Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Osservatorio di Capodimonte (NA)

Direttore Marcella Marconi

Indirizzo web http://www.oacn.inaf.it

Foto dell’Osservatorio nella galleria multimediale
Consulta le attività divulgative e iniziative didattiche
Consulta l’elenco telefonico

Viaggio immaginifico verso la Luna

20/06/2019

Abbiamo scelto di andare sulla Luna non perché sia facile, ma perché quest'obiettivo è servito a misurare le energie e le capacità dell'uomo; perché è stata una delle sfide che gli uomini si sono prefissati e che hanno vinto. Una mostra, molto partenopea, celebra il 50° anniversario dello sbarco sulla Luna

Di scienza e bollicine

17/06/2019

Comincia il 21 giugno il nuovo ciclo di conversazioni scientifiche all'Osservatorio astronomico di Capodimonte con quattro appuntamenti dai temi accattivanti e talvolta provocatori nella splendida cornice della "Terrazza di Napoli sull'Universo"

Kerbin chiama Terra: gara spaziale per studenti

23/05/2019

Si è tenuta ieri a Torino, presso l'Altec, la cerimonia di premiazione dei vincitori del progetto Cosmo Explorers, un esempio di didattica innovativa rivolto a studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado. In cima al podio, l’Istituto Don Bosco di Cumiana e un team del Liceo Saffo di Roseto degli Abruzzi

Al via “Pint of Science” Italia 2019

20/05/2019

Giunge alla quinta edizione italiana l’evento internazionale di divulgazione scientifica che porta gratuitamente la scienza nei pub: microplastiche, nanotecnologie, epigenetica, neuroscienze, autismo, tecnologie sostenibili, big data e social network sono solo alcuni dei temi affrontati dalle centinaia di ricercatrici e ricercatori che si alterneranno nei locali di tutta Italia

Ecco Highlander, il planetesimo immortale

04/04/2019

Composto in gran parte di ferro e nichel, orbita a distanza molto ravvicinata – più di quanto si ritenesse possibile – attorno a ciò che resta della stella originaria. Si trova a 410 anni luce da noi, e alla sua scoperta, descritta oggi su Science, hanno preso parte anche Domitilla de Martino, Melania Del Santo e Roberto Silvotti dell’Istituto nazionale di astrofisica

A caccia di gioviani con l’intelligenza artificiale

26/06/2019

I ricercatori della Southwest Research Institute hanno ideato un bot per cercare pianeti gemelli di Giove, che a loro volta potrebbero favorire la presenza di pianeti rocciosi più interni e magari abitabili. L’algoritmo sfrutta le informazioni sulla composizione chimica delle stelle, cercando le firme di elementi come carbonio, ferro, ossigeno e sodio

Un campione stellare di pesi massimi

26/06/2019

In un ammasso aperto della nostra galassia è stata scoperta una nebulosa planetaria la cui stella progenitrice aveva una massa di 5.5 masse solari, un peso massimo tra le stelle all’origine delle nebulose planetarie. I risultati confermano le previsioni teoriche secondo cui stelle di massa superiore alle 5 masse solari possono formare nebulose planetarie, ricche di azoto

Marte: 4.5 miliardi di anni di relativa tranquillità

25/06/2019

Uno studio condotto dalla Western University (Canada) su meteoriti marziane, pubblicato ieri su Nature Geoscience, anticipa di qualche centinaia di milioni di anni l’epoca in cui sul Pianeta rosso potrebbero essere comparse le condizioni per il potenziale sviluppo della vita: 4.48 miliardi di anni fa, quando ebbe termine il cosiddetto intenso bombardamento tardivo