Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Lavora con noi Concorsi e selezioni Posizioni a tempo indeterminato Diario della prova scritta del concorso 13 posti di Tecnologo, Codlce Concorso TEC/îS/IFSIRM 2O11

Diario della prova scritta del concorso 13 posti di Tecnologo, Codlce Concorso TEC/îS/IFSIRM 2O11

Dlarlo della prova scrltta del concotso pubbllco aazlonale, per tltoll ed esami, a tredici postl di îecnologo - III llvello, con contratto d.l lavoro a tempo lndetermlnato, pîesso le Strutture di rlcerca dcll'Istltuto Nazlonale di Astrofisica - determlnazione n, 42012O11 del 29 novernbre 2O11 (punto 12 all. A del Bando: Codlce Concorso TEC/îS/IFSIRM 2O11 - Struttura IAPS ex IFSI Roma, I posto, settore tecrico-scientlflco). La
Tipologia Tecnologi tempo indeterminato
Data di pubblicazione 25/05/2012
Scadenza termini partecipazione 21/06/2012 09:30

La prova scritta del concorso pubblico nazionale, per titoli ed esami, a tredici posti di Tecnologo - III livello - con contratto di lavoro a tempo indeterminato - presso le Strutture di ricerca dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (punto 12 all. A del Bando: Codice Concorso TEC/TS/IFSIRM 28!! - Struttura IAPS ex IFSI Roma, 1 posto, settore tecnico-scientifico), - Determinazione n. 42Ol2Ol7 del 29 novembre 201L, pubblicato nella Gazzetta Ufficia-le della Repubblica Italiana, 4" Serie Speciale - Concorsi ed esamin.96 de1 6/I2l2O1l, si svolgerà a Roma il 21giugno2012 presso 1a sede del CNR-Area della Ricerca di Roma 2 Tor Vergata - Via del Fosso del Cavaliere n. 100 - Aula IB09. Il presente awiso ha valore di notifica a tutti g1i effetti. Pertanto i candidati ai quali non sia stata comunicata 1'esclusione dalle procedure concorsuali sono tenuti a presentarsi alle ore 9.30 nel giorno e ne1 luogo indicati nel presente awiso, muniti di un valido documento di riconoscimento. La prova inizierà appena terminata la procedura di riconoscimento. I1 tempo candidati per lo svolgimento de1la prova stessa è di 3 ore. I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova scritta veîranno rinunciatari. Ai sensi dell'art. 6 comma 7 de1 bando di concorso i candidati non potranno introdurre, nella sede della prova, carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie; potranno consultare soltanto i dizionari eventualmente messi a disposizione da-1la Commissione. L'uso di telefoni cellulari e, comunque, ogni tipo di comunicazione con 1'esterno comporterà 1'esclusione dalla prova. I4 indicazioni per raggiungere la sede della prova sono reperibili sul sito: http: / / www. artov. rm. cnî. it/ sito area I ArealDovesiamo/ Comeraggiungerci.html.


Encelado in infrarosso

22/09/2020

La più dettagliata mappa globale nell’infrarosso della luna di Saturno Encelado: è quanto ha prodotto un team di astronomi utilizzando l’eredità scientifica costituita dalla mole di dati sulla luna ottenuti dalla sonda Cassini della missione Cassini-Huygens. Le nuove immagini, descritte in un articolo pubblicato sulla rivista Icarus, rivelano tracce di attività geologica anche nell'emisfero settentrionale del satellite naturale

Giove potrebbe avere seicento lune

22/09/2020

Setacciando i dati di archivio del Canada France Hawaii Telescope, gli astronomi canadesi della University of British Columbia hanno scoperto ulteriori 52 oggetti che quasi certamente sono lune irregolari di Giove. Gli autori stimano che la popolazione di lune gioviane con raggio maggiore di 400 metri sia di circa 600. Lo studio verrà presentato all'Epsc 2020

Ltt 9779b, il pianeta “ultra” terreno

21/09/2020

Grazie ai dati ottenuti dal satellite Tess, dai 23 telescopi della rete del Las Cumbres Observatory, dal telescopio Ngts e dallo strumento Harps, e con il contributo dell'osservatorio di Campo Catino, un team di astronomi guidato dall'Università del Cile ha scoperto Ltt 9779b: il primo di una classe di pianeti mai osservati prima d'ora, i nettuniani ultra caldi. I dettagli della scoperta su Nature Astronomy