Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio d'Abruzzo

Osservatorio d'Abruzzo

Osservatorio Abruzzo

Osservatorio d'Abruzzo

Direttore Enzo Brocato

Indirizzo web http://www.oa-abruzzo.inaf.it

Consulta l’elenco telefonico

Sulle vie del kripton

03/08/2021

Nei fumetti della Dc Comics è il pianeta che diede i natali a Superman. In natura è un elemento sintetizzato dalle stelle attraverso il cosiddetto “processo s”. Ora un team guidato da Moshe Tessler – e del quale fanno parte anche Sergio Cristallo, Marco Limongi e Lorenzo Roberti dell’Inaf – ha scoperto perché i modelli ne prevedessero una quantità inferiore a quella effettivamente osservata nell’universo

Con Veritas, l’Italia torna su Venere

03/06/2021

La Nasa annuncia il lancio di due missioni verso Venere: Davinci+ e Veritas. A quest’ultima, che avrà come obiettivo svelare il funzionamento interno del pianeta, partecipa anche l’Agenzia spaziale italiana, e fra i membri del team scientifico c’è Gaetano Di Achille, ricercatore dell’Istituto nazionale di astrofisica a Teramo

Onde gravitazionali, un rivelatore sulla Luna

22/03/2021

Un’antenna lunare per misurare le vibrazioni del cosmo e studiare la geologia del nostro satellite: è l’idea di un team coordinato dal Gran Sasso Science Institute – team del quale fa parte anche l’Istituto nazionale di astrofisica. Pubblicato ora su The Astrophysical Journal, il progetto ha già un nome – Lunar Gravitational-Wave Antenna – e si basa su una nuova generazione di sismometri lunari

C’è meno “tensione” nell’espansione dell’Universo

12/03/2021

Un nuovo metodo per la misura della costante di Hubble proposto da ricercatori e ricercatrici del Gssi e dell’Inaf mette in evidenza le differenze tra le supernove utilizzate per ricavare il valore della costante stessa. Differenze che possono essere legate all'ambiente in cui si trovano

A caccia di assioni, da Terra e dallo Spazio

25/01/2021

Un gruppo di scienziati ha cercato le tracce degli assioni nelle osservazioni X di Betelgeuse, senza trovarne alcuna. Lo studio – pubblicato su Physical Review Letters – ha permesso di porre dei vincoli alle proprietà di queste ipotetiche particelle tre volte più forti di quanto abbia mai fatto qualsiasi precedente esperimento di rilevamento condotto sulla Terra. Media Inaf ha intervistato uno degli autori, Oscar Straniero, astrofisico all’Inaf d’Abruzzo

Spade laser in infrarosso sotto l’occhio di Hubble

17/09/2021

Osservazioni nell’infrarosso dei potenti getti bipolari di materia emessi da stelle giovani, condotte con lo Hubble Space Telescope, hanno permesso di ottenere preziose informazioni sulle zone più interne nelle quali essi si formano, suggerendo la presenza di compagni di piccola massa molto vicini alla stella capaci di perturbarne la traiettoria

Super vulcani nell‘Arabia Terra marziana

17/09/2021

Utilizzando i datti ottenuti dal Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa, un team di ricercatori guidati dal Goddard Space Flight Center ha identificato firme mineralogiche di cenere vulcanica nella regione Arabia Terra, nell’emisfero nord di Marte. Secondo gli scienziati, si tratterebbe di materiale espulso dall’eruzione di antichi super vulcani. Lo studio è su Geophysical Research Letters

Sn 1181, mistero risolto dopo otto secoli e mezzo

17/09/2021

Recenti analisi condotte da un team internazionale di astrofisici potrebbero aver risolto il mistero che circonda l’origine e l’evoluzione di una supernova avvistata in Cina nel 1181 e di cui si erano perse le tracce per quasi un millennio. I risultati sono stati pubblicati ieri su The Astrophysical Journal Letters