Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Direttore Massimo Della Valle

Indirizzo web http://www.na.astro.it

Foto dell’Osservatorio nella galleria multimediale
Consulta le attività divulgative e iniziative didattiche
Consulta l’elenco telefonico

Dai tetti di Napoli a caccia di stelle cadenti

14/03/2017

Installata all'Osservatorio astronomico di Capodimonte, sede partenopea dell’Istituto nazionale di astrofisica, la prima telecamera grandangolare per il monitoraggio del cielo. Il dispositivo fa parte della rete Prisma per la sorveglianza di meteore e atmosfera

San Valentino fra atomi e stelle

13/02/2017

My Bloody Valentine, s’intitolava una truculenta pellicola di qualche anno fa: San Valentino di sangue. Quello di domani s’annuncia, invece, piuttosto un San Valentino di scienza. Ecco le proposte di Symmetry Magazine e dell’Osservatorio astronomico di Capodimonte dell’Inaf per una Festa degli innamorati diversa dal solito

Tête-à-tête fra il Gatto e l’Aragosta

01/02/2017

Questi straordinari oggetti sono regioni frenetiche di formazione stellare in cui le giovani stelle fanno brillare di rosso l’idrogeno gassoso circostante. Vst è frutto della collaborazione dell’Istituto nazionale di astrofisica con l’Eso e con un ruolo determinante dell’Osservatorio astronomico di Capodimonte a Napoli

A Napoli, l’universo in chiaro scuro

27/01/2017

Materia ed energia oscure, teorie della gravità e simulazioni cosmologiche: studiosi da tutto il mondo si incontreranno, da domenica fino al 2 febbraio, all’Osservatorio astronomico di Capodimonte dell’Inaf. È previsto anche un laboratorio di giornalismo scientifico per gli studenti di astrofisica della Federico II

La stella che cadde nel buco nero rotante

12/12/2016

Quello che si credeva il lampo di supernova più luminoso mai registrato sembra invece essere il frutto di un evento ancora più estremo e raro: un buco nero in rapida rotazione che riduce a brandelli una stella che gli si è avvicinata troppo. Lo studio, a cui ha partecipato Nancy Elias-Rosa dell’INAF, è stato pubblicato sul primo numero di Nature Astronomy. Con il commento di Massimo Della Valle (INAF)

Mission impossible per l’Event Horizon Telescope

24/03/2017

È tutto pronto per scattare la foto del secolo. Un insieme di otto osservatori simulerà un radiotelescopio delle dimensioni della Terra allo scopo di intravedere il moto del gas incandescente che circonda il buco nero supermassiccio della Via Lattea. Quali le sfide e le attese? Ne parliamo con Heino Falcke, presidente del consiglio scientifico dell’Eht, e Ciriaco Goddi, responsabile scientifico del progetto BlackHoleCam

Marmitte cosmiche all’alba dei tempi

24/03/2017

In epoca antica, l’attività di formazione stellare era significativamente più intensa di quanto finora stimato. Lo suggerisce uno studio sulle emissioni da molecole d’idrocarburi policiclici aromatici in galassie remote. E proprio di alcune fra le principali fabbriche di queste molecole, le stelle Agb, si parlerà all’Inaf di Roma da lunedì prossimo, 27 marzo, al convegno “The Agb-Supernovae Mass Transition”

Bullismo stellare: quei pianeti non nasceranno

24/03/2017

Anche le piccole stelle appena nate possono essere delle nemiche feroci. Si è visto studiando il disco protoplanetario IM Lup, dove il materiale sta evaporando e i pianeti potrebbero non formarsi mai