservazioni di oggetti di piccola taglia possano offrire nuovi indizi per comprendere i meccanismi di formazione delle galassie più massive come la Via Lattea. Su Media INAF il commento della prima autrice, Sabrina Stierwalt, dell’NRAO