Strumenti personali
Fatti riconoscere

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

INAF

Istituto italiano di astrofisica - national institute for astrophisics

Ciao
Tu sei qui: Home Notizie INAF Esito Consultazione informale del Mercato per CTA

Esito Consultazione informale del Mercato per CTA

L’INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica intende con il presente Avviso verificare la presenza nel mercato di riferimento di operatori economici interessati a partecipare, singolarmente od in forma associata, ad una possibile procedura di gara a rilevanza comunitaria per la fornitura, nell’ambito del progetto internazionale Cherenkov Telescope Array a cui il predetto Istituto partecipa, di n. 9 (nove) unità di Telescopi Cherenkov Modello SST - ASTRI – 2M, le cui specifiche tecniche sono riportate nella relazione illustrativa allegata (All. n. 1).

Allegato tecnico

Il testo completo

Esito della Consultazione Informale di Mercato relativa ala fornitura di 9 (nove) Telescopi Cherenkov Modello SST-ASTRI-2M nell’ambito del Progetto Internazionale CTA.

In relazione alla procedura in oggetto, pubblicata il 2 Luglio 2015 e scaduta il 20 Luglio 2015, si comunica l’elenco dei soggetti che hanno sottomesso una espressione di interesse.

Elenco soggetti Mercato

  • ASTER S.p.A.
  • CAEN S.p.A.
  • EIE Group s.r.l.
  • Evoelectronics srl
  • Flabeg FE GmbH
  • MindWay srl
  • MT Meccatronica SpA
  • MT Mechatronics GMbh
  • NITEL (Consorzio Interuniversitario)
  • SITAEL SpA
  • Thermacore Europe
  • Trans-Tech s.r.l.

E se le Nubi di Magellano fossero state un trio?

24/09/2018

Una nuova ipotesi, nata dall'osservazione del movimento delle stelle nella Grande Nube di Magellano, fa pensare che in origine la famosa coppia di galassie - visibili a occhio nudo nell'emisfero australe - fosse un terzetto, ma due di loro si sarebbero successivamente fuse tra tre e cinque miliardi di anni fa

Su quell’asteroide qualcosa si muove

23/09/2018

Impresa storica per la missione giapponese Hayabusa-2: i due moduli Rover-1A e Rover-1B sono approdati su Ryugu e funzionano correttamente, saltellando come grilli sull’asteroide e inviando a Terra le immagini. «È la prima volta che l’uomo manda sulla superficie di un piccolo corpo planetario un robot mobile», commenta entusiasta Ernesto Palomba dell’Inaf di Roma

I saltellanti Minerva arrivano su Ryugu

21/09/2018

I tre mini-rover, poco più di un kg ciascuno, hanno il compito di generare immagini stereo della superficie di Ryugu. Non hanno le ruote, quindi per muoversi sull'asteroide dovranno saltellare