Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Lavora con noi Concorsi e selezioni Posizioni a tempo indeterminato Tecnologi Concorso pubblico nazionale, per titoli ed esami, ai fini del reclutamente di quattro "Primi Tecnologi", Secondo Livello Professionale, con contratto di lavoro a tempo indeterminato a regime di tempo pieno.

Concorso pubblico nazionale, per titoli ed esami, ai fini del reclutamente di quattro "Primi Tecnologi", Secondo Livello Professionale, con contratto di lavoro a tempo indeterminato a regime di tempo pieno.

Concorso pubblico nazionale, per titoli ed esami, ai fini del reclutamente, per le esigenze dello "Istituto Nazionale di Astrofisica", di numero quattro "Primi Tecnologi", Secondo Livello Professionale, con contratto di lavoro a tempo indeterminato a regime di impegno a tempo pieno, in attuazione di quanto previsto dalle Delibere del Consiglio di Amministrazione del 21 dicembre 2017, numero 115, e del 30 luglio 2018, numero 65.
Tipologia Tecnologi tempo indeterminato
Data di pubblicazione 01/03/2019

Nomina Commissione


bando di concorso

Ecco la foto della prima cometa interstellare

16/09/2019

Nella notte tra il 9 e il 10 settembre, il Gemini North Telescope a Maunakea ha immortalato la prima cometa interstellare che sta entrando nel Sistema solare interno, C/2019 Q4 (Borisov). Attualmente, data la sua posizione in cielo, è di difficile osservazione, ma il suo percorso iperbolico la porterà a condizioni di osservazione più favorevoli nei prossimi mesi

Corona lunare per Giorgia Hofer

16/09/2019

A due settimane esatte dalla sua “Congiunzione ad alta quota”, un’altra opera dell’astrofotografa di Valle di Cadore viene scelta dalla Nasa come immagine astronomica del giorno: una particolarissima immagine della Luna sulla città della Mole, scattata in occasione di una visita all’Osservatorio astrofisico dell’Inaf di Torino

Pesata la madre di tutte le pulsar

16/09/2019

Utilizzando come “bilancia” un fenomeno relativistico detto “ritardo di Shapiro”, un team di astronomi guidato da H. Thankful Cromartie della University of Virginia ha individuato la stella di neutroni più massiccia a oggi conosciuta: è pari a circa 2.14 masse solari