Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi IRA Bologna

IRA Bologna

IRA Bologna

IRA Bologna

Direttore Luigina Feretti

Indirizzo web http://www.ira.inaf.it

Foto dell’Istituto nella galleria multimediale
Foto dei radiotelescopi nella galleria multimediale
Occhio sulla parabola: la webcam del radiotelescopio in tempo reale
Consulta le attività divulgative e iniziative didattiche
Consulta l’elenco telefonico

Getti relativistici dalla galassia sbagliata

28/04/2017

Utilizzando i dati provenienti dallo strumento Circe al Gran Telescopio Canarias e dal satellite Fermi della Nasa, un gruppo di ricercatori guidati da Filippo D'Ammando, dell’Istituto di radioastronomia dell’Inaf di Bologna, ha scoperto emissione variabile nei raggi gamma da galassie di tipo narrow-line Seyfert 1 rivelando la presenza di una possibile nuova classe di nuclei galattici attivi con getti relativistici

Megamaser nel microangolo: è record

24/03/2017

Otto micro arcosecondi. Mai si era arrivati a distinguere livelli di dettaglio così spinti. C’è riuscita la coppia russo-italiana di radiotelescopi RadioAstron e Medicina, il primo dallo spazio e il secondo dalla bassa padana. Ne parliamo con Andrea Orlati dell’Istituto di radioastronomia dell’Inaf di Bologna

Il ballo sincronizzato dei radiotelescopi

21/02/2017

Oggi l’Europa si sintonizza sulle frequenze radio africane. O, almeno, è parte di ciò che accade a Leiden, in Olanda, dove prende avvio un progetto europeo dal nome jazz, che ha globalizzazione come parola d’ordine e guarda all’Africa come terra di progresso per la rete di radiotelescopi euro-afro-asiatica Evn. Ma il terrore, per i radioastronomi, viene dal cielo...

Localizzata l’origine d’un enigmatico lampo radio

04/01/2017

Il “fast radio burst” più misterioso che si conosca, FRB 121102, proviene da una lontanissima galassia nana. Per individuarla con precisione, gli scienziati hanno dovuto fare ricorso a un’intera rete di radiotelescopi sparsi nel mondo, fra i quali l’antenna italiana di Medicina dell’INAF, in provincia di Bologna

Al via la sperimentazione delle tecnologie di Ska

25/11/2016

Il nuovo array installato in Sardegna vuole essere un primo banco di prova a livello nazionale con cui sperimentare tecnologie e tecniche di calibrazione che saranno impiegate negli “aperture array” di nuova generazione, primi fra tutti quelli a bassa frequenza dello Square Kilometre Array

L’interculturalità parte dalla Luna

27/05/2017

Ieri sera, venerdì 26 maggio, l’Istituto Nazionale di Astrofisica ha ospitato, presso l’Osservatorio astronomico di Padova, 18 Imam afferenti a diverse associazioni islamiche del Nord-Est per osservare, con l’ausilio di binocoli e telescopi, il manifestarsi della primissima falce di Luna crescente che decreta l’inizio di uno dei mesi più importanti per i musulmani, il Ramadan.

Extremely Large Telescope: il futuro è adesso

26/05/2017

Posata oggi la prima pietra di quello che è stato definito il telescopio del futuro: Elt, l’Extremely Large Telescope. Un telescopio che parla italiano: il consorzio Ace (Astaldi, Cimolai ed Eie Group) ha infatti vinto l'appalto per la costruzione della struttura principale del telescopio e della sua imponente cupola, mentre l’Inaf ha in carico la realizzazione della strumentazione d’avanguardia che rappresenta il cuore scientifico dell’Elt

Cosa c’è in un nome?

26/05/2017

Uno studio su 200mila articoli scientifici pubblicati, dal 1950 a oggi, nelle più prestigiose riviste astronomiche evidenzia un pregiudizio di genere: tra gli articoli citati, c’è un sistematico 10 per cento in più di articoli scritti da primi autori uomini rispetto a quelli scritti da prime autrici donne