Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF 2° edizione Premio Paolo Farinella

2° edizione Premio Paolo Farinella

Un premio destinato a quanti si siano distinti nei campi di interesse che gli erano propri: scienze planetarie, geodesia spaziale, fisica fondamentale, divulgazione scientifica, sicurezza nello spazio, controllo degli armamenti e disarmo. Tema di quest'anno "formazione e prima fase evolutiva del sistema solare".

Per onorare la memoria e la figura di Paolo Farinella (1953-2000), uno straordinario scienziato oltre che eccezionale persona, è stato istituito, in occasione dell' "International Workshop on Paolo Farinella the scientist and the man" che si è svolto a Pisa nel 2010, un premio destinato a quanti si siano distinti nei campi di interesse che gli erano propri: scienze planetarie, geodesia spaziale, fisica fondamentale, divulgazione scientifica, sicurezza nello spazio, controllo degli armamenti e disarmo.

Lo scorso anno il premio è stato vinto da William Bottke per il suo contributo nel campo della “fisica e dinamica dei piccoli corpi del nostro sistema solare”. Quest'anno il premio è dedicato alla planetologia e in particolare agli studi sulla formazione e la prima evoluzione del sistema solare.

I termini per la presentazione delle domande scadono il 30 maggio, in allegato il bando e i moduli. Il premio sarà consegnato durante il congresso EPSC previsto in Spagna a Madrid dal 23 al 28 settembre.

Il Premio dedicato a Paolo Farinella è realizzato con il sostegno dell'Università di Pisa e dello IAPS-INAF di Roma.

Il bando

Il modulo di partecipazione

archiviato sotto:

Vita a zonzo sulla polvere di stelle

21/11/2017

In viaggio tra un pianeta e l’altro a bordo di polvere spaziale: così potrebbe diffondersi la vita, suggerisce uno studio dell’Università di Edimburgo. E microrganismi terrestri potenzialmente in grado di sopravvivere a lunghi viaggi verso nuovi mondi non ne mancano: per esempio, i tardigradi

Con il grafene, nello spazio a vele spiegate

21/11/2017

Dispiegare impalpabili vele solari o raffreddare circuiti di satelliti sono due tra le possibili applicazioni del grafene alle attività aerospaziali, che sono state messe ora alla prova in condizioni di assenza di peso: un passo in più verso la loro realizzazione pratica

Viaggi interstellari: dove sono i freni?

21/11/2017

Come si rallenta una sonda spaziale che viaggia nello spazio a un quarto della velocità luce? Con una grande e affidabile vela magnetica. La proposta di un fisico della Goethe Universität di Francoforte strizza l’occhio all’ambizioso progetto di Stephen Hawking Breakthrough Starshot