Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Lavora con noi Concorsi e selezioni Posizioni a tempo indeterminato Amministrativi Graduatoria finale concorso a 1 posto di Collaboratore di amministrazione – VII livello presso l’INAF–Osservatorio Astronomico di Cagliari (D.D. n. 457/11 del 28/12/2011)

Graduatoria finale concorso a 1 posto di Collaboratore di amministrazione – VII livello presso l’INAF–Osservatorio Astronomico di Cagliari (D.D. n. 457/11 del 28/12/2011)

Tipologia Amministrativi tempo indeterminato
Data di pubblicazione 31/01/2012
Scadenza termini partecipazione 14/09/2012 10:00
Chiusura procedimento 20/02/2013

Graduatoria finale il decreto di approvazione

 

A seguire gli atti precedenti

Concorso pubblico nazionale, per titoli ed esami, a n. 1 posto di Collaboratore di amministrazione – VII livello, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, presso l’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Cagliari (Determinazione Direttoriale n. 457/11 del 28/12/2011)

Avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale – Concorsi ed esami n. 8 del 31/01/2012 - Scadenza termine presentazione domande: 1/03/2012

Allegato A coll amm_oaca.doc

Allegato B coll amm.doc

Allegato C coll amm.doc

Allegato D coll amm.doc

Allegato E coll amm.pdf

Nomina commissione esaminartice

La prova preselettiva del concorso, per titoli ed esami, ad un posto di Collaboratore di Amministrazione - con contratto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato presso l'INAF - Osservatorio Astronomico di Cagliari, indetto con Determinazione del Direttore Amministrativo n. 457/11 del 28/12/2011, pubblicato nella G.U. N. 8 del 31 gennaio 2012 , si svolgerà il giorno 14 Settembre 2012, nell’aula V presso la Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università di Cagliari sita in Via Maglias a Cagliari. Tale avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti. Tutti i candidati sono ammessi con riserva e sono tenuti a presentarsi alle ore 10.00 nel giorno e nel luogo indicato dal presente avviso, muniti di un valido documento di riconoscimento. I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova preselettiva verranno considerati rinunciatari. La prova scritta del suddetto concorso si svolgerà il giorno 16 ottobre 2012; il luogo e l’ora di svolgimento saranno comunicati il giorno della prova preselettiva. Ai sensi dell’art. 7, comma 2, del bando di concorso i candidati non potranno introdurre, nella sede della prova, carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie; potranno consultare soltanto i dizionari. L’uso di telefoni cellulari e, comunque, ogni tipo di comunicazione con l’esterno comporterà l’esclusione dalla prova.


Meteoriti: dal retro di un asteroide fino al suolo

11/08/2022

Un'analisi di oltre seicento meteoriti provenienti dalla frammentazione dell'asteroide 2008 Tc3, schiantatosi 14 anni fa sopra il deserto del Sudan, ha svelato come queste piccole rocce riescano a sopravvivere alla violenta fase di meteora attraverso l'atmosfera. Lo studio indica che che le porzioni localizzate sul lato posteriore di un asteroide in caduta verso il nostro pianeta hanno una maggiore possibilità di preservarsi e raggiungere il suolo

Collisione galattica immortalata dal Gemini North

11/08/2022

Una nuova immagine catturata dal telescopio Gemini North alle Hawaii rivela una coppia di galassie a spirale interagenti – Ngc 4568 e Ngc 4567 – mentre iniziano a scontrarsi e fondersi. Queste galassie sono intrappolate dal loro reciproco campo gravitazionale e alla fine si uniranno per formare un'unica galassia ellittica, tra circa 500 milioni di anni

Istantanea di moti a spirale

11/08/2022

Osservate, per la prima volta in maniera diretta, le linee di flusso di un “disk wind” magnetoidrodinamico, il vento che, secondo le previsioni teoriche, si origina dai dischi di accrescimento intorno a oggetti cosmici come stelle in formazione e buchi neri. A firmare la scoperta, pubblicata oggi su Nature Astronomy, un team internazionale guidato da Luca Moscadelli dell’Inaf, mediante le osservazioni radio di un’emissione “maser” dell’acqua nei pressi di una stella nascente realizzate con il Vlbi array, una rete globale di 26 radiotelescopi distribuiti tra l’Europa, l’Asia e gli Stati Uniti