Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Sedi Osservatorio di Palermo

Osservatorio di Palermo

Osservatorio di Palermo

Osservatorio di Palermo

Direttore Fabrizio Bocchino

Indirizzo web http://www.astropa.inaf.it

Foto dell’Osservatorio nella galleria multimediale
Consulta le attività divulgative e iniziative didattiche
Consulta l’elenco telefonico

Un cucciolo per Tess

02/10/2019

Fra quelli confermati, è il pianeta più giovane fino a ora mai individuato dal telescopio spaziale Nasa. Un mondo grande la metà di Giove, in orbita attorno a una stella di appena 40 milioni di anni. Sembra molto promettente per lo studio delle atmosfere extrasolari. La scoperta, pubblicata su A&A, è firmata da Serena Benatti, ricercatrice all’Inaf di Palermo e Padova

Precursore radiativo per il disaccordo fra X e Uv

30/09/2019

Un team guidato da Salvatore Colombo dell’Università di Palermo, e associato Inaf, propone una spiegazione alla discrepanza osservata fra i tassi di accrescimento ottenuti analizzando la banda X e quelli ottenuti analizzando la banda ultravioletta nelle stelle giovani

Archi coronali da capo a piedi

18/09/2019

Un team di ricercatori guidato da Fabio Reale dell’Università e dell’Inaf di Palermo ha identificato alcune piccole regioni della cromosfera che brillano nella banda ultravioletta con i piedi di archi coronali, riscaldati a temperature fino a quasi 10 milioni di gradi e luminosi per qualche decina di minuti. Lo studio è pubblicato su ApJ

Così piroettano le giovani stelle

28/08/2019

Analizzando la variabilità simultanea in banda ottica e ai raggi X di 74 stelle di presequenza di Ngc 2264 (la Nebulosa Cono), una squadra di astrofisici guidata da Mario Guarcello dell’Inaf di Palermo ha individuato un ruolo importante della rotazione sulla loro attività magnetica dominante

Osservando una stella di nome Sole

24/07/2019

Per sfruttare al meglio la tecnica della velocità radiale per l’individuazione di esopianeti è cruciale caratterizzare l’attività magnetica delle stelle. Ma questo è possibile, in dettaglio, per una stella soltanto: la nostra. Un team guidato da Jesus Maldonado dell’Inaf di Palermo ha dunque deciso di mettere il Sole sotto osservazione con due degli “occhi” del Telescopio nazionale Galileo: il telescopio solare di giorno e lo spettrografo Harps-N di notte

Incredibili dischi controrotanti visti da Alma

17/10/2019

Due dischi di accrescimento, a stretto contatto uno attorno all’altro, che ruotano in verso opposto. È il fenomeno, mai osservato prima, rilevato attorno al buco nero supermassiccio della galassia M77 da un team internazionale guidato da Violette Impellizzeri, astrofisica siciliana oggi in Cile. Media Inaf l’ha intervistata

2I/Borisov messa a nudo da Hubble

17/10/2019

È un’altra bellissima istantanea. L’ha scattata lo Hubble Space Telescope lo scorso 12 ottobre e ci mostra la cometa interstellare 2I/Borisov come non l’abbiamo mai vista

Venti di quasar nell’universo primordiale

17/10/2019

Grazie a un’analisi di tutte le osservazioni disponibili condotte con Alma di galassie nell’universo giovane che ospitano un buco nero attivo, un team guidato da Manuela Bischetti dell’Inaf di Roma è riuscito per la prima volta a confermare la presenza di venti di materia a meno di un miliardo di anni dal Big Bang