Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Ampliamento Clean Room dell'IAPS di Roma

Ampliamento Clean Room dell'IAPS di Roma

Pubblicata la lettera di invito rivolta alle imprese che hanno già presentato manifestazioni di interesse

Si informa che nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito web dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma è stata pubblicata stamane la lettera di invito alla  procedura negoziata, previa consultazione, ai sensi dell’art. 36, comma 2 del d.lgs. n. 50/2016, per "Ampliamento di 12,5m2 dell’attuale Clean Room posta nell’edificio F dell’Area di Ricerca di Tor Vergata, per ottenere un ambiente pulito unico di circa 34 m2 in classe ISO7, più la realizzazione di uno spogliatoio di circa 3 m2 in classe ISO8" (Gara n. 6772465 - CIG 7113150512 - CUP C51D10000000001 - CUP F82I15000510005 - CUU K9NBBG) .

Per maggiori informazioni, consultate questa pagina del sito web dell'IAPS di Roma.

 

AGGIORNAMENTO DEL 1 AGOSTO 2017

Nota del Direttore dell’IAPS del 31 luglio 2017, numero di protocollo 888, con la quale è stata rettificata la lettera di invito inviata in data 27 luglio 2017.

archiviato sotto: ,

Un asteroide dedicato a Mario Rigutti

23/07/2019

All’astronomo e divulgatore scientifico triestino è stato dedicato l’asteroide (33823) 2000 CQ1. «Per me, abituato a non aspettare compensi o particolari riconoscimenti per quello che di buono posso aver fatto, è stata una notevole e gradita sorpresa», dice lo scienziato a Media Inaf

Il piacere di ragionare con Gabriele Ghisellini

23/07/2019

Nel suo agile “Astrofisica per curiosi” l’astrofisico dell’Inaf di Brera fa vivere ai lettori l’emozione di comprendere, conducendoli – passo passo, con rigore – lungo percorsi tanto affascinanti quanto vincolati quali la storia dell’universo e la vita delle stelle

L’idrogeno perduto, scovato da MeerKat

23/07/2019

Un team internazionale guidato da Paolo Serra dell’Inaf di Cagliari chiarisce una contraddizione finora irrisolta: la sproporzione tra polveri e idrogeno nel mezzo interstellare della galassia Ngc 1316. Lo strumento utilizzato è MeerKat, uno dei radiotelescopi “precursori” di Ska, lo Square Kilometre Array